VAI ALLA LISTA DELLE GIORNATE DI SCAVO

CAMPAGNA 2014

1° SETTIMANA

2° SETTIMANA

3° SETTIMANA

4° SETTIMANA

5° SETTIMANA

6° SETTIMANA

7° SETTIMANA

8° SETTIMANA

VAI ALLE CAMPAGNE

01 LUGLIO 2014  

Resoconto della giornata di scavo

Area 2000

Nel Settore A prosegue l'indagine delle UUSS individuate ieri.
E' stata completata la documentazione dell'infante Usk 2417 di circa 5 anni: la mancanza dell'omero e del femore destro, così come dei piedi, fa pensare che sia stato disturbato a Nord da un altro taglio sepolcrale. Gli arti inferiori e quelli superiori sono asimmetrici: l'arto superiore sinistro è leggermente flesso sul bacino, quello destro flesso sull'addome, l'arto inferiore destro leggermente flesso, il sinistro disteso. Sotto le vertebre cervicali è stata ritrovata una medaglietta in bronzo databile con certezza ai primi anni dell'Ottocento. 
E' iniziata inoltre la rimozione del riempimento della fossa sepolcrale US-2414, poco più a Sud. Esso presentava molti elementi litici e un cranio, assieme ad altre ossa non in connessione, concentrati soprattutto nel primo livello di riempimento; questi vanno a diminuire a ridosso dell'individuo (Usk 2415) dove invece si accumulano diverse concentrazioni di carboni, probabilmente da associare a qualche elemento ligneo che copriva il corpo durante la deposizione. A conferma di ciò si aggiunge il ritrovamento di alcuni chiodi lungo i lati della fossa e, dopo alcune osservazioni in situ, il riconoscimento di una probabile decomposizione in spazio vuoto.
Nell'allargamento Ovest è stata competata la messa in luce di Usk 2409: gli arti superiori sono flessi sull'addome, gli arti inferiori sono distesi e paralleli, il cranio è in norma frontale ma non conserva la parte anteriore a causa dei lavori effettuati con mezzo meccanico durante l'apertura. Anche in questo caso la decomposizione è avvenuta in spazio vuoto: si osserva infatti, come esempio, la dislocazione della mandibola, l'apertura del bacino verso l'esterno con conseguente rotazione laterale dei femori e caduta delle patelle. 
Nel Settore B la pulizia generale dell'area, estesa anche all'Area 1000, ha permesso di eguagliare lo strato individuato nelle due aree: US 2387 risulta infatti identico ad US 1185 sia per la matrice argillo limosa, sia per il colore giallastro che per la consistenza abbastanza friabile. Su questo livello sembrano insistere diversi tagli tutti orientati Ovest Est che potrebbero collegarsi alla fase cimiteriale medievale indagata sia nel settore 2000B, sia nell'Area 1000, lungo il perimetrale occidentale della chiesa a fianco dell'abside. Queste nuove UUSS saranno indagate meglio nei prossimi giorni.

The juvenile in sector A was completely excavated and a medallion was found behind the cervical vertebrae. In addition, once the bones of the juvenile were removed, additional bones were exposed that could possibly be another burial. These additional bones will be explored tomorrow. The burial of a male in the south-east corner of sector A was further excavated. Based on linear delineation, it was determined that the skeleton was buried with a shroud and on top of a wooden platform due to the fact that wood fragments and nails were found around the perimeter of the body. Beads were also found near the hands. We began removing the skeleton and we are hoping to find a rosary of a medallion tomorrow. This would help date the body. The extension of 2000 A was scraped and lowered, in order to better determine the location of potential cuts. Sector B was also scraped and lowered. Four potential cuts were located in sector B, all of which were orientated east-west, and therefore are probably medieval burials. We will continue cleaning sector B tomorrow and hope to uncover more potential cuts.

Area 3000

 

Nel corso della mattinata si è proceduto con il completamento della messa in luce dell'inumato USK 3394, orientato N-S e deposto in decubito dorsale in US - 3392, nella porzione nord-occidentale del Settore B. Lo scheletro, mal preservato, appartiene ad una donna adulta e di esso si conserva il torace, l'avambraccio e la mano sinistri, flessi sul ventre, il bacino, entrambi i femori e parte delle epifisi prossimali delle tibie, che sono state asportate a sud da un altro contesto. L'inumata era accompagnata da corredo funerario, caratterizzato da una medaglietta devozionale in bronzo, rinvenuta in prossimità dell'emitorace destro, vicino alla mano e da alcuni grani di rosario, concentrati in particolare nella zona pelvica. La porzione occidentale del corpo di USK 3394 è stata intercettata ed asportata da un'altra fossa sepolcrale (US - 3389), orientata allo stesso modo, in cui è stato sepolto l'individuo USK 3391. Lo scheletro, appartenente ad un maschio adulto, si presenta in buono stato di conservazione ed era stato probabilmente avvolto in un sudario (come dismostrano le spille bronzee rinvenute sul corpo ed in seguito collocato all'interno di una cassa lignea, di cui si conservano solamente i chiodi, disposti lungo i limiti interni della fossa. Il cranio ha il facciale piuttosto frammentato ed è in apparizione laterale destra, con il mento sollevato verso l'alto; gli arti superiori  ripiegati su se stessi, con le mani flesse e rivolte verso il basso. Gli arti inferiori sono distesi, con la gamba sinistra leggermente ruotata verso est; le ginocchia e le caviglie sono aperte  ed i piedi divergenti. Anche questo inumato, come l'altro precedentemente citato era accompagnato da alcuni element di corredo, in particolare una medaglietta in bronzo, collocata ad ovest del cranio ed un'altra dello stesso materiale posizionata ad est del femore sinistro. Entrambe le sepolture sono riferibili al XVIII secolo, come sembrano confermare le relazioni stratigrafiche e la datazione degli oggetti di corredo rinvenuti nelle tombe. Nel Settore A continua la messa in luce del livello di riduzione di resti osteologici US 3395, distribuito  uniformemente all'interno della cassa litica US 3310, nella porzione sud-orientale del settore.

