VAI ALLA LISTA DELLE GIORNATE DI SCAVO

CAMPAGNA 2013

1° SETTIMANA

2° SETTIMANA

3° SETTIMANA

4° SETTIMANA

5° SETTIMANA

6° SETTIMANA

7° SETTIMANA

8° SETTIMANA

VAI ALLE CAMPAGNE

26 LUGLIO 2013  

Resoconto della giornata di scavo

Area 1000

Nella giornata di oggi, dopo una pulizia attenta dell'intera superficie dell'area, si è deciso di rimuovere l'US 1185, uno strato a matrice argillosa che si estendeva su tutta la porzione occidentale del settore B. Questa operazione ha permesso di individuare un livello caratterizzato dalla presenza di numerose chiazze contenenti all'interno piccoli frammenti di scisto e di laterizi che fanno pensare a dei riempimenti. Parallelamente sta avvenendo la pulizia di un elemento architettonico medievale inserito, come materiale di riutilizzo, nella malta che compone la fondazione della struttura muraria addossata al transetto nord della chiesa. Nello specifico sembra si tratti del basamento di una colonna o più probabilmente dello stipite di una porta. La rimozione di questo dal muro ci permetterà di osservarlo meglio e di carpirne più informazioni possibili.  

Today, we cleaned the whole surface once again of section B in Area 1000. Following which we began pick axing and leveling down the upper portion of section B. We leveled it to about halfway down from where it would be at the same elevation as the lower part.
We were lucky to finish that task just before lunch. In the afternoon we cleaned thoroughly, troweling to make the surface more even. We also sprayed down the area in search for potential cuts, fills, abnormalities. Then, we troweled and cleaned even more. We've found a potential cut and a very distinctive soil change that we will work more on next week! We look forward to seeing what the last week will bring!
Ciao.

Area 2000

Iniziata la messa in luce dell’individuo scheletrizzato USk 2379 all’interno di US-2378. Durante la rimozione del riempimento sono stati individuati numerosi chiodi allineati sul lato più orientale del taglio e una traccia di residui lignei, a questi allineata, probabilmente da associare ad una tavola o una cassa lignea presente in origine. E’ stato inoltre documentato e rimosso l’individuo Usk 2277 nella porzione centro occidentale del Settore A. Subito a Nord Est di questa fossa è stato messo in luce il proseguimento della struttura muraria USM 2358, individuata gli scorsi giorni e avente andamento S/N; questa sembra proseguire verso Sud e nei prossimi giorni saranno chiariti i limiti.

Today in 2000 we removed skeleton USK 2366 after taking GIS points and photographs.  USK 2366 has been identified as a young adult male missing upper and lower limbs, apart from his left radius and ulna. However, a portion of the hyoid was found which is unusual.

 

We also began to remove fill from US 2308 and in the process uncovered nails and wood, possibly the remains of a coffin or table. Skeleton USK 2379  was uncovered while removing US 2308, but so far we have only uncovered a skull and the thoracic portion of the torso. USK 2379 was documented with photographs and GIS points on the wood and nails.

 

Skeleton USK 2377 was fully exposed today and photographs and GIS points were taken. Separate photographs and GIS points were taken for a medallion found on a thoracic vertebra, which was subsequently removed for restoration. USK 2377 is comprised of only the cervical and thoracic vertebrae, both clavicles and scapulae, and a mandible with scattered teeth.


Today we continued to explore surface layer US 2145 to look for an extension of the rocky layer along the northern wall of Area 2000. We found, exposed, and underlined large rocks, which appear to have been connected at some point with the other rocky layer in US 2145 on the northern wall. However, it was cut by a previously excavated burial.

 

Area 3000

Lungo la sezione Nord-orientale del Settore A è stata messa in luce la porzione destra dell’individuo Us 3316, orientato W-E e deposto supino all’interno della fossa sepolcrale US – 3318. La parte sinistra del corpo si estende al di sotto del limite di sezione Nord, mentre gli arti inferiori sono stati tagliati, all’altezza dell’epifisi distale del femore, dal corpo di fabbrica costruito nel 1862. Lo scheletro si presenta di cattivo stato di conservazione: il cranio è molto frammentato e schiacciato verso il basso; è assente l’omero destro, mentre l’avambraccio è leggermente flesso sul coxale corrispondente; la colonna vertebrale è mal preservata, così come l’emitorace destro. Nella porzione Sud-occidentale del settore si è proceduto con la documentazione e rimozione dell’individuo medievale Us 3312, orientato W-E e deposto in decubito dorsale all’interno della tomba a cassa litica US 3310, che si appoggia al perimetrale Nord del muro USM 3073. Nel Settore B è stato messo in luce l’individuo Us 3287, orientato N-S immediatamente a Sud di USM 3073. L’inumato, probabilmente un maschio adulto, è deposto supino all’interno di US – 3288 e si presenta in buono stato di conservazione. Il cranio è in apparizione laterale destra, gli arti superiori sono incrociati sul ventre, mentre quelli inferiori sono simmetrici e distesi, con le ginocchia e le caviglie divergenti. In prossimità dell’emitorace sinistro è stato rinvenuto un vago in osso, appartenente probabilmente ad un rosario o ad una collanina. Nei giorni seguenti si procederà con la documentazione e rimozione del suddetto scheletro e di Us 3313, collocato a Nord della cassa litica US 3310, in cattivo stato di conservazione.

Area 4000

Settore A - Saggio 4800
Prosegue lo scavo di US 4817, riempimento del taglio N-S US -4818 (parallelo ed in vicinanza della struttura medievale US 4126); strato che continua a restituire reperti osteologici sparsi e frammentari; situazione analoga ad US 4804 (riempimento di US -4808), sita nel lato opposto del settore, a ridosso della struttura US 4062. Sembra dunque che a quota -1,5 mt sia presente una differente situazione sepolcrale rispetto alle altre individuate nel sito.

Settore C
La rimozione di US 4130 (lo strato di lastre di ardesia relative al crollo e successivo riadattamento delle coperture del chiostro) ha permesso di mettere in luce nuove situazioni stratigrafiche. Una di queste, US 4149 (strato fortemente organico e sciolto, riempimento di US -4148), ha restituito un anello con castone che il successivo restauro permetterà di collocare precisamente su una scala cronologica. Un’altra buca, US -4150, è stata messa in luce; essa era colmata dal soprastante crollo, US 4130, e potrebbe trattarsi della posa in opera di un palo. Sulla superficie maggiore del settore, è stato esposto uno strato argilloso di elevata compattezza e privo di elementi litici o laterizi di grandi o medie dimensioni (US 4145 nel lato Sud del settore ed US 4146 in quello Nord); l’indagine permetterà di capirne la natura e, soprattutto, se esso sia relativa alle fasi pavimentali del chiostro o meno.

Section A - Today we worked on lowering and removing fill 4817 to reach the previous level of the original test pit. It contained bone, pottery fragments, some small shards of glass. Afterwards, photos of the site were taken

Section C - We continuted to level and deslate context 4130. We found pottery shards, one ring, and a pile of seeds while cleaning the area.

GUARDA L'ULTIMO REPORT VIDEO

Diario visualizzato 1701 volte

GALLERIA DI IMMAGINI

VAI ALLE GALLERIE