VAI ALLA LISTA DELLE GIORNATE DI SCAVO

CAMPAGNA 2014

1° SETTIMANA

2° SETTIMANA

3° SETTIMANA

4° SETTIMANA

5° SETTIMANA

6° SETTIMANA

7° SETTIMANA

8° SETTIMANA

VAI ALLE CAMPAGNE

30 GIUGNO 2014  

Resoconto della giornata di scavo

Area 2000

L'indagine archeologica procede intensa in entrambi i settori.

Nel Settore A è stata indagata la porzione centro orientale e centro meridionale permettendo l'individuazione di due tagli sepolcrali:
US- 2204 è orientato Est Ovest, ha una forma regolare quasi rettangolare, ed è collocato subito a Sud della struttura lateriazia USM 2106 e a ridosso, ad Est, del muro medievale USM 2100. Dopo la rimozione del riempimento US 2205 (caratterizzato da una matrice limosa con molti inclusi litici, laterizi ed ossa sparse) è stato parzialmente messo in luce l'individuo scheletrizzato Usk 2417; si tratta di un infante orientato Est Ovest ed in buono stato di conservazione che sarà documentato domani.
US -2414 ha una forma ellissoidale molto allungata, è orientato Est Ovest e si colloca subito a Nord della risega della chiesa. Il suo riempimento (US 2416) presenta molti elementi litici di diverse dimensioni e laterizi, soprattutto concentrati ad Est e ad Ovest. Sul lato più occidentale, leggermente disturbato dall'ossario US- 2155, compare il cranio dell'individuo in connessione qui sepolto (Usk 2415). 
Nell'allargamento occidentale è stato completamente documentato e rimosso Usk 2403: gli arti superiori risultano flessi sull'addome, mentre quelli inferiori sono totalmente distesi e paralleli. L'individuo aveva come corredo un rosario, di cui sono stati rinvenuti alcuni grani lignei a livello delle mani, e una croce bronzea accanto all'epifisi distale del radio sinistro.
E' stata completata anche la documentazione e la rimozione di Usk 2406 nell'angolo Sud Occidentale. Di questo si conserva solo parte della tibia e della fibula sinistra e il calcagno poiché disturbato nella metà destra da un ulteriore taglio sepolcrale posto a Sud. Si tratta di US -2408 orientato Est Ovest, con forma ellissoidale irregolare posto a ridosso della risega della chiesa. A questo si associa l'individuo in connessione anatomica Usk 2409, ottimamente preservato, che sarà completamente esposto nella giornata di domani. 

Nel Settore B è stata conclusa la documentazione della fossa del colera US -2395 sul fondo della quale è stato rimosso il letto di calce (US 2400). Terminata inoltre la documentazione della fossa medievale US -2393 associata allo scheletro Usk 2401 di cui sono stati messi in luce anche gli arti inferiori: di questi rimangono conservate parzialmente le tibie e le fibule mentre sono assenti i piedi. La pulizia della metà più occidentale e di parte dell'Area 1000 ha permesso di identificare altri probabili tagli orientati Est Ovest che potrebbero essere relazionati al cimitero medievale.    

 

Today, a juvenile grave was exposed in the east side of 2000A. Thus far, only portions of the cranium, lower limbs, and parts of the upper body are exposed. In addition, a cut in the southeast corner of 2000A was also explored.

 Within sector 2000B, the bones were removed for the medieval burial on the western side. In addition, the bones for the lower limbs were excavated and removed from this burial. In regards to the Cholera victim, the lime was removed, and excavation was deemed complete. Also, it was previously thought that there was a cut of a Cholera victim south of the Cholera victim; however, upon further examination, it was shown that the cut was non-existent. In addition, at least one cut was exposed; oriented west-east; suggesting it is medieval.

 In the expansion to 2000A, the lower limb bones were removed from the cut in the southeast corner of the expansion. The cut that contained a skeleton, without a cranium, was fully excavated, and the bones removed. Also, in the southeast corner of the expansion, there are approximately seven different cuts. Upon exploration, several femurs and craniums were exposed. Currently, the goal is to define the various cuts in this region of 2000A.

Area 3000

L'indagine approfondita del Settore B ha messo in evidenza alcuni tagli di fosse sepolcrali orientati N-S e situati immediatamente a sud del perimetrale nord USM 3073, che si intercettano vicendevolmente. In particolare dell'individuo USK 3394, orientato N-S e deposto supino all'interno di US - 3392, si conserva solamente il torace, l'avambraccio sinistro, flesso sull'addome, il bacino, entrambi i femori e le epifisi prossimali delle tibie; il resto del corpo è stato intercettato ed asportato da altri contesti: il cranio da una buca di forma sub-circolare, il braccio destro da un'altra tomba e la porzione inferiore delle gambe da un'altra fossa sepolcrale che segue lo stesso orientamento. Immediatamente ad est di USK 3394 è in corso di scavo un'altra sepoltura, in buono stato di conservazione, la cui messa in luce sarà ultimata nella giornata seguente. Nella porzione centrale del settore B è inoltre in corso di scavo una trincea riferibile presumibilmente al XIX secolo, che partendo dall’ingresso della chiesa attuale, sembra procedere verso ovest attraversando tutta l’area, fino ad arrivare all’antica facciata dell’abbazia. L’effettiva estensione della trincea ed il suo reale orientamento saranno verificati nei giorni seguenti. A nord di USM 3073 (Settore A), nella porzione N-E, è ripresa l'indagine della tomba a cassa litica US 3310, già in parte scavata durante la campagna passata e non ancora completata. In particolare la rimozione del sottile strato a matrice limosa US 3174 sta mettendo in evidenza numerose ossa non in connessione anatomica, che costituiscono probabilmente parte della riduzione di più individui inumati all'interno della tomba, le cui ossa sono state spostate lungo le pareti della cassa per far spazio alla deposizione dei defunti più recenti.