  Today in Area 3000, excavation continued on three burials in the northern section of the area. The first grave, located in sector A, was fully excavated to reveal a burial pit with a blue slate floor. The blue slate floor is unusual for medieval burials at the site, and its significance is as yet unknown. The other two graves, located in Sector B, were fully excavated and it appears that the eastern-most skeleton was flattened, indicating that the individual was buried in a simple grave with no coffin. The other skeleton (3390) was buried in a coffin, but based on partially disarticulated bones, decomposition occurred partially in an open-air environment (the coffin), and partially in a closed environment inundated with dirt.  This burial also contained a medallion located near the top of the right shoulder along with as coin near the left half of the pelvis. The eastern-most skeleton was exposed, documented, and then carefully removed from the grave. The other two graves were documented, but will be removed tomorrow. 

Area 4000

È proseguita, nell’area, la messa in luce dei nuovi contesti individuati parallelamente alle strutture del corridoio del chiostro. Sono state così documentate ed iniziate ad indagare UUSS 4175 (ad ovest) e 4092 (ad est), probabilmente legate a situazioni sepolcrali, date le dimensioni, orientamenti (N-S) e gli allineamenti alle sepolture e strutture indagate durante le precedenti campagne di scavo.

Today at Field School Pozzeri in Area 4,000 we continued cleaning. In the morning, we began by leveling out the scars left by pick axes in order to take more photographs of the distinct contexts within. During the time we took photographs, measurements were also taken of the height differences in the area. Once this was completed, we began defining the cuts and fills between the contexts. We split into two groups, one located on US4092 which is located on the Western side of Area 4,000, the other working on US4176 which is on the Eastern side of Area 4,000. In this definition, we found bone in US4092 as well as bone and four teeth in US4176. Tomorrow our goal is to continue to take out the fill in order to further define the cuts and see what they may contain.

Area 5000

Dopo aver completato la pulizia dell'intera area di scavo, utile ad una completa documentazione fotografica, è stato deciso di cominciare la rimozione di US 5008 e US 5007. Questi si presentano come due strati ricchi di materiale macerioso che si depositano sulla porzione meridionale dell'area di scavo. US 5007, in particolare, è costituito da elementi litici e laterizi e copre parte di una superficie realizzata sistemando orizzontalmente lastre di ardesia e altri laterizi. La continuazione dello scavo nei prossimi giorni potrebbe permetterci di capire se questa nuova evidenza sia in fase con la stessa di US 5002 e US 5012 (gli strati composti da lastre di ardesia situati nella porzione nord dell'area). Inoltre la pulizia ha messo in evidenza alcuni tagli; uno si questi, di forma rettangolare e orientato in senso nord-sud, è stato effettuato a sud dello strato di lastre US 5012. E' interessante notare che le lastre si interrompono all'altezza di questo taglio, costituendone un limite molto regolare. Altri due tagli, invece, compaiono in US 5002: questi sono circolari e delimitati dalla presenza di lastre di ardesia poste radialmente attorno a essi. Questo suggerirebbe una preesistenza delle buche alla sistemazione delle lastre.

Today on site 5000 we spent the morning cleaning the layer of the context we unearthed yesterday. After cleaning we took a quick break to take photos of the context. We had to wait for the sun to move to create optimal lighting of the area. We used the total station to take elevations of the different context layers. After taking photos, we used pick axes to take down two new contexts made of brick and slate along the southeastern quadrant. After pick axing we also cleaned the area and found many contemporary ceramics and rusted nails as well as metal artifacts. What we thought yesterday to be an ossuary, is actually a continuation of a burial in area 3000. We could not find a continual edge, therefore the bones are thought to be randomly placed. We must wait until area 3000 reaches that same level before excavating. This ensures that all remains are properly recovered and recorded. 

GUARDA L'ULTIMO REPORT VIDEO

Diario visualizzato 1088 volte

GALLERIA DI IMMAGINI

VAI ALLE GALLERIE