VAI ALLA LISTA DELLE GIORNATE DI SCAVO

CAMPAGNA 2011

1° SETTIMANA

2° SETTIMANA

3° SETTIMANA

4° SETTIMANA

5° SETTIMANA

6° SETTIMANA

VAI ALLE CAMPAGNE

GUARDA L'ULTIMO REPORT VIDEO

03 AGOSTO 2011  

Resoconto della giornata di scavo

Area 1000

Nella giornata di oggi abbiamo effettuato una pulizia sistematica dell'intera area di scavo. In questo modo abbiamo potuto procedere con una puntuale e completa documentazione e referenziazione di tutte le unita' stratigrafiche finora evidenziate. 

Today we proceeded to clean systematically the entire excavation area. Thanks to this, we were able to perform a complete and extensive mapping of all of the stratigraphic contexts that have been evidenced thus far.

Area 2000

Nella giornata di oggi l’area è stata ripulita nella sua intera superficie in modo da evidenziare le relazioni stratigrafiche tra i vari livelli afferenti alle ultime fasi cimiteriali moderne (tra la prima e la seconda metà dell’Ottocento). In questo modo sono emerse alcune interessanti situazioni ancora solo parzialmente indagate:
- lungo la sezione settentrionale, nella porzione orientale del saggio, è emersa una struttura quadrangolare in laterizi (US 2099), parzialmente obliterata da uno strato argillo-limoso piuttosto compatto e ricco di ossa sparse e limitatamente in connessione, la cui funzione è ancora da chiarire; è tuttavia interessante notare come tale contesto si innesti al muro medievale che percorre la porzione orientale dell’area da nord a sud.
- lungo la risega di fondazione della chiesa, nella porzione meridionale, stanno invece emergendo almeno tre tagli adibiti presumibilmente ad ossari e tra loro intersecati, che sembrano risalire all’ultima fase di vita del cimitero ottocentesco

Contemporaneamente prosegue la messa in luce dell’individuo Us 2085, un giovane maschio tra i 14 e i 16 anni, di cui sembra evidente una patologia spinale (probabilmente una scoliosi giovanile); interessante notare la presenza di una serie di chiodi disposti lungo il perimetro della fossa, un taglio regolare di forma rettangolare, che evidenziano l’esistenza, in antiquo,  di una cassa, o meglio di una serie di assi tra loro imbullonate posta sopra il corpo, che ne hanno comportato la decomposizione in spazio vuoto e la susseguente dislocazione delle ossa, una volta scomparsi i tessuti molli. Tra le altre sepolture messe in luce negli scorsi giorni, è stata completata la rimozione dell’individuo Us 2076, disposto accanto alla succitata Us 2085, di Us 2086 (già descritta ieri) e del bacino in connessione Us 2092, all’interno del quale, tra le mani, è stato rinvenuto il filo di un rosario bronzeo con crocetta di notevole fattura e risalente alla fine del XVIII secolo.

Today in area 2000 there was quite a lot of action. The skeleton in the southwestern corner of the site began to be excavated. First the clavicle and scapula were taken out of the ground. Followed by the removal of the left tibia and fibula. All this after finally finding the right fibula after numerous hours of digging.  Secondly, one of the budding anthropologist unearthed a rosary that was laid in the hands of a female that had died. Soon after the exciting find, it came to light that the cross and even some of the beads were still intact. Needless to say this was a wonderful find. Also, a second bronze cross was found in the south eastern corner of area 2000! A great day indeed. Some other bones began the process of removal including a skeleton that may have had a case of scoliosis. This was only the second (possible) pathology anyone in area 2000 has come across so far. The first being the woman with the rosary who had a fused sacrum. Overall, this was a productive day that will hopefully lead to many more.

Area 3000

La rimozione completa di US 3019 e US 3021 ha permesso di mettere in evidenza, lungo i limite meridionale dell’area, una porzione di strato che ha subito un’azione di termo trasformazione: lo strato termo trasformato (US 3033), di forma sub- circolare, appare caratterizzato da tracce evidenti di carbone con macchie di colore rosso. La rimozione di questo strato ha permesso di recuperare diverse scorie metalliche (bronzo e rame), insieme ad alcuni frammenti di laterizi con tracce di vetrificazione causate dal forte calore raggiunto dal fuoco. Nella porzione settentrionale dell’area sono stati evidenziati  i resti scheletrici di due individui in connessione anatomica in cattivo stato di conservazione, causata dalla pressione esercitata sullo strato US 3020 dal continuo calpestio.

Today on August 3rd, after removing layers 3019 and 3021 we entrenched the northern most boundary of the 3000 area.  Within this area, we initially tried to remove human remains but the bones were to soft and fragmented to safely remove and keep intact.  Under these fragments, we located two adult skeletons which are still anatomically connected, however, these two skeletons are in poor states of preservation.  In the center-most area along the southern boundary of the site, we removed layer 3033 which is a chemically altered layer from 3020 directly affected by fire.  Within this layer, we have found large quantities of copper, iron, metal slags and burned fragments of brick which exhibit a black, glass-like characteristic.

Area 4000

Nella prima parte della giornata è stata ultimata la rimozione di US 4022, il battuto stradale interpretato di XIX secolo, il quale è risultato coprire US 4030, strato argilloso caratterizzato dalla forte presenza di materiale litico e laterizio, probabilmente un precedente battuto stradale (la massima diseguaglianza di quota su questa unità si aggira intorno ai 4 cm, questo fattore, unito alla consistenza, fa propendere le ipotesi, appunto, al battuto stradale). Dopo aver prodotto la documentazione relativa a suddetta unità, si è provveduto a rimuoverla, mentre nell’angolo sud occidentale dell’area, il taglio US -4045 veniva definitivamente messo in luce, confermando l’interpretazione riguardante la posa in opera di un impianto arboricolo. L’iniziale messa in luce di US 4030 ha, fino ad ora, restituito una notevole quantità di reperti localizzabili cronologicamente in una fase ben più antica delle precedenti stratigrafie (frammenti di maiolica arcaica, graffita arcaica savonese, berrettino, frammenti di olle da fuoco, ecc). E’ stato inoltre rinvenuto, a fine giornata, nella porzione centro-occidentale del contesto in questione, un dente (primo molare superiore sinistro), che le indagini dei prossimi giorni confermeranno o meno essere legato ad una situazione sepolcrale.

Today we pickaxed context 4022 until we hit a new context on either side of the pipe. Those were designated 4030 and 4046. Then we levale the two contexts and cleaned them so that we could take level measurements with the total station. After lunch we began to excavate through 4030 and 4046. It is in this layers that we began to find artifacts closer to the medieval time period, that is of interest to us. A number of pottery piecese from the 16th century and one piece of medieval pottery was recovered. The nails recovered from this layer are square in share and therefore tell us that we are now coming down on older layers. Lastly a human left maxillary 1st molar was found in context 4030.

Diario visualizzato 13710 volte

GALLERIA DI IMMAGINI

VAI ALLE GALLERIE