VAI ALLA LISTA DELLE GIORNATE DI SCAVO

CAMPAGNA 2013

1° SETTIMANA

2° SETTIMANA

3° SETTIMANA

4° SETTIMANA

5° SETTIMANA

6° SETTIMANA

7° SETTIMANA

8° SETTIMANA

VAI ALLE CAMPAGNE

26 GIUGNO 2013  

Resoconto della giornata di scavo

Area 1000

Continua l'allargamento dell'area di scavo in direzione nord tramite l'utilizzo del mezzo meccanico. In questo modo è stato possibile mettere in evidenza la prosecuzione dello strato (US 1034) tagliato dalle numerose trincee di età moderna rinvenute durante la scorsa campagna di scavo. Si prevede di poter concludere l'allargamento entro domani, così poi da investigare e documentare la nuova porzione dell'area nella sua interezza.

 

We started out today by using the pickaxe and shovel to continue our work from yesterday.  After that was finished, the backhoe was brought back in to continue digging up our area so that we could potentially find the continuing trenches. While the backhoe was in use, we kept busy by cleaning the edges of the rest of our area, such as the bottom of the church wall.

In order to avoid the impending rain, we ended our day by spending the afternoon in the church for a lecture on Geographical Information Systems (GIS) by Dr. Francesco Coschino and Chelsea Stewart.  We also learned that mattone is Italian for "brick."

Area 2000

E’ iniziata, nel Settore B, l’indagine di due dei cinque tagli individuati ieri. Il primo (US -2278) è stato totalmente documentato: è posto nell’angolo più settentrionale del settore, ha una forma molto irregolare, è orientato N/S e all’interno del riempimento (US 2279) sono stati rivenuti alcuni frammenti di ossa, un chiodo e un frammento ceramico. Il secondo (US -2282) risulta essere un taglio sepolcrale: esso è collocato nella porzione Nord occidentale, ha una forma rettangolare allungata molto regolare e presenta all’interno uno strato di calce molto omogeneo (US 2296) che copre l’individuo Usk 2297 (del quale è visibile solo parte del cranio posto a Sud). Nel Settore A la concentrazione di ossa all’interno del taglio US -2294 è probabilmente interpretabile come ossario. La rimozione dello strato US 2011 a Nord ha permesso di riconoscere un possibile ulteriore taglio sepolcrale orientato E/O all’interno del quale compaiono alcune ossa in connessione anatomica; domani saranno definiti con più precisione i limiti in modo da procedere alla documentazione e alla rimozione dell’individuo.

 

We pickaxed, troweled, and cleaned the northwest corner of the sect. A. Found a nail and various bone shards. We cut through the 2011 layer to reach a clay and silt layer (yellow/orange in color). We found what might be a cut filled with darker soil (maroon) and brick fragments. 

Another pair of students worked on the skull pit in the middle of sect. A, cleaned around the collection to discern the cut. They were unable to locate an obvious cut. Identified some yellow soil. They took a photo and took the layer deeper.

A third pair of students started digging into a cut (discovered yesterday) on the northwest corner of sect. B, identified a layer of lime, and part of a cranium. The area was tarped because of rain after an aerial photo was taken. 

A fourth pair of students followed a cut, found some bone shards (long bone) and a nail in the middle of sect. B.

We all had a lecture, led by Coschino, about GIS and photogrammetry. An aerial photo was taken of all area 2000

Area 3000

Nel corso della giornata è stata effettuata una nuova pulizia generale di tutta l’area di scavo, per consentire una più chiara individuazione ed una migliore lettura dei vari contesti e delle loro relazioni stratigrafiche. In particolare nel Settore A sono stati individuati alcuni tagli di forma allungate, orientati W-E e caratterizzati da un riempimento a matrice argillo-limosa di colore bruno-giallastro, con inclusi litici e scistosi di piccola pezzatura. Si tratta probabilmente di fosse sepolcrali di epoca medievale, che saranno indagati e meglio documentati nei giorni seguenti. Nella porzione immediatamente a nord del muro antico della chiesa (USM 3073) sono stati inoltre individuate due strutture litiche di forma rettangolare orientate W-E, interpretabili come tombe a cassa litica. Questa interpretazione si basa sul confronto con US 3085, al cui interno, nella precedente campagna di scavo, sono stati rinvenuti quindici individui, molti dei quali ridotti per permettere la deposizione dei defunti più recenti. Il riempimento delle due strutture rinvenute quest’oggi (UUSS 3236, 3238), immediatamente ad ovest di US 3085, sarà scavato ed indagato nel corso della giornata di domani. Entrambi i settori sono stati inoltre fotografati e quotati, suddividendo l’area in quattro quadrati, con lo scopo di documentare in modo più preciso ed immediato le unità stratigrafiche, favorendo così il loro inquadramento nel contesto circostante.

