Agata Lunardini


Ruoli nella Divisione

  • Dottorato in Archeologia (Curriculum paleopatologico)
  • Docente del Corso di Perfezionamento sullo Studio delle Mummie

Agata Lunardini


CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM
di
Agata Lunardini

Informazioni personali
Nata a Viareggio (LU) il 19/01/174
Residenza: Via Poveromo 84
54100 Massa (MS)
C.F. LNRGTA74A59L833D

Contatti
Cellulare: 3397524999
Abitazione e studio: 0585/807629
e-mail: agata.lunardini@libero.it

Collaboratrice dal 2000 della Divisione di Paleopatologia del Dipartimento di Ricerca Traslazionale e delle Nuove Tecnologie in Medicina e Chirurgia dell’Università  di Pisa

Via Roma 55, 56100 Pisa
Tel. 050/992894

Cultore della materia in Archeologia funeraria, Paleopatologia e Storia della Medicina presso l’Università  di Pisa.

Curatrice, organizzatrice e docente del Corso di Perfezionamento 2016-2017-2018- 2019 in Studio delle Mummie dell’Università  di Pisa in collaborazione con il Comune di Cerreto di Spoleto (Perugia)

Curatrice nel 2017 dell’allestimento museale della cripta delle mummie del “Centro di Documentazione” Baronio Vincenzi” di Borgo Cerreto (PG)

Curatrice nel 2011 dell’allestimento museale e della mostra permanente le mummie di Borgo Cerreto del “Centro di Documentazione” Baronio Vincenzi” di Borgo Cerreto (PG)

Curatrice dal 2008 dei reperti antropologici scheletrici e mummificati del “Centro di Documentazione” Baronio Vincenzi” di Borgo Cerreto (PG)

Principali linee di ricerca
– Bioarcheologia, biologia scheletrica, antropologia di scavo, antropologia ed archeologia forense, indicatori scheletrici di attività  di sussistenza ed indicatori di salute, antropologia dentaria, paleopatologia, archeologia funeraria, tafonomia, paleoantropologia.
– Paleopatologia ossea: ricerca e diagnosi di malattie scheletriche in resti umani antichi, condotte in particolare su serie scheletriche romane di età  imperiale e su personaggi celebri quali Pandolfo III Malatesta. Pubblicazioni scientifiche su riviste nazionali ed internazionali su malattie congenite, malattie infettive, reumatologia, artropatie e tumori.
– Paleopatologia e antropologia: studio di resti scheletrici umani, inumati e cremati, provenienti da necropoli di epoca diversa dal neolitico all’età  moderna, finalizzato alla ricostruzione delle condizioni di vita e di salute delle popolazioni antiche.
– Paleopatologia dentaria: studio delle patologie dentoalveolari e delle anomalie dello smalto legate a malattie, finalizzato alla ricostruzione delle condizioni di salute delle popolazioni antiche

Collaborazioni scientifiche con Università  ed altri Enti Nazionali
– Divisione di Paleopatologia, Dipartimento di Ricerca Traslazionale e delle Nuove Tecnologie in Medicina e Chirurgia dell’Università  di Pisa (contratti e pubblicazioni)
– Divisione di radiologia diagnostica e interventistica, Dipartimento di Ricerca Traslazionale e delle Nuove Tecnologie in Medicina e Chirurgia dell’Università  di Pisa (pubblicazioni)
– Unità  di Antropologia del Dipartimento di Biologia dell’Università  di Pisa (pubblicazioni)
Servizio di Antropologia, Soprintendenza ai Beni Archeologici di Roma (contratti e pubblicazioni).
-Servizio di Bioarcheologia e Microscopia Elettronica a Scansione Museo Nazionale d’Arte Orientale “Giuseppe Tucci” di Roma (contratti e pubblicazioni)
– Centro di Documentazione “Baronio Vincenzi”, Comune di Cerreto di Spoleto, Perugia.
– Segreteria organizzativa e scientifica Terzo Meeting Nazionale del Gruppo Italiano di Paleopatologia. 12 Maggio 2017, Pisa.

