Una sepoltura di massa, riferibile all’epidemia di peste di Alghero del 1582-1583, è stata scoperta nel 2008-2009. Tra le vittime dell’epidemia è stato identificato lo scheletro di un maschio di 35-40 anni con una serie di lesioni peculiari riferibili a stress occupazionale. 

I resti scheletrici sono stati sottoposti a studio antropologico, paleopatologico e radiologico: la colonna, le spalle e le ginocchia risultano affette da una grave artrosi con osteofitosi ed eburneizzazione; la testa del primo e soprattutto del terzo metacarpale, e le prime e terze falangi dei pollici presentano ugualmente gravi lesioni artrosiche. L’osservazione dei siti d’inserzione di legamenti e tendini ha rivelato entesopatie alle scapole, omeri, ulne, ossa delle mani, bacino, femori, tibie e calcagni. Lesioni attribuibili a osteocondrite dissecante sono state osservate in diversi distretti, tra cui il semilunare sinistro, le epifisi distali delle tibie e della fibula destra, l’epifisi prossimale dei primi metatarsali e il primo cuneiforme sinistro. Ernie di Schmorl sono visibili sulle vertebre toraciche e lombari. Infine, sono state diagnosticate, bilateralmente, la sindrome da conflitto della cuffia dei rotatori e la frattura da avulsione della tuberosità del quinto metatarsale. 

Sulla base della ricostruzione storica delle occupazioni attestate in un porto del XVI secolo e delle comparazioni con modelli tratti dalla medicina dello sport, si prendono in considerazione le attività occupazionali che possono essere messe in relazione con le suddette lesioni scheletriche.

L'ipotesi altamente verosimile è che queste siano compatibili con lo stile di vita di un marinaio impiegato nell’attività della remata. 

 

, Portale Italiano di Paleopatologia. UniversitÓ di Pisa. Direttore prof. Gino Fornaciari"> A peculiar pattern of musculoskeletal stress markers in a skeleton from 16th century Sardinia: a galea rower of the Alghero seaport?

A peculiar pattern of musculoskeletal stress markers in a skeleton from 16th century Sardinia: a galea rower of the Alghero seaport?

di V. Giuffra, R. Bianucci, M. Milanese, G. Fornaciari

Ergonomia Scheletrica

Full Text
> Ergonomia Scheletrica

Versione stampabile  Dimensione testo: Piccolo | Medio | Grande

 Una sepoltura di massa, riferibile all’epidemia di peste di Alghero del 1582-1583, è stata scoperta nel 2008-2009. Tra le vittime dell’epidemia è stato identificato lo scheletro di un maschio di 35-40 anni con una serie di lesioni peculiari riferibili a stress occupazionale. 

I resti scheletrici sono stati sottoposti a studio antropologico, paleopatologico e radiologico: la colonna, le spalle e le ginocchia risultano affette da una grave artrosi con osteofitosi ed eburneizzazione; la testa del primo e soprattutto del terzo metacarpale, e le prime e terze falangi dei pollici presentano ugualmente gravi lesioni artrosiche. L’osservazione dei siti d’inserzione di legamenti e tendini ha rivelato entesopatie alle scapole, omeri, ulne, ossa delle mani, bacino, femori, tibie e calcagni. Lesioni attribuibili a osteocondrite dissecante sono state osservate in diversi distretti, tra cui il semilunare sinistro, le epifisi distali delle tibie e della fibula destra, l’epifisi prossimale dei primi metatarsali e il primo cuneiforme sinistro. Ernie di Schmorl sono visibili sulle vertebre toraciche e lombari. Infine, sono state diagnosticate, bilateralmente, la sindrome da conflitto della cuffia dei rotatori e la frattura da avulsione della tuberosità del quinto metatarsale. 

Sulla base della ricostruzione storica delle occupazioni attestate in un porto del XVI secolo e delle comparazioni con modelli tratti dalla medicina dello sport, si prendono in considerazione le attività occupazionali che possono essere messe in relazione con le suddette lesioni scheletriche.

L'ipotesi altamente verosimile è che queste siano compatibili con lo stile di vita di un marinaio impiegato nell’attività della remata. 

 


Articolo inserito il 09 maggio 2013 e letto 1469 volte

SCARICA DOCUMENTO

DOWNLOAD

In caso di messaggio di errore, ricaricare la pagina (tasto F5) o utilizzare il link diretto

ARTICOLI CORRELATI

A peculiar pattern of musculoskeletal stress markers in a skeleton from 16th century Sardinia: a galea rower of the Alghero seaport?
 
  Breast pathology in ancient human remains. An...
Step-by-Step Organization of a University CLIL...