VAI ALLA LISTA DELLE GIORNATE DI SCAVO

CAMPAGNA 2013

1° SETTIMANA

2° SETTIMANA

3° SETTIMANA

4° SETTIMANA

5° SETTIMANA

6° SETTIMANA

7° SETTIMANA

8° SETTIMANA

VAI ALLE CAMPAGNE

27 GIUGNO 2013  

Resoconto della giornata di scavo

Area 1000

Nella giornata di oggi è stata eseguita la pulizia della porzione allargata dell'area di scavo, denominata settore B. Questo ha la forma di un rettangolo di 14 m X 5.5 m situato direttamente a nord rispetto alla vecchia area di scavo e a est rispetto all'area 2000. La pulizia ci ha permesso di mettere in evidenza uno strato a matrice argillo-limosa caratterizzato dalla presenza di frammenti di scisto e di laterizi (US 1171). Si intravedono inoltre alcune chiazze di colore grigio, nella porzione orientale del settore, probabilmente relative alla presenza di tagli, forse relazionabili alle fasi cimiteriali analoghe a quelle documentate e scavate nella contigua area 2000.  

Area 2000

Prosegue nel Settore B lo scavo del taglio sepolcrale US – 2282; la rimozione del riempimento ha permesso la totale messa in luce e la documentazione dello strato di calce (US 2296) sul quale permane la traccia in negativo del sudario col quale l’individuo è stato sepolto. Quest’ultimo (USk 2297), preservato ottimamente grazie anche alla presenza della calce stessa, è orientato S/N e presenta le braccia incrociate sul petto; ad una prima osservazione non sembra essere un individuo giovane bensì un adulto di sesso femminile. E’ inoltre iniziata l’indagine del taglio US -2284, collocato subito a est di US -2282, all’interno del quale sono stati rinvenuti alcuni frammenti ossei e ceramici (databili sia alla fine del Seicento/Settecento sia al periodo ottocentesco). Nel Settore A continua la messa in luce dell’ossario nella porzione centro settentrionale.

We began our day learning how to complete a stratigraphic context sheet, and then broke up into groups to investigate our respective features. At US2293 in the NE quadrant of section A, we continued to remove the fill and bring down the level of the soil to identify the bottom of the cut. Among the fill we found several bone fragments, including a portion of the pubic bone with an intact pubic symphysis, fragments of vertebrae, and teeth. Small pieces of glass were also removed with the fill. We plan to continue removing the fill and attempting to establish the location of the cut. At US2297 in the NW quadrant of section B, we began by removing the lime layer. This was accomplished by carefully removing small pieces and then larger pieces to preserve the pattern of the possible burial shroud imprinted on the lime. Larger pieces of lime that had been in contact with the body before it decomposed preserved the outline of the soft tissue, so they were removed as intact as possible. We began removing the fill around the body to expose the remains, possibly of a female pre-adult. At US2285, to the east of US2297, we continued to remove the fill by following the cut we previously identified. Pottery fragments, a nail, and bone fragments were found within the fill. Part of a cranium was exposed within the south wall of the cut. While we were removing the fill, a hole appeared, which our supervisor said is similar to a unit excavated last season. For this reason, she thinks the cuts may be related.

Area 3000

La pulizia del Settore A ha permesso di individuare con chiarezza i limiti del taglio US – 3223, di forma regolare, rettangolare, orientata W-E e situata nella porzione centro-occidentale del settore. La buca è caratterizzata da due livelli di riempimento: il primo, il più superficiale (US 3165) ha una matrice argillo-sabbiosa di colore grigiastro e presenta numerosi frammenti di laterizi, ceramica invetriata con segni di fuoco e frammenti di vetro. Durante lo svuotamento di US 3165 è stato rinvenuto un oggetto in bronzo a forma di stella a 6 punte con al centro un piccolo bottone; si tratta probabilmente di una applique o di un elemento decorativo databile al XIX secolo. Il secondo livello ( US 3230) è invece composto da numerosi laterizi di media pezzatura, scorie metalliche e scarti di fusione che sembrano suggerire il riferimento ad un’attività di cantiere di epoca moderna. A ridosso del muro USM 3073, immediatamente a nord, è iniziato lo scavo della tomba a cassa litica US 3236, situata ad ovest di quella indagata lo scorso anno. La pulizia superficiale ha permesso di individuare il taglio di una fossa sepolcrale orientato W-E, che ha intercettato la parete nord di US 3236, asportandone alcune pietre. Nei giorni successivi si procederà sia con la messa in evidenza dell’individuo US 3244 deposto al suo interno, sia con lo scavo della tomba a cassa suddetta. Nel Settore B è stato individuato un altro taglio di fossa sepolcrale orientato W-E, la cui indagine sarà approfondita nel corso della giornata di domani.

 

MORNING:

In the morning, we discussed and leaned how to use a total station. “North” is the NW corner of the church at top of nail there, which is level to the church doorway height. Nail in ground near cemetery gate is area 3000’s total station origin point. The total station was used to take points in area 2000 around suspected burial outlines. Photos  of site were also taken.

AFTERNOON:

 

Lecture on GIS from Francesco. We geo-referenced an image of child skeleton on Quantum GIS and became familiar with the software. We were also shown how to draw polygons over an existing photograph which was geo-referenced to the site. The objective was to join the polygons up afterwards so the whole skeleton was polygons and could have data attached to the file. Eg. Bone type, condition, who excavated, etc. 

 

Area 4000

Nella giornata di oggi è stata operata la rimozione dei contesti stratigraficamente più moderni, fra cui US 4106, US -4113, US -4114 ed US 4115; strati di risistemazione post abbandono di una delle fasi tardo medievali dell’area e buche di natura arboricola. È iniziata così la messa in luce degli strati più estesi del settore B, US 4107, US 4108 ed US 4109; contesti sia agricoli che di riassestamento della quota operato in antico. I materiali provenienti da queste situazioni confermano la cronologia basso medievale del contesto generale, nonostante ciò le fasi propriamente “di vita” dell’area non sembrano ancora essere state intaccate.

Nel Settore A dell’area, quello indagato durante la campagna di scavo 2011, si è deciso di proseguire lo studio stratigrafico realizzando un approfondimento nell’angolo nord orientale, a ridosso della struttura medievale rinvenuta durante la suddetta campagna. Nonostante la bassa incidenza di ritrovamenti nella matrice oggetto d’indagine, sporadici frammenti ossei di basso stato conservativo confermano l’antropizzazione della stratificazione, ci si trova dunque su livelli non ancora, dal punto di vista della cultura materiale, sterili.

In the morning, our team established the limits of the new contextes which were lying under the layer 4069, in Section B of area 4000. After measuring the depth of the begininngs of each context, using the Total Station, we began to  dig deeper into each. In several contextes we found shards of pottery. Meanwhile, in Section A,  several team members began a 'plot test' to determine whether or not the earlier human layers could be found under the current layer. Glass, a tooth and bone fragments were found. In the afternoon our team continued to dig deeper into the contextes in Section B, using pick axes, trowels and shovels. Pottery fragments and pieces of glassware were found. In Section A, a second tooth was uncovered as well as several more bone fragments.

GUARDA L'ULTIMO REPORT VIDEO

Diario visualizzato 1620 volte

GALLERIA DI IMMAGINI

VAI ALLE GALLERIE