Cappella Guinigi (Lu) :: Presentazione preliminare del progetto

Dimensione testo: Piccolo | Medio | Grande

Laboratorio
Cappella Guinigi (Lu)

INDICE DEI CONTENUTI:

- Presentazione preliminare del progetto

- Sepolture femminili: forse i resti di Ilaria del Carretto

- Le sepolture dei Guinigi

- Rassegna Stampa

ALTRE PAGINE DELLA SEZIONE
"Laboratorio"

La Cappella Guinigi o di Santa Lucia fa parte del Convento di San Francesco, attualmente in corso di restauro ad opera della Cassa di Risparmio di Lucca. Contestualmente a queste opere di ripristino architettonico di tutto il complesso cenobitico è stata messa in atto una serie di ricerche archeo-antropologiche che ha investito anche la cappella, nota soprattutto perché venne destinata a luogo di sepoltura della note famiglia Guinigi dalla seconda metà del XIV sec. fino alla seconda metà del XVII secolo.
Gli scavi archeologici, condotti dalla dottoressa Elisabetta Abela, con la supervisione del dottor Giulio Ciampoltrini, direttore della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana, hanno rilevato la presenza di ossari e di sepolture in connessione per un totale di circa cinquanta individui; questi reperti costituiscono un’opportunità unica per studiare l’aspetto fisico, le malattie e lo stile di vita di questa importante famiglia lucchese.
In particolare saranno sottoposte ad indagine tre sepolture venute ultimamente alla luce in prossimità dell’antico coro quattrocentesco, vicino all’ingresso attuale. Si tratta di tre individui sicuramente di sesso femminile: quello posto più a sinistra dai loculi in muratura (guardando verso l’ingresso esterno della cappella) è una donna giovane/adulta deceduta fra i 25 e i 30 anni, mentre quello posto sempre a sinistra ma immediatamente accanto ai loculi, è una ragazza di 16-18 anni; l’individuo deposto a destra dei loculi è una donna giovane/adulta deceduta fra i 23 e i 28 anni la quale portava ancora al dito un anello d’oro e recava fra le mani una bolla papale di Martino V (1417-1431).
Dato che nella cappella furono sepolte anche le tre mogli di Paolo Guinigi (1400-1430), fra cui Jacopa Trinci (+1422) - e l’identificazione di quest’ultima risulta più che verosimile - appare possibile anche l’identificazione delle altre due deposizioni.
I resti ossei non in connessione, ritrovati nei loculi-ossario in muratura, comprendenti un numero minimo di 50 individui adulti dei due sessi, sono riferibili ad altri esponenti della famiglia, contemporanei e successivi a Paolo Guinigi.

In accordo con la Soprintendenza Archeologica per la Toscana la Divisione di Paleopatologia inizierà a condurre uno studio antropologico e paleopatologico completo il quale, sul modello ormai collaudato per le serie dei Granduchi dei Medici di Firenze, dei della Rovere di Urbino e dei sovrani aragonesi di Napoli, oltre alla identificazione sicura dei personaggi, potrebbe fornire informazioni nuove sull’aspetto fisico, sullo stile di vita e sulle malattie degli esponenti di questa importante famiglia lucchese.

STORIA DEL CONVENTO DI SAN FRANCESCO E DELLA CAPPELLA DI SANTA LUCIA

La chiesa del convento di San Francesco

Fu il conte Francesco di Bartolomeo Guinigi, a far costruire, nel 1354, la cappella in cui collocare le sepolture di famiglia. L’edificio venne annesso al secondo chiostro del convento, sul lato est e fu intitolato alla martire siracusana Santa Lucia, ma da sempre venne conosciuto come “Cappella Guinigi”. 
Nell’attuale pavimento si trovano due lapidi tombali appartenenti a membri della famiglia che non sono però collocati in corrispondenza di sepoltura. Un saggio effettuato durante i lavori avviati dalla Soprintendenza ha permesso di constatare che la pavimentazione originaria si trova 40 cm sotto quella attuale.
Continuano dunque gli studi per riuscire a ricostruire il mosaico delle sepolture dei signori lucchesi.
Dagli Anni Sessanta la chiesetta è stato occupata come archivio del Tribunale di Lucca. L’intervento di restauro ha permesso di far venire alla luce alcune decorazioni ottocentesche celate dalle numerosissime ridipinture, ed è inoltre stata effettuata la ripulitura sia della decorazione interna con finto bozzato dipinto e cornici di coronamento sia dei pavimenti e delle travi, oltre la stuccatura dei paramenti esterni in laterizio e la stabilizzazione del soffitto.
La struttura originaria risale al Trecento e aveva una pianta a “sala”, con una piccola abside e altare centrale. La facciata si contraddistingue con una cornice di coronamento in mattoni, aveva stipiti e architrave marmorei e riporta  due stemmi araldici e un’epigrafe. Qui si apriva una grande finestra centrale ad ogiva, oggi parzialmente tamponata, e questo lascia supporre che il chiostro fosse costituito dal solo porticato al momento della costruzione della cappella, e solo successivamente sia stato sopraelevato, con conseguente parziale tamponamento della finestra.
L’abside, successivamente demolita, aveva una parte basamentale in pietra squadrata, analoga a quella del prospetto sul chiostro, come documentato nella campagna di scavi archeologici del 2004. Essa aveva una dimensione di ml. 8,20 di lato, ed erano presenti anche alcuni annessi di piccole dimensioni sul lato nord; è ancora leggibile un ingresso oggi tamponato, forse un ingresso alla cappella riservato ai Guinigi.
Tra il 1500 e il 1600 la struttura fu sede di diverse confraternite. Nel XIX secolo divenne la cappella della Caserma “Principe Amedio d’Aosta”, poi “Mazzini” e ne fu cambiato l’orientamento, chiudendo la porta di collegamento con il chiostro e asportandone il portale in marmo che fu collocato sul nuovo ingresso, al lato est, costruito in stile neogotico.
Nel 1964 fu riaperta la porta sul lato est della cappella, donata dalla famiglia Guinigi alla Provincia dei Frati Minori, e fu demolito l’altare ottocentesco. E’ in questo periodo che le decorazioni interne ottocentesche vengono riprese con una tinteggiatura in color crema.

