archeologia funeraria

Articoli e Atti > Archeologia Funeraria

Archeologia Funeraria

Paleopatologia Mummiologia Bioetica
Storia della Medicina Ergonomia Scheletrica Paleoparassitologia

Dimensione testo: Piccolo | Medio | Grande

In questa sezione troverete una serie di articoli, abstracts e bibliografie inerenti all'Archeologia Funeraria. Per ogni documento può essere lasciato un commento che (previa valutazione della redazione del sito) verrà pubblicato in appendice.

In questa sezione ci sono 40 articoli.

Skeletons show rickets struck the Medici family
As the wealthy rulers of Tuscany and patrons of Leonardo da Vinci and Galileo, the Medicis were the 'first family' of the Italian Renaissance.But all their wealth could not buy good health for their young sons and daughters. A study1 of the skeletons of nine Medici children born in the sixteenth century shows that they had rickets, a vitamin D deficiency that causes bones to become soft and even deformed. What’s more, the disease was partially a result of the privileged upbringing these children enjoyed, which in particular led them to stay mostly indoors. Rickets is usually associated with poverty and living in heavily polluted, close-built cities where there is little exposure to sunlight. But the Medici kids, ranging in age from newborn to 5 years old, “belonged to a high social class. We expect these children to be well-nourished,” says palaeopathologist Valentina Giuffra of the University of Pisa, a co-author of the study, which was published last month in the International Journal of Osteoarchaeology.

Inserito il 08 giugno 2013
Letto 22846 volte

Scupi, Colonia Flavia Scupinorum
Inizia con un incontro formale tra il prof. Mitko B. Panov e il prof Gino Fornaciari il sodalizio scientifico che porterà nei prossimi tempi alla nascita di un vero e proprio progetto di ricerca comune tra l'Ateneo Pisano e quello Macedone, volto ad indagare l'enorme sito archeologico romano della Colonia di Flavia Scupinorum.
Di seguito un'introduzione al progetto di ricerca che unirà le due strutture in un'ottica di studi condivisa.

Inserito il 23 maggio 2013
Letto 46441 volte

Rinvenuti i resti di Ilaria del Carretto
Potrebbero essere i resti di Ilaria del Carretto, seconda moglie di Paolo Guinigi e protagonista del celebre sarcofago capolavoro di Jacopo della Quercia, quelli ritrovati in una delle tre sepolture femminili scoperte nell’ambito degli scavi archeologici nella Cappella di S. Lucia - annessa al complesso di S. Francesco e utilizzata come cappella privata e funeraria dalla famiglia Guinigi.

Inserito il 14 dicembre 2012
Letto 4425 volte

Seconda campagna di scavi a Badia Pozzeveri: primi risultati

Si è conclusa il 4 agosto 2012 la II Campagna di scavi della Field School archeologica organizzata dall'Università di Pisa e dalla Ohio State University (USA) sul sito dell'antica Abbazia di San Pietro di Pozzeveri.
I risultati preliminari degli scavi sono stati resi noti in una conferenza stampa tenuta dal direttore scientifico Gino Fornaciari e da Alessandra Guidi, prorettore all'internazionalizzazione dell'Università di Pisa.

Inserito il 04 agosto 2012
Letto 3558 volte

Badia Pozzeveri 2012: Italia e USA unite in un progetto di collaborazione archeoantropologico

Riprenderanno a breve gli scavi archeonatropologici presso la Chiesa di San Pietro a Badia Pozzeveri (Lu).
Anche quest’anno sarà possibile seguire giorno dopo giorno l'evolversi delle ricerche attraverso la consultazione in tempo reale delle pagine contenti il diario online del cantiere (visita la sezione dedicata).
Il progetto di questa seconda campagna sarà diviso un due sezioni dedicate rispettivamente a:

