VAI ALLA LISTA DELLE GIORNATE DI SCAVO

CAMPAGNA 2016

1° SETTIMANA

2° SETTIMANA

3° SETTIMANA

4° SETTIMANA

5° SETTIMANA

6° SETTIMANA

VAI ALLE CAMPAGNE

GUARDA L'ULTIMO REPORT VIDEO

07 LUGLIO 2016  

Resoconto della giornata di scavo

Area 2000

E’ stata conclusa oggi la messa in luce dell’individuo Usk 2730 all’interno di US -2708, in ottimo stato di conservazione, e di cui si preservano interamente tutti i distretti. La decomposizione è avvenuta in spazio vuoto in quanto si osserva una forte rotazione laterale dei femori e della tibia con conseguente caduta delle patelle verso l’esterno, una rotazione mediale di entrambi i radii delle ulne, una lieve dislocazione del cranio e della mandibola e diversi punti di disconnessione delle vertebre, soprattutto lombari e toraciche, ed infine la caduta verso il basso delle clavicole. Gli arti superiori sono flessi sul bacino e tra le mani sono stati rinvenuti numerosi grani di rosario e un anello su una delle falangi della mano sinistra. In base all’osservazione del cranio è possibile affermare che si tratti di un uomo, mentre dalle dimensioni delle ossa, una pronunciata linea aspra del femore destro e dalla dentizione è ipotizzabile pensare che al momento della morte l’individuo avesse all’incirca 30-35 anni.

Area 2000 spent the day excavating two open graves and two possible graves. Vicki, Lydia and Jaidee continued to work on 2729, removing the reduction first, then completely exposing 2730 (a very nearly complete skeleton). They finished the day by taking points, photos and beginning the context sheet. Shelby continued to remove fill from a possible grave. The skeleton that once occupied that space was possibly moved at some point. She then moved on to section B to clean the site and see if there were any more visible graves that we could begin to dig. Morgan and Courtney continued to clean their potential grave only to find large stones in a straight line along the southern length of the grave. Once it was determined that the grave did not indicate possible remains they moved to help Shelby clear and clean section B. In the A-West extension of section 2000, Mark and Kit began excavating the human skeletal material that was uncovered in the days prior. After completion of skeletal recovering, Mark worked on excavating to uncover slate that was on the bottom of the grave. 

Area 3000

Nella porzione settentrionale del settore continua lo scavo dell’individuo adulto USK 3709, orientato W-E e deposto all’interno di US – 3706, immediatamente ad Est di US – 3625. Gran parte del lato sinistro dell’inumato è ricoperto da alcune lastre di scisto, che seguono l’andamento ed i limiti della fossa sepolcrale; l’utilizzo di tali lastre come sorta di copertura all’interno di una tomba ricorda molto alcune sepolture di epoca medievale rinvenute nel Settore A nelle campagne precedenti. È possibile pertanto che USK 3709 costituisca uno dei primi inumati ad essere stati seppelliti all’interno dell’edificio immediatamente dopo il crollo e l’abbandono dell’ abbazia, attorno al XV-XVI secolo. US – 3706 sembra inoltre intercettare un’altra tomba, US – 3714, di epoca precedente. Tali rapporti e la cronologia relativa fra questi contesti saranno chiariti meglio nei prossimi giorni. Nella porzione sud-occidentale del Settore B sono stati individuati i limiti di altre due fosse sepolcrali, entrambe orientate W-E.  In particolare US – 3712 si trova immediatamente a sud della tomba infantile US – 3696, mentre US – 3717, di forma allungata, è intercettato dalla trincea moderna US – 3386. Lungo il perimetrale meridionale USM 5003, sparso all’interno del riempimento US 3703, è stato rinvenuto un anello in bronzo di fattura molto semplice, che doveva appartenere originariamente ad una sepoltura più antica che è stata disturbata.

Area 5000

Nella giornata di oggi, dopo aver completato la pulizia della superficie del settore B, abbiamo messo in luce numerose evidenze che interessano la porzione Nord-Est dell'area. Si tratta di buche dal diametro piuttosto contenuto (circa 10-15 cm) e dalla forma circolare che suggeriscono la presenza di strutture in legno di dimensioni ridotte. Di notevole interesse è poi una chiazza olto regolare, dalla forma rettangolare addossata contro il permitrale Sud della chiesa abbaziale di fronte al quale è individuabile una serie di tre buche circolari attorno ad una più grande. Tutto ciò sembra indicare la presenza di una capanna precedente alle fasi finora individuate. Avremo bisogno di più dati ricavabili negli strati appena evidenziati per poter formulare ipotesi più precise.

Area 6000

Nel Settore A dell'area, quello meridionale, è stato eseguito un allargamento in direzione ovest con lo scopo di indagare più approfonditamente le strutture UUSSMM 6004 e 6005 oltre che a verificare o meno la presenza di una tomba a cassa litica orientata Ovest-Est sul margine meridionale dell'area. Nel Settore B, una volta terminato di rimuovere le sepolture UUSSKK 6100, 6105 e 6102 è iniziato il ribassamento dell'intera superficie corrispondente allo strato US 6098, omogeneamente distribuito sul settore.

At the beginning of the day, we split our members into two groups. The first group expanded Section A and began bringing the soil level down to the existing context through pickaxing to further expose the walls from the section. This new development is called the Western Enlargement.The second group finished removing the bones from burials 6100 and 6102. Afterwards, the two groups came back together to finish bringing down the soil in the Western Enlargement, and removed the top context from Section B with pickaxes. 

Diario visualizzato 279 volte

GALLERIA DI IMMAGINI

VAI ALLE GALLERIE