VAI ALLA LISTA DELLE GIORNATE DI SCAVO

CAMPAGNA 2011

1° SETTIMANA

2° SETTIMANA

3° SETTIMANA

4° SETTIMANA

5° SETTIMANA

6° SETTIMANA

VAI ALLE CAMPAGNE

GUARDA L'ULTIMO REPORT VIDEO

04 AGOSTO 2011  

Resoconto della giornata di scavo

Area 1000

Dopo aver completato la documentazione cartacea e informatica dell’area di scavo ci siamo potuti dedicare alla rimozione di tre riempimenti: US 1034, 1035 e 1031. Il primo, localizzato nella porzione ovest dell’area, contiene alcuni resti scheletrici fuori connessione, probabilmente riposizionati in seguito allo scasso di una sepoltura. Il secondo invece si è dimostrato essere il riempimento di una grande buca, circa 60 cm, dal profilo irregolare e che intercetta altri due precedenti tagli.  Si è proceduto poi alla demolizione di una struttura in cemento di età molto recente, come si deduce  anche in seguito al ritrovamento di un frammento di terraglia inglobato nella colata, localizzata sul limite S dell’area. Al di sotto di questa è comparsa una struttura in malta e ciottoli piuttosto grande di cui ancora non conosciamo il contesto.

Today group 1 spent the morning completing stratigraphic context sheets for the layers we have exposed so far. Next we entered the data points from the previous day into the computer to map the excavation area. Following lunch, the group removed some bone fragments from layer 1034 and excavated hole 1035. After cleaning the area, we took photographs to document the progress, while others removed a recently structure made of concrete to gain access to another layer of previous habitation.

Area 2000

Prosegue lo scavo dei livelli cimiteriali moderni. Altri due scheletri sono stati documentati e rimossi:

  • L’individuo Us 2080, posto nella porzione sud-orientale dell’area, era un maschio adulto, sepolto in decubitol laterale destro, la cui conservazione appariva parziale e relativa alla porzione appendicolare inferiore e alla metà sinistra del postcraniale; ciò a causa del taglio effettuato nel terreno per la costruzione delle fondamenta dell’annesso ottocentesco meridionale della chiesa. Interessante notare la presenza di una patologia ossea rilevabile a livello dell’astragalo destro: si tratta di un osteoma multiplo, un tumore osseo benigno diffuso soprattutto al livello del cranio ma rilevabile anche in altre porzioni dello scheletro.
  • L’individuo Us 2076 era invece uno scheletro incompleto, presente soltanto negli arti inferiori (il femore destro era peraltro assente) in mediocre stato di conservazione e profondamente alterato da asportazioni meccaniche postdeposizionali. Lo scheletro è stato documentato e inserito nel GIS.
  • L’Us 2091 infine si conservava soltanto nel bacino e in  parte degli arti superiori, ma è stato interessante rilevare la presenza di un rosario bronzeo intrecciato tra le dita, perfettamente conservato e con una crocetta decorata a sbalzo.

Today skeleton Us 2080 was fully excavated. In fact, in the process of removing the right foot from the ground there was a bone pathology found; the talus had multiple osteomas which is a benign cancer. This is uncommon because normally this pathology is found on the cranium. It is more common in older people.
The individual Us 2076 was fully removed. All of the elevations were taken so that the plots can be put into GIS. The individual is not complete. The feet and lower limbs were nearly complete. The sacrum and some vertebrae were slightly fused.

Area 3000

Nella giornata di oggi sono stati messi in luce i due individui scheletrizzati UUSS 3036 e 3039, entrambi adulti, orientati ovest-est nella porzione settentrionale dell’area ed in cattivo stato di conservazione. In particolare US 3036 si presenta in decubito dorsale, con gli ari inferiori sovrapposti in prossimità delle caviglie, privo del cranio, degli arti superiori e dei piedi; US 3039 è meglio conservato, anch’esso in posizione supina, il braccio destro steso lungo il corpo e l’altro leggermente flesso ed appoggiato sul coxale sinistro; il cranio ed il torace sono molto frammentari, mentre degli arti superiori si conserva solo la parte inferiore di entrambe le tibie ed un piccolo frammento del femore sinistro. Dopo aver effettuato una pulizia generale dell’area sono stati individuate inoltre i tagli di quattro buche di forma circolare, create forse per sostenere un’impalcatura durante i lavori di costruzione del corpo di fabbrica adiacente alla chiesa, datato al 1862.

Today on the 4th of August we finished cleaning layer 3020 and found four additional circular pits. These pits are probably from a building activity of the additional structure built in 1862. We continued to expose and clean the skeletal remains found in the northern boundary of the site. The skeletons labeled 3036 in the west and  the other 3039 toward the east are both badly preserved. These skeletons both exhibit anatomically correct positioning. Skeleton 3036 does not have a visible cranium, the legs are crossed without feet and has been cut by skeleton 3039. Skeleton 3039 has a fragmented cranium and thorax with a right arm parallel to the body and the left arm resting on the ilium. The legs of 3039 are not preserved with a fragment of the right femur and fragments of both the right and left tibia. We will continue to remove layer 3020 tomorrow which contains skeletal fragments, assorted metals and a soil consistency of brick fragments, charcoal spotting and silt.

Area 4000

Nella giornata di oggi è continuata la rimozione di US 4030 ed US 4046. La potenza dello strato impedisce di procedere velocemente, ma nella porzione orientale dell’Area iniziano ad affiorare laterizi ed elementi litici che probabilmente andranno a costituire la continuità di US 4036, lo strato identificato precedentemente come di distruzione durante un approfondimento nel settore orientale dell’area. È stato inoltre rinvenuto un nuovo dente dalla natura ambigua; dopo attenta osservazione l’ipotesi più accreditata è quella del dente ovino spezzato in tal modo da farlo sembrare un incisivo umano. Continua inoltre il ritrovamento di reperti ceramici relativi al XV-XVI sec., ciò ci avvicina sempre di più alle fasi monasteriali dell’area.

Today we continued to excavate 4030 and 4046. We reached a new context, which is possibly a layer of destruction. This context is not completely uncovered yet though. A tooth was found in 4030, possibly a upper incisor, with extensive wear to the crown, and there is a discrepancy on whether or not it is human. Dr. Larsen thinks it is unlikely to be human though other than that a lot of pottery was found most of it pre-19th century. This is good and indicates we are moving into earlier contexts.

Diario visualizzato 1956 volte

GALLERIA DI IMMAGINI

VAI ALLE GALLERIE