VAI ALLA LISTA DELLE GIORNATE DI SCAVO

CAMPAGNA 2013

1° SETTIMANA

2° SETTIMANA

3° SETTIMANA

4° SETTIMANA

5° SETTIMANA

6° SETTIMANA

7° SETTIMANA

8° SETTIMANA

VAI ALLE CAMPAGNE

05 AGOSTO 2013  

Resoconto della giornata di scavo

Area 3000

È iniziato il Master di I livello in Paleopatologia, Bioarcheologia ed Antropologia Forense che vede coinvolti sette studenti provenienti dalle università di Pisa, Bologna e Milano. Lo scavo archeologico sarà concentrato nell’Area 3000, di fronte alla facciata della chiesa, con la finalità di mettere in luce i resti scheletrici degli individui inerenti sia alla fase cimiteriale medievale (all’esterno dell’edificio religioso, nel Settore A), sia post-medievale, nel Settore B e quindi all’interno della vecchia abbazia. In particolare nella giornata di oggi, dopo un’accurata pulizia generale dell’area, l’attenzione si è concentrata sulle tombe a cassa litica US 3310 (a ridosso del perimetrale Nord USM 3073, nella porzione S-W del Settore A) e US 3321, orientata N-S ed addossata all’antica facciata della chiesa (US 3335). In entrambe le strutture in muratura è iniziata la messa in evidenza dei resti osteologici parzialmente ridotti e spostati lungo i margini della tomba, per permettere e facilitare la deposizione dei defunti più recenti. Nella porzione centro-orientale del Settore B è stato rimosso l’individuo Us 3342, di cui si conservano solamente le tibie, le fibule ed i piedi; si tratta probabilmente dei resti di un inumato che originariamente era orientato N-S e doveva essere deposto al di sopra della cassa lignea US 3332. Si nota che tale tomba, orientata W-E ha una forma antropoide, risulta cioè più larga nella porzione occidentale (dove probabilmente si troverà la porzione superiore del corpo dell’inumato), mentre è più stretta ad Est (probabilmente in prossimità dei piedi). Si può ipotizzare che gli arti inferiori del defunto Us 3342, quando non erano ancora del tutto scheletrizzati, siano collassati all’interno della cassa US 3332 in seguito alla decomposizione ed al crollo della copertura, conservando così la loro connessione anatomica. Nella porzione occidentale del Settore è stato individuato il taglio di una fossa sepolcrale, orientato N-S immediatamente a Sud del muro USM 3073, che sarà approfondito nel corso della giornata di domani.

GUARDA L'ULTIMO REPORT VIDEO

Diario visualizzato 1215 volte

GALLERIA DI IMMAGINI

VAI ALLE GALLERIE