Titoli
Maturità 
Classica, conseguita a Massa, presso il Liceo Classico “Pellegrino Rossi”, nel 1992, con votazione di 50/60.
Laurea
in Lettere, Conservazione dei Beni Culturali, indirizzo Archeologico Medievale, conseguita il 23 Giugno del 2000 presso l’Università  degli Studi di Pisa con votazione di 110/110 e lode.
Titolo della tesi: “Paleobiologia di un campione di popolazione altomedievale del Torrazzo di Cremona: indagini paleonutrizionali e paleopatologiche”.
Relatore Prof. Francesco Mallegni.
Marketing e gestione d’impresa nei Beni Culturali
11/2003- 01/2004 Corso con attestato, presso la Camera di Commercio di Lucca.
Dottorato di ricerca
in Archeologia, curriculum di Paleoantropologia e Patocenosi, conseguito il 21 Dicembre 2012, Anno 2011 (XXIV ciclo) presso l’Università  di Pisa.
Titolo della tesi: Il complesso di mummie di Borgo Cerreto di Spoleto (secoli XVIII-XIX): studio antropologico e paleopatologico. Relatore Prof. Gino Fornaciari.
Certificazione ECDL SPECIALIZED IT SECURITY
conseguita nel Giugno 2014, presso l’Istituto Kant di La Spezia.
Abilitazione nazionale insegnamento PAS
Italiano Storia e Geografia (A043) nella Scuola Secondaria di Primo Grado, conseguita il 15 Luglio 2014, presso l’Università  di Pisa, con votazione di 89/100.
Concorso Docenti 2018
Vincitrice, il 23 gennaio 2019, con valutazione di 39/40 in AD 04 con prova su NiccolಠMachiavelli

Capacità  e competenze personali
– Ottima competenza in: Paleopatologia, Bioarcheologia, biologia scheletrica, tafonomia e antropologia di scavo, indicatori scheletrici di attività  di sussistenza ed indicatori di salute, antropologia dentaria, archeologia funeraria.
– Buone competenze nell’utilizzo della microscopia ottica
– Ottima competenza informatica nell’utilizzo di diversi software (Office – Database) e sistemi operativi.
– Lingue conosciute:
Inglese, buon livello parlato e scritto
Spagnolo, sufficiente livello parlato e scritto
Latino e Greco

Partecipazione ad Accademie e Società  Scientifiche

  • Socio della Società  Italiana di Storia della Medicina
  • Membro del GIPaleo, Gruppo Italiano di Paleopatologia
  • Socio del BABAO British Association for Biological Anthropology and Osteoarchaeology
  • Socio della Paleopathology Association
  • Socio dell’Associazione Antropologica Italiana
  • Socio di IFORLAB Associazione per Sviluppo delle Risorse Forensi ed Investigative