 

In section A the crew cleaned from east to west. Uncovered in the north area was a possible burial facing east that has a fractured skull with insitu teeth; articulation was unknown until excavation was completed. Two tibia were uncovered in the middle of the east half of the put, between the trench and the bell smelting area. Other bone fragments surround the tibias. A possible burial was uncovered in the northwest corner of the put in a north-south orientation. The soil was depressed, of a fine composition, and softer than the surrounding soil. The bell smelting area was cleaned in an east to west direction. The existing trench was cleaned and one possible cranium was found in the northwestern area of the trench. Pottery was found in the middle of the western half of the unit.

 

 

In section B the crew cleaned from east to west. 1.5 meters west of the church’s exterior wall the soil turned a different color than the surrounding soul; it was an almost yellow color and rectangular in shape. Inside the discolored soil there was a scatter of long bone fragments and teeth. In the northeast corner vertebrae, clavicles and scapulas belonging to two different sets of skeletal remains were found.the remains were facing North to South and were missing their heads possibly due to removal during wall deconstruction since the remains were leaning against the remnants of the exterior wall. Four nails were found and in the southwest corner a bead possibly belonging to a rosary was also uncovered.

Area 4000

La giornata di oggi ha visto terminare le operazioni di rimozione di US 4096, lo strato coprente l’intera superficie del settore B  dell’area 4000. Tale rimozione ha permesso di mettere in luce numerose nuove realtà stratigrafiche, fra cui : US 4106 (uno strato argilloso sito a ridosso della sezione orientale dell’area e caratterizzato dalla forte presenza, in esso di elementi laterizi, probabilmente relativi alle fasi di risistemazione dell’area successive alla defunzionalizzazione ed abbandono dei complessi edilizi presenti in epoca storica nel sito), US 4107 (uno strato argillo limoso di colore marrone scuro, esteso sull’intero lato settentrionale del settore oltre che su quello occidentale, a ridosso della struttura muraria esposta durante la precedente campagna di scavo. Anch’esso presenta nella sua matrice numerosi elementi laterizi, ma di piccole e medie dimensioni, ed alternati a frammenti litici, nello specifico, di ardesia), US 4108 (stratificazione sabbio-argillosa sita nella zona centrale dell’area, di colore marrone chiaro, coprente US 4105 e caratterizzata dall’assenza di inclusi nella sua matrice), US 4109 (strato limo-sabbioso, di colore marrone chiaro posto sul lato meridionale dell’area, direzione ovest, esso presenta una percentuale relativamente bassa di inclusi. Si suppone essere anch’esso relativo alle fasi di risistemazione dell’area in epoca storica), UUSS 4111 e 4112 (unità stratigrafiche da porre in equivalenza storica ad US 4109 poiché è chiara la loro continuità con essa, intaccata, in epoca successiva, da altre evidenze stratigrafiche), US 4110 (stratificazione dalla forte connotazione naturale per quanto riguarda le trasformazioni apportate dal coltivo arboreo; la componente humotica è molto forte in essa), US -4113 (un taglio di forma circolare in US 4106, relativo alle fasi di cantiere di epoca post-moderna indagate durante la precedente campagna di scavo), US 4115 (riempimento, a matrice argillosa, di US -4113), US -4114 (un taglio relativo alla coltivazione arborea, in cui l’azione vegetale è tuttora chiaramente visibile. Essa intacca sia US 4108 che le UUSS 4111 e 4112). È certo, a questo punto dell’indagine, che le azioni messe in evidenza nel settore B dell’area 4000 siano relative ad una unica fase di risistemazione del suolo successive alle fasi di abbandono dell’area in epoca storica. I materiali ad ora trovati, confermano questa ipotesi, consegnando come termine ultimo di US 4096 (lo strato coprente la situazione sopra esposta), elementi ceramici di numerose tipologie ma tutti coerenti con una cronologia a cavallo fra i secoli XV e XVI. Da notare che il vecchio settore A, a parità di quota consegnava gli ultimi livelli in coerenza con le fasi di vita del monastero; il settore B nonostante l’equivalenza altimetrica, si trova ancora su stratificazioni ben successive alle suddette fasi di vita.

 

Today we cleaned the different contexts in section B of excess dirt, leaves, and pollen in order to prepare the area for photos. Once the area was clean we took photos of the contexts.  We found a couple sherds of pottery and glass.

GUARDA L'ULTIMO REPORT VIDEO

Diario visualizzato 3338 volte

GALLERIA DI IMMAGINI

VAI ALLE GALLERIE