VAI ALLA LISTA DELLE GIORNATE DI SCAVO

CAMPAGNA 2012

1° SETTIMANA

2° SETTIMANA

3° SETTIMANA

4° SETTIMANA

5° SETTIMANA

6° SETTIMANA

VAI ALLE CAMPAGNE

27 LUGLIO 2012  

Resoconto della giornata di scavo

Area 1000

Nella giornata di oggi è stata finalmente ultimata la rimozione dell’ US 1153, lo strato a matrice limo argilloso probabilmente attribuibile a fasi di deposito naturale, vista anche la quasi completa assenza di materiale antropico. La pulizia dello strato sottostante (US 1154) ha messo in evidenza una serie di chiazze scure dalla forma ellittica e orientate in senso Ovest-Est. È molto probabile, per queste ragioni, che le chiazze possano suggerire la presenza di una fase cimiteriale precedente alla costruzione delle strutture murarie US 1008 e US 1018 e la nostra primaria intenzione sarà quella di indagare la relazione stratigrafica che lega questo interessante livello di vita dell’abbazia con la costruzione del transetto nord, in modo da poter ordinare questi strati in una precisa sequenza cronologica.

Area 2000

Nel Settore A è stata completamente rimossa l'US 2047. Interessante è la posizione dell'inumato: l'arto superiore destro appare molto decentrato rispetto all'asse del corpo, l'arto superiore destro è stato parzialmente sconvolto e sembra l'unico distretto decomposto in spazio vuoto, la colonna vertebrale (di cui rimangono alcune vertebre toraciche e quelle lombari preservate in pessimo stato) è molto ricurva, l'arto inferiore destro è più alto rispetto all'atro. Nel Settore B sono stati messi in luce i due infanti (Us 2250 e Us 2263) sepolti all'interno della fossa bisoma US -2249, in ottimo stato di conservazione. Gli scheletri non sono conservati sul lato Ovest della fossa a causa della presenza di un taglio (US -2264), eseguito in tempi recenti, per la messa in opera di due cavi parafulmine. I due scheletri, sovrapposti ed orientati inversamente l’un l’altro, presentano gli arti inferiori incrociati sull'uno sull'altro. Continua la messa in luce di Us 2262, nella porzione centro orientale del settore, ottimamente preservato. US -2252, all'interno della quale è stato rinvenuto lo strato di calce US 2259, sembra continuare, invece, in direzione Nord. È probabile che il taglio US - 2220, interpretato come buca per l'impianto di un albero, possa rappresentare effettivamente tale continuazione, sia per il ritrovamento di tracce di calce sul fondo, sia per la posizione perfettamente allineata. Se così fosse, potrebbe trattarsi di una sorta di trincea o fossa comune, tra l'altro parallela all'altro taglio molto allungato posto lungo il muro medievale USM 2106, non ancora indagato.

Today in Area 2000, Adam and Walker complete the excavation of skeleton 2247. In the fill (2248) two nails were found along with many extraneous pieces of bone, along with several bones in the floor of the cut. The skeleton was photographed, removed, and bagged for analysis at the end of the day. The cut will be cleaned and photographed on Monday.
Skeleton 2263 (one of the younger burials from Sector B) was further cleaned and photographed by Molly. It is unclear what remains of 2250 (the burial beneath 2263), but will be further explored next week. The hole for the grounding wire was excavated more thoroughly today, leading to the finding of many disarticulated teeth. These teeth are possibly medieval, as they have a great amount of wear and extensive dental caries.
Veronica continued in the same hole she was in yesterday. It appears to contain the remains of a very young individual (skeleton 2262). The cranium and upper chest region have been partially exposed and this excavation will continue on Monday.

Area 3000

Nel Settore B è stato documentato e rimosso l’individuo Us 3200, deposto in decubito dorsale ed orientato N-S, a S-W della struttura muraria USM 3073. Immediatamente ad ovest dell’inumato è stata individuata un’altra sepoltura, anch’essa supina ed orientata N-S ancora in corso di scavo; da una prima osservazione sembra priva del cranio, asportato probabilmente dallo stesso scasso compiuto nel muro che aveva tagliato anche gli altri scheletri scavati precedentemente. Nella cassa litica US 3085 è stata rimossa la donna adulta sepolta insieme all’infante ed è iniziata la messa in evidenza dei resti osteologici ridotti ed accumulati ai margini della tomba per permettere la deposizione dei due inumati. Nel Settore A è stata ripresa l’indagine della buca rettangolare contenente la base di appoggio in laterizi e di forma circolare per il getto della campana; la rimozione del riempimento che della porzione nord ha permesso di individuare l’impronta dello stampo di un’altra campana, precedente a quella già messa in evidenza ed ad una prima impressione di dimensioni maggiori, ancora in corso di scavo.

Today, Frank and Emma continued cleaning the hole found in the wall that intersects area 3000. They then found a pit similar to the one found yesterday, next to it and to the north. The second pit was dug until the bottom was reached which revealed the fact that it was similar in size and depth to the hole found yesterday. The purpose of these holes in the wall is unclear. Frank and Emma then moved on to a burial oriented north south in sector B of the area. So for the thorax, lower limbs, and feet have be uncovered. The bones are poorly preserved and extremely fragmented. Heather ad Amanda cleaned the skeleton from yesterday. Photographs and levels were taken of the burial before the skeleton was completely excavated. They then filled out the context sheets. Michael and Emilia finished excavation of the females’ skull in the lythic tomb only to discover it was not the skull connected to the articulated skeleton. The new skull and articulated body were excavated and removed. The bones showed signs of what may be osteoma or some type of bone growth.