In area 3000, we excavated two graves in Sector B that are oriented North to South. One of the individuals had hands that were crossed over the chest and many nails were discovered in conjunction with this grave, suggesting the existence of a since deteriorated wooden coffin. The other grave appeared to be cut along the neck and the knees, so no cranium or lower legs are present. The easternmost grave contained a rosary medallion and bead, and a shroud pin, and the other grave potentially included a similar medallion. In the northeast section of sector B, another grave was excavated that contained the reductions of two individuals, and two coffin nails. In sector A, a grave was excavated that contained several bones of multiple individuals that were distributed in a reduction fashion. A rosary bead was found on the wall between sector A and sector B. A trench was dug in Sector B along the line of a filled-in water drain, and several fragmented bones and pottery were found in the trench. In the future, we will likely find more material culture in both the graves and the trench, as well as more burials underneath the graves that were uncovered today.

Area 4000

 

Con la giornata di oggi è iniziata la rimozione di US 4092, lo strato argilloso dall’estrema compattezza esteso sull’intera superficie del settore. Sono state così individuate nuove stratificazioni fra cui US 4176, uno strato argillo limoso estremamente tenace situato al centro dell’area ed US 4175, di forma subrettangolare, orientato N-S ed allineato con la sepoltura già esaminata durante la precedente campagna di scavo. Con le prossime indagini si cercherà di verificare se quest’ultima US possa essere relativa ad una nuova sepoltura nell’ambito del chiostro. Il lavoro nei giorni successivi verterà verso la rimozione dei livelli argillosi sino ad unificare il settore con il saggio 4800, aperto un anno addietro e all’interno del quale sono state individuate, scavate e studiate due sepolture parallele alle strutture est e ovest del corridoio occidentale del chiostro.

 

Today at Field School Pozzeveri we continued clearing layers of clay off of Area 4,000. During the clearing of this area, we discovered three distinct contexts, in addition to one preexisting context. These contexts are 4055, which is a pillar, two different clay areas which are referred to as 4175 and 4176, as well as a darker area that we suspect to be a grave which is 4092. We suspect area 4092 is a grave because of a discovery of bone, and a darker lay out of clay. This darker layer of clay was surprising to find because of our preexisting knowledge of the fills and cuts made in Area 4,000. Area 4092 is also aligned with previous grave discoveries made in Area 4,000, which further supports the theory of it being a grave. Once Area 4,000 was cleared, photographs and measurements were taken in order to document the contexts. After the photographs and measurements were taken, we cleared area 4055 in order to access the potential grave beneath. Our goal for tomorrow is to continue the excavation of Area 4,000, specifically area 4092 in order to determine whether or not it is a grave. 

Area 5000

Continua la rimozione di US 5001, lo strato a matrice sabbio argilloso che copre lo strato di lastrine di ardesia esteso sulla porzione nord dell'area di scavo. Queste lastrine sembrano mancare nella parte centrale, forse a causa della presenza di edifici che ne interruppero la deposizione o per il disfacimento dell'ardesia stessa. Questa infatti se sottoposta a frequenti stress meccanici o termici tende a sfaldarsi fino a ridursi a schegge. Inoltre la pulizia a ridosso del perimetrale della chiesa US 5003 sta mettendo in luce la risega di fondazione del muro stesso. Nella parte meridionale dell'area di scavo invece sta emergendo una vasca per lo spegnimento della calce, quadrangolare e visibile per circa 2 m x 2,6 m. È orientata in senso est-ovest e si situa nell'angolo sud-ovest dell'area di scavo. La vasca è obliterata da uno strato a matrice argillosa (US 5010), che a sua volta è coperto da uno strato a matrice mista (US 5011) ricco di frammenti lapidei e di laterizi che si estende verso est. La rimozione di parte di US 5011 ha messo in evidenza delle alterzioni meccaniche provocate dalla presenza di un albero posto sopra la vasca.

 

Today in area 5000 we continued to reveal the slate layer which proved to not be connected from east to west.  Instead, there are two separate context of slate along the eastern and western walls separated by loamy sand.  Tomorrow we will trowel clean the slate layer and make a determination of its relationship to the greater 5000 area.  Along the northern border of the eastern slate context, a few bone pieces had been previously revealed. Today this area was excavated further revealing both highly fragmented and intact bone.  This context is hypothesized to be an ossuary and further excavation was carried out to determine if an evident border existed surrounding the remains.  Only half a border was revealed today, but we expect the rest will be exposed tomorrow.  We also completed excavating the mortar pit context and through this discovered the presence of a planting hole. Within the planting hole we found minimal artifacts, but those that we did find mostly consisted of 18th century Tuscan ceramics. Tomorrow across area 5000 we will clean and photograph the individual context and creat a plan for removing each of them.  

GUARDA L'ULTIMO REPORT VIDEO

Diario visualizzato 1033 volte

GALLERIA DI IMMAGINI

VAI ALLE GALLERIE