Inserito il 10 giugno 2012
Letto 4546 volte

STEP-BY-STEP ORGANISATION OF A UNIVERSITY CLIL COURSE
This paper reports on the organization of CLIL (Content and Language Integrated Learning) University courses in funerary archaeology held at the Division of Palaeopathology of Pisa University. We outline the different steps involved in the practical implementation of the proposed approach, which include choice of topic, linguistic content, tasks and strategies, and we describe the ways in which CLIL can be used both in the classroom and in archaeological fieldwork excavations for teaching of the discipline and practical experience with leading scholars in the field. Each two-hour lesson slot is divided into four parts, devoted to both the receptive (reading, listening) and productive (writing, speaking) skills, which constantly expose the students to language, helping them understand the contents of the discipline. It is necessary to take into account the additional difficulties students attending the courses might have, which are due to their having to learn basic and academic language skills and new subject concepts at the same time. All the material relevant to the course is simplified and adapted to the needs and language of the students, who are supported by authentic materials in the form of text-books, articles, tutorials, illustrations, audio and video recordings, and by a number of  activities ranging from gap-filling exercises, matching words with their definitions, jumbled sentences, sentence formation, preparation of posters, powerpoint demonstrations. The trainees are also involved in increasing an ongoing bilingual English-Italian glossary and contextualized English grammar. Working individually, then in pairs and in small groups, they are responsible for the different areas of the discipline. Funerary archaeology is the study of death, ancient burials and human skeletal remains, body disposal, etc., and includes skeleton anthropology, bone diagenesis, taphonomic anthropology, as well as other features comprising excavation phases, techniques and tools employed, field archaeology.


Keywords: CLIL, funerary archaeology, field archaeology, teaching strategies

Inserito il 22 ottobre 2011
Letto 37992 volte

Impressions from Badia Pozzeveri by C.S. Larsen
I am writing from the inside of Badia Pozzeveri near the former altar at a makeshift desk presenting my preliminary observations of the bioarchaeological excavations at this remarkable 11th century church in rural Tuscany.

Inserito il 02 agosto 2011
Letto 3885 volte

Badia Pozzeveri: Rassegna Stampa preliminare
Ecco le prime reazioni della stampa dopo la presentazione al pubblico del progetto di scavo presso l'area sepolcrale attorno al monastero di Badia Pozzeveri (Altopascio, Lucca). L'area, già nota sin dal 952 d.C., venne destinata ad un cenobio camaldolese sin dall'inizio del XII secolo ed ora ospita le vestigia della chiesa romanica di San Pietro. Uno studio congiunto tra l'Università di Pisa e la Ohio State University esplorerà gli orizzonti sepolti in un progetto di ampio respiro che durerà anni e restituirà alla zona il meritato prestigio.

Inserito il 03 aprile 2011
Letto 3925 volte

LA MALARIA DEI GRANDUCHI DEI MEDICI (FIRENZE, XVI SECOLO)
Introduzione
Negli ultimi anni gli studi di paleopatologia si sono arricchiti di una nuova possibilità diagnostica offerta dalle tecniche immunologiche applicate ai reperti umani antichi. La paleoimmunologia, che utilizza moderni tests immunocromatografici per identificare agenti patogeni antichi, è stata inizialmente applicata con successo sul tessuto muscolare di una mummia egizia, permettendo l’identificazione di antigeni del Plasmodium falciparum. Finora, per il suo alto contenuto di globuli rossi il muscolo è stato ritenuto il tessuto più idoneo per la diagnosi di malaria tramite tests paleoimmunologici.

Inserito il 05 marzo 2011
Letto 10997 volte

“Pieve di Pava”, primi dati antropologici e paleopatologici (XI-XII secolo)
Gli individui studiati sono quelli emersi durante le campagne di scavo 2004-2005. Le sepolture erano dislocate all’esterno del perimetro dell’antica pieve e ne seguivano l’andamento ovest-est. Si tratta sempre di inumazioni in fossa, delle quali solo alcune presentavano segnacoli in pietra in corrispondenza della testa o dei piedi. Gli inumati sono stati deposti in posizione supina. Unica eccezione è quella di una giovane donna (T58), sepolta intenzionalmente prona.

Inserito il 08 maggio 2010
Letto 12680 volte

Pagine totali: 4 [1 2 3 4 ]

  • Scavo archeologiaco di Badia PozzeveriEsplora i risultati dello scavo e le straordinarie scoperte
  • Summer SchoolsPartecipa alle Summer Schools della Divisione di Paleopatologia
  • Corso di Perfezionamento sullo studio delle MummiePrendi parte al Corso di Perfezionamento sullo studio delle Mummie
  • Master in Bioarcheologia, Paleopatologia e Antropologia ForenseIscriviti al Master in Bioarcheologia, Paleopatologia e Antropologia Forense
  • GIPaleoCome morì il signore di Verona?
Badia Pozzeveri1 Summer Schools2 Corso di Perfezionamento3 Master4 GIPaleo5
Summer schoolsProgetto Mummie SicilianeSegui gli scavi di BenabbioFrancesco IMaster in Bioarcheologia, paleopatologia e Antropologia Forense