VAI ALLA LISTA DELLE GIORNATE DI SCAVO

CAMPAGNA 2014

1° SETTIMANA

2° SETTIMANA

3° SETTIMANA

4° SETTIMANA

5° SETTIMANA

6° SETTIMANA

7° SETTIMANA

8° SETTIMANA

VAI ALLE CAMPAGNE

GUARDA L'ULTIMO REPORT VIDEO

25 GIUGNO 2014  

Resoconto della giornata di scavo

Area 2000

In mattinata è stato effettuato l'allargamento dell'area in direzione Ovest per un'estenzione di 3.5 m per 4 m, raggiungendo un totale di circa 85 metri quadrati. Lo scopo prefisso è quello di incrementare il campione di studio facente riferimento alle fasi settecentesche ed ottocentesche, oltre quello di individuare, se presente, il limite occidentale del cimitero più moderno. Inoltre, è ipotizzabile che alcune fosse legate all'evento epidemico del 1855 possano situarsi all'esterno di tale limite. Grazie all'indagine archeologica dello scorso anno sono state definite, in maniera parziale, le dinamiche legate all'organizzazione degli spazi funerari: durante la pandemia di colera venne utilizzata un'area esterna (il settore B) rispetto al cimitero comune per il seppellimento dei corpi colpiti dal morbo, area che comunque manteneva una vicinanza con il suolo sacro e con la chiesa. Riteniamo plausibile che questo tipo di scelta fosse stata mantnuta anche lungo gli altri margini del cimitero; le ricerche dei prossimi giorni accerteranno o meno questa ipotesi.

A causa del maltempo le indagini archeologiche su campo sono state interrotte. Il pomeriggio ha visto i ragazzi della Field School impegnati nelle diverse attività di laboratorio e di didattica.

This morning it rained consistently for several hours. During the rain, Area 2000 was expanded west. This addition added an area that was approximately 4.5 meters by 5 meters. After the rain stopped, we cleared the water out of the entirety of Area 2000 by using sponges, buckets, and scoops. We did so to allow the soil to dry, so that we can begin excavations again tomorrow. In the new area, we also removed any loose soil, rock, and other debris that was left by the backhoe, evening out the layer. Additionally, we defined the edges to this addition.

Area 3000

La pioggia battente ha impedito di proseguire la pulizia generale dell'ampliamento meridionale dell'area; la mattinata è stata quindi dedicata alle varie attività di laboratorio ed alla spiegazione della compilazione delle schede tafonomiche e di unità stratigrafica. Durante il pomeriggio è stato possibile procedere con la parziale pulizia dell'area e con l'apertura della porzione settentrionale del Settore B, già in parte indagato nel corso delle precedenti campagne di scavo. La messa in luce di tutta l'area ha permesso di comprendere meglio l'effettiva estensione dell'abbazia di epoca medievale che, originariamente, era avanzata di circa 10 metri rispetto alla facciata attuale. Sono inoltre stati chiariti i limiti reali dell'area che verrà indagata nel corso di questo scavo, concentrata all'interno dell'antico edificio religioso, ovvero in quello spazio compreso fra la facciata attuale della chiesa, il perimetrale nord, la facciata medievale, perfettamente parallela a quella restaurata nel corso del XVII-XVIII secolo, ed il perimetrale meridionale dell'abbazia originaria.

No excavations were performed in the morning due to rain. In the afternoon, the partly excavated northern section of the area was uncovered.  Due to the rain, the soil was muddy and most of the time was spent cleaning this section. In this section, two tibias were discovered facing west to east, possibly being covered by a shroud. Tomorrow will consist of excavating the lithic tombs, along the northern perimeter of the church and to the right of the façade. In addition, the crania in the previous area will be further excavated.

Area 5000

Per permettere una comprensione più organica delle stratigrafie è stato deciso di accorpare l’allargamento dell’Area 4000 all’Area 5000. Prosegue dunque la prima pulizia dell’intera area di scavo, utile ad individuare le stratigrafie non riferibili alle più recenti attività che hanno interessato la zona. La messa in luce di queste evidenze ci ha permesso di individuare, nella porzione settentrionale dell’area, alcuni elementi litici di medie dimensioni in prossimità dell’angolo sud-occidentale dell’antico perimetro della chiesa abbaziale. Successive indagini permetteranno di capire se si possa trattare di una cassa litica (come già presenti lungo il perimetro ovest della suddetta chiesa) quanto, piuttosto, di un accumulo di bozze. La porzione centro occidentale, invece, è caratterizzata da un esteso strato di lastre di ardesia di medie e piccole dimensioni probabilmente relativo ad un’opera di livellamento eseguita per regolarizzare una precedente situazione di crollo. Inoltre, al centro dell’area è stata messa in luce quella che sembra essere una struttura di piccole dimensioni, composta da bozze e laterizi legati con malta e dalla pianta quadrangolare. Questa si imposta sullo strato di lastre di ardesia e, dalla tecnica e dai materiali che la compongono, potrebbe essere riconducibile a due simili elementi strutturali individuati nell’allargamento C dell’area 4000, identificati come elementi di supporto di un pergolato di epoca contemporanea (primi anni del ‘900). Nell’angolo sud-occidentale dell’area è stata, infine, individuata una traccia sub-rettangolare di calce (con orientamento est-ovest) colmata da uno strato argilloso a sua volta tagliato e riempito con sedimento argilloso. Date la forma, dimensioni e quota di questa nuova evidenza, è ipotizzabile la sua contestualità con delle buche per lo spegnimento della calce precedentemente individuate nelle aree 1000 e 4000. 

Today at the Field Site Badia Pozzeveri it rained until mid-afternoon, which postponed excavation. Once the rain ceased we proceeded to bail water off the flooded site before continuing excavation. As a result of the lack of contextual differences between Area 5,000 and the expansion of Area 4,000 they have merged into one area, which is henceforth referred to as Area 5,000. The primary goal for today was to discover the extent of the slate context. We found a limit to this slate context, but continued to attempt to determine whether or not this was due to the shifting of the stratigraphic structure. Through this process of exposure, we found minimal artifacts which included bone fragments and ceramics. As we continued to the Southwest corner of Area 5,000 we exposed a mortar pit and clay. This context has been found previously in Area 1,000 and Area 4,000 and is contemporaneous to the 19th century. 

Diario visualizzato 943 volte

GALLERIA DI IMMAGINI

VAI ALLE GALLERIE