VAI ALLA LISTA DELLE GIORNATE DI SCAVO

CAMPAGNA 2011

1° SETTIMANA

2° SETTIMANA

3° SETTIMANA

4° SETTIMANA

5° SETTIMANA

6° SETTIMANA

VAI ALLE CAMPAGNE

GUARDA L'ULTIMO REPORT VIDEO

14 LUGLIO 2011  

Resoconto della giornata di scavo

Area 2000

Prosegue lo scavo dell’area. Una volta messi in luce gli scheletri individuati negli scorsi giorni, si è iniziata la rimozione di quelli documentati e rilevati.
L’individuo Us 2057, nella porzione occidentale dell’area di scavo, è un maschio tra i 30 ei 39 anni, in buono stato di conservazione, ma privo del femore destro, asportato da un taglio longitudinale alla tomba. Lo scheletro giaceva sul fianco sinistro, le braccia piegate e le mani giunte sotto il mento, al loro interno un rosario con vaghi in pasta vitrea solo parzialmente conservato. La presenza di almeno tre grossi chiodi da legno disposti lungo il taglio e di tracce di carboni vegetali allineate dietro la schiena suggeriscono l’esistenza, in passato, di assi lignee a contatto con il corpo, probabilmente non appartenenti ad una vera cassa ma ad una struttura posta a parziale protezione del cadavere, che non ha comportato la completa decomposizione dei tessuti molli in spazio vuoto.
L'individuo Us 2057, invece, risulta essere un adolescente di eta' compresa tra 16-19 anni, sesso indeterminato. Sulla base della lunghezza delle ossa dell'arto inferiore, e' stato determinato che l'individuo avesse una statura leggermente superiore ai 160 cm.  Degna di nota e' un'alterazione patologica della testa del femore, che si presenta parzialmente erosa e con formazione di osso in posizione anomala, possibilmente dovuta ad un trauma. In associazione con l'individuo sono stati reperiti un grano di rosario (a sezione ottagonale?) in vetro ed una medaglietta votiva a S. Pellegrino di fattura romana, tipica della prima meta' del XIX secolo.

Area 4000

Nella giornata di oggi si è proceduto alla documentazione e alla rimozione di tre successivi piani stradali (UUSS 4020, 4022, 4028), databili al XIX secolo; in US 4022 (strato composto prevalentemente da calce), sono state infatti rinvenute tre monete risalenti alla seconda metà dell’Ottocento.

Diario visualizzato 1665 volte

GALLERIA DI IMMAGINI

VAI ALLE GALLERIE