Pagina inserita il Il 25/01/2011 | Numero visite: 7013

ARTICOLI CORRELATI
1 ARTICOLI
 
Rinvenuti i resti di Ilaria del Carretto
Potrebbero essere i resti di Ilaria del Carretto, seconda moglie di Paolo Guinigi e protagonista... (leggi tutto...)
Inserito il: Il 14/12/2012
BACHECA DEI COMMENTI
5 COMMENTI PRESENTI
Il 19/12/2012 Maurizio Lucchini ha scritto:
Davvero interessante- e' possibile visitare la cappella?
Il 18/06/2015 Rsavnzai QBRxkpwYeULfMgo ha scritto:
Lall In All top skin manifestations of biotin deficiency Biotin supplements are readily available from supermarkets and health biotin 5000 mcg food stores. top biotin supplement healthy options Halibut apart from side effects of biotin being a brain food is also going to be a great source of hearty biotin. best is biotin good for damaged hair 1 essential biotin for hair growth piece of details on biotin is always that is is often a key ingredient within the manufacture of normal hair. best what is biotin 1000 mcg used for This streptavidin can be due the fact the dose they're taking is minimal or decreased to some extent or taking some much water after taking them. how much biotin take for hair loss biotinvitaminb.biotinforhairgrowth6.com This vitamin can also increase the activity of an enzyme called glucokinase, which the liver uses in the early stages of biotin for hair growth utilizing blood sugar. best biotin lipid metabolism Biotin lose weightUse biotin to lose weight needs intake 300 micrograms biotin for hair dose daily. .
Il 06/07/2015 Fakhcpnh MfQCFWAXCNdRov ha scritto:
Conversely, best dr atkins diet 14 days induction motor You do not always have to strictly adhere to a diet if the atkins diet it does not make sense. best is peanut butter allowed on the atkins diet During the OWL diet atkins phase, you'll still be getting most of your carbohydrates from vegetables just since you do during Induction. top foods to buy for atkins diet In order new atkins diet to make any of these diets work, an exercise plan should be followed, together with adjusting the amount of nutrients that are needed. top new atkins diet for a new you They have list of diets to adjust a lot especially on their eating habits. .
Il 08/07/2015 Pexrttgo eCaUgaHOVtB ha scritto:
Additionally, top free credit report online instantly in south africa It can easily be carried my annual credit report in flash drive or pen drive. top annual free government credit report program Vertical market and custom softwareCertain businesses and industries need accounting programs with my credit report features specific to their line of work that even ERP cannot offer. best ordering credit reports and scores If the company provides trainings, you can save annual credit report a lot of time and effort. reliable free credit report websites Avoiding too much customization is the best practice which is ignored many times by the buyers due to lesser purchase price of refund particular accounting software. .
Il 11/07/2015 Cmuydqhq FsIvtfHLfbQ ha scritto:
Earlier, top crm housing A first-class Web-based Contact what is crm software Management system provides user's detail of activities such as meetings, calls tasks, notes with attachments, emails, account, lead, opportunity and case. crm software advisor agreement sample Before you start to compare CRM free open source crm software options, let's take a closer look at what CRM is and what it can do. top cual es el mejor software de crm solutions It is more flexible and penetrating than any sign, what is crm software flier or bumper sticker. best crm software kostenfreiespiele Company database is stored in a remote server with a web based CRM software and can be what is crm software conveniently accessed through your internet browser. .
COMMENTA L'ARTICOLO
NOME*: COGNOME*:
EMAIL (NON VERÀ MOSTRATA)
COMMENTO:
CASELLA ANTISPAM    (risultato in cifre numeriche)
 
  • Scavo archeologiaco di Badia PozzeveriEsplora i risultati dello scavo e le straordinarie scoperte
  • Scavo archeologico di BenabbioUn castello medievale e il suo cimitero
  • CangrandeCome morì il signore di Verona?
  • Giovanni dalle Bande Nere e Maria SalviatiIl più grande condottiero del XVI secolo. Cosa cè dietro la sua morte?
  • Ilaria del Carretto e la Cappella GuinigiCosa si cela dentro il monumento funebre di Jacopo Della Quercia?
Scavo archeologiaco di Badia Pozzeveri1 Scavo archeologico di Benabbio2 Cangrande3 Giovanni dalle Bande Nere e Maria Salviati4 Ilaria del Carretto e la Cappella Guinigi5
Summer schoolsProgetto Mummie SicilianeSegui gli scavi di BenabbioFrancesco IMaster in Bioarcheologia, paleopatologia e Antropologia Forense