Area 4000

Nella giornata di oggi il lavoro è proceduto in parallelo su più zone del’area. Nella metà ovest, a ridosso della struttura US 4063 (sul lato occidentale) è stato rimosso il riempimento US 4097 dal taglio US -4099 che inizialmente pareva legato a situazioni antecedenti la costruzione della struttura ma che invece l’indagine ha permesso di collocare in momenti successivi. Dalla rimozione di questo riempimento sono emerse, tra le altre, delle evidenze osteologiche (due frammenti femorali, uno pubico, uno cranico e quattro resti dentari. Il tutto in assenza di connessione fra i suddetti, è stato dunque impossibile identificare tale ritrovamento come una unità stratigrafica a sé stante). Rimosso il riempimento US 4097 non si è ancora giunti al fondo del taglio, ma ci si trova dinnanzi ad un cambio di stratigrafica : US 4102, un livello molto simile al precedente ma che, a differenza di questo, presenta una concentrazione di inclusi molto diversa.
Sull’altro lato della struttura US 4063 la situazione stratigrafica è analoga, motivo per cui i due tagli posti ai due lati dell’alzato (US -4099 ed US -4101) potevano all’inizio far pensare ad un taglio antecedente US 4063. Dal lato orientale si è proceduto come da quello occidentale : è stato rimosso il riempimento US 4091 all’interno del taglio US -4101 per giungere ad un secondo contesto molto simile a quello che, dal lato opposto della struttura è stato nominato come US 4102, e cioè US 4103 (probabilmente i due livelli, trovandosi entrambi al di sotto della fase di fondazione della struttura US 4063, costituiranno una unica situazione stratigrafica antecedente al tutto. Ciò non porterebbe comunque all’antecedenza dei due tagli sopracitati, ma a quella dei contesti che, da un lato e dall’altro, sulle loro parti superiori siano stati interessati dai suddetti tagli e che, in precedenza ad essi, costituivano il livello in cui la struttura era stata realizzata).
A sud della struttura US 4063 è continuata la pulizia su quella che sembrava una situazione disordinata e disastrata dalla presenza arboricola e della ottocentesca canalizzazione idraulica rimossa durante la prima settimana. L’indagine in questa zona voleva mettere in luce la rimanente parte della rasatura US 4063 o almeno di ciò che rimaneva della risega di fondazione, ma gli interventi (si suppone di espoliazione) su di essa, sono stati così profondi e puntuali che quella che si presenta in continuità con la struttura è una situazione di quasi totale distruzione (relativa comunque ai livelli della risega di fondazione o da ciò che ne rimane) dove è però possibile seguire il taglio, in US 4092, per la posa dei primi filari dell’apparecchiatura muraria.
Nel quarto ad Est dell’area è iniziata invece la rimozione di US 4095, lo strato esteso da nord a sud composto da frammenti di laterizi e relativo, probabilmente, a fasi successive di distruzione\crollo – espoliazione – risistemazione dell’orizzontalità per crearvi piani di vita.
Dalla buca per palo US -4100, è stato rimosso il riempimento (US 4098) costituito, oltre al frammento di laterizio recante un’impronta di zampa di cane, da elementi litici di grandi dimensioni. Uno di questi, il più grande, si presenta di forma rettangolare con evidenti segni di frattura, su uno dei lati lunghi, in corrispondenza delle fasce laterali corte e di quella longitudinale inferiore relativi, secondo nostra ipotesi, al fondo ed alle pareti di quella che una volta (XIV secolo, da ciò che stratigrafia e materiali ad ora ci indicano) era una pila per la raccolta dell’acqua.

Today (July 27, 2012) in area 4000 we uncovered our first human bones, fragments of a femur and also a fragmented pubis. These fragments were located in the fill of US 4097 on the western side of the medieval wall. After careful cleaning we excavated the fragmented bones and continued to look for a proper burial. As we excavated farther we found four teeth and a section of the cranium. With these bones, we can assume that this was a burial that was disturbed. We finished cleaning and stopped when we found a different context level.
In the fill of section US 4091 on the eastern side of the medieval wall  we found medieval pottery, glass, animal bone and a bead used with clothing. Also in this section we discovered more slate and a second layer of the stone in the foundation level of the medieval wall. This layer could be remains of an earlier wall used as a foundation for the medieval wall when built in medieval time.
In the pit of US 4098, with the protruding circular stone structure, we found a metal nail, pottery, and a brick with a paw print. The circular stone structure that was in the fill was probably used as a basin in medieval times. In US 4093, the southern-most part of the wall, we finished cleaning and revealed the context. In this area we found pottery and a nail. Within this context we discovered that it may be a fill contianing slate and brick. Once we have finished excavating the context, we will determine whether the wall continues in a different direction or if it will end.
To finish the day we took GIS measurments with the total station for the new contexts and took pictures, we will continue on Monday.

GUARDA L'ULTIMO REPORT VIDEO

Diario visualizzato 1484 volte

GALLERIA DI IMMAGINI

VAI ALLE GALLERIE