Podium Bonitii :: Introduzione

Dimensione testo: Piccolo | Medio | Grande

Laboratorio
Podium Bonitii

INDICE DEI CONTENUTI:

- Introduzione

- Indagini archeologiche/1

- Indagini archeologiche/2

ALTRE PAGINE DELLA SEZIONE
"Laboratorio"

ýL’equipe del dipartimento di paleopatologia, in collaborazione con l’Università di Siena, è impegnata da diversi anni nello studio antropologico, antropometrico e paleopatologico dei resti scheletrici rinvenuti nelle numerose campagne di scavo dell’area di Poggio Imperiale, Poggibonsi (Si).

Presentazione (1)

poggio imperialePoggio Imperiale è un'appiattita ed allungata collina a 200 m slm di quota, estesa per quasi 12 ettari.
E' posta sull'immediato ovest del centro di Poggibonsi, capoluogo comunale e centro economico-imprenditoriale tra i principali della regione.
Si caratterizza per essere racchiusa dalle fortificazioni cinquecentesche volute da Lorenzo dei Medici su progetto di Giuliano da Sangallo e per appartenere ad una zona di antica frequentazione della quale fanno parte i prospiscienti convento francescano di San Lucchese (costituitosi tra la fine del XIII-inizi XIV secolo) e castello di Badia (già Marturi, il cui aspetto attuale è frutto di radicali trasformazioni ottocentesche).
  
Ha rappresentato il vero centro storico di Poggibonsi: tra 1155 e 1270 vi sorgeva il castello poi nucleo urbano di Podium Bonzi e nel 1313 fu scelta dall'imperatore Arrigo VII per edificare la nuova città di Monte Imperiale.
Già oggetto di alcuni rinvenimenti occasionali e dell'interesse degli storici locali, dal 1992 la collina è al centro di uno studio sistematico condotto dall'area di Archeologia Medievale dell'Università di Siena.

Dopo un'indagine preliminare volta a comprendere la reale portata dei depositi archeologici conservati nella fortezza, dal 1993 ha avuto inizio un progetto di scavo a lungo termine che ha mostrato un'occupazione molto più antica di quanto si conosceva dalle fonti scritte; come hanno dimostrato gli archeologi, la storia insediativa della collina ha avuto inizio almeno sette secoli prima.
Costituisce un'area monumentale ed archeologica di grande rilievo che dal settembre 2003 è al centro del Parco Archeologico e Tecnologico di Poggibonsi costituitosi dalla cooperazione tra il Dipartimento di Archeologia e Storia delle Arti dell'Università di Siena, il Comune di Poggibonsi e la Fondazione Monte dei Paschi di Siena con il progetto “Archeologia dei Paesaggi Medievali”.

Tutto il materiale di queste pagine è estratto dal sito www.paesaggimedievali.it dell’Università di Siena. Ogni diritto di riproduzione è riservato.

 

Pagina inserita il Il 20/03/2007 | Numero visite: 5259

ARTICOLI CORRELATI
0 ARTICOLI
BACHECA DEI COMMENTI
0 COMMENTI PRESENTI
COMMENTA L'ARTICOLO
NOME*: COGNOME*:
EMAIL (NON VERÀ MOSTRATA)
COMMENTO:
CASELLA ANTISPAM    (risultato in cifre numeriche)
 
  • Scavo archeologiaco di Badia PozzeveriEsplora i risultati dello scavo e le straordinarie scoperte
  • Scavo archeologico di BenabbioUn castello medievale e il suo cimitero
  • CangrandeCome morý il signore di Verona?
  • Giovanni dalle Bande Nere e Maria SalviatiIl pi¨ grande condottiero del XVI secolo. Cosa cŔ dietro la sua morte?
  • Ilaria del Carretto e la Cappella GuinigiCosa si cela dentro il monumento funebre di Jacopo Della Quercia?
Scavo archeologiaco di Badia Pozzeveri1 Scavo archeologico di Benabbio2 Cangrande3 Giovanni dalle Bande Nere e Maria Salviati4 Ilaria del Carretto e la Cappella Guinigi5
Summer schoolsProgetto Mummie SicilianeSegui gli scavi di BenabbioFrancesco IMaster in Bioarcheologia, paleopatologia e Antropologia Forense