Attività  di ricerca
2008-2019: Studio antropologico e paleopatologico delle mummie di Borgo Cerreto (XVIII-XIX secolo), Spoleto, Perugia.
07/2018 Indagine preliminare di quattro corpi mummificati della Chiesa di Santa Maria di Cerreto di Spoleto, Perugia.
05/2018 Studio antropologico e paleopatologico di un corpo mummificato infantile del Cimitero di Viareggio, Lucca.
2014-2016: Studio antropologico e paleopatologico dei resti scheletrici della necropoli imperiale di Casal Bertone (I-II sec d.C), Roma.
2008-2010: Studio antropologico e paleopatologico dei reperti anatomici di Borgo Cerreto, Spoleto, Perugia.
04/2012: Indagine preliminare della cripta della chiesa di San Martino di Massa.
2002: Studio preliminare delle fonti letterarie relative alle sepolture della famiglia Medici in San Lorenzo a Firenze con schedatura.
2002: Recupero e studio paleopatologico dei materiali scheletrici del cimitero medievale (XI sec.) di Monte Croce, Pontassieve, Firenze.
2002: Indagine preliminare della tomba di Galeazzo Malaspina in Fosdinovo, Massa. 2002: Esumazione e studio antropologico e paleopatologico dei resti parzialmente mummificati del vescovo Eliseo Giordano (XIX sec.) in Alghero.
2001-2002: Studio antropologico e paleopatologico dei resti scheletrici della necropoli imperiale della Serenissima (I-II sec d.C), Roma.
04-09/2001 Ricognizione e studio preliminare della serie di mummie di Età  Moderna di Borgo Cerreto, Spoleto, Perugia.
04-09/2001 Ricognizione e studio preliminare dei reperti anatomici di Età  Moderna di Borgo Cerreto, Spoleto, Perugia.
07-08/2001 Recupero e catalogazione dei materiali scheletrici dello scavo archeologico della chiesa di San Luca in Lucca.
07-08/2000 Recupero e catalogazione dei materiali scheletrici dello scavo archeologico della chiesa di San Luca in Lucca.
05/2001 Esumazione e studio antropologico e paleopatologico del corpo parzialmente mummificato della Beata Elena Guerra di Lucca.
10/2000 Esumazione e studio antropologico e paleopatologico dei corpi mummificati di due individui presso il cimitero di Viareggio, Lucca.

 

Esperienze di laboratorio
07-12/2000 Apprendimento delle tecniche di reidratazione dei tessuti umani mummificati e studio delle relative sezioni sottili presso il laboratorio dell’Istituto di Anatomia ed Istologia Patologica dell’Università  degli Studi di Pisa.

Campagne di scavo
07/2002: Cimitero Medievale di Monte Croce (Pontassieve, FI), direttore Prof. G. Francovich, Ordinario di Archeologia Medievale dell’Università  di Siena, come collaboratrice per il recupero e lo studio dei materiali scheletrici.
Estate 2001: Cimitero Medievale dell’Ospedale di San Luca (Lucca), direttore Prof. Gino Fornaciari, Ordinario di Storia della Medicina dell’Università  di Pisa, come responsabile del recupero e della catalogazione dei reperti scheletrici.
Estate 2000: Cimitero Medievale dell’Ospedale di San Luca (Lucca), direttore Prof. Gino Fornaciari, Ordinario di Storia della Medicina dell’Università  di Pisa, come responsabile del recupero e della catalogazione dei reperti scheletrici.
08/1998: Castello Aghinolfi, Montignoso (Massa), direttore Prof. Tiziano Mannoni, Università  di Genova.
08/1997: Castello Aghinolfi, Montignoso (Massa), direttore Prof. Tiziano Mannoni, Università  di Genova.

Attività  professionali e didattica
2019 Organizzatrice e Docente del IV Corso di Perfezionamento in Studio delle Mummie dell’Università  di Pisa in collaborazione con il Comune di Cerreto di Spoleto
2018-2019 Contratto per prestazioni libero-professionali con il Dipartimento di Ricerca Traslazionale e delle Nuove Tecnologie in Medicina e Chirurgia dell’Università  di Pisa per TC e studio di due mummie di Cerreto di Spoleto
2005/2019 Docenza nella Scuola Secondaria di Primo e Secondo Grado a tempo determinato, con incarichi annuali, per le classi A043 (Italiano, Storia e Geografia) AD 04 e A050 (Storia dell’Arte) nella provincia di Massa Carrara.
2018 Organizzatrice e Docente del Corso di Perfezionamento 2018 in Studio delle Mummie dell’Università  di Pisa in collaborazione con il Comune di Cerreto di Spoleto
2017 Membro della Segreteria organizzativa del III Meeting Nazionale GIPALEO 2017 del 12 Maggio.
2017 Organizzatrice e Docente del Corso di Perfezionamento 2017 in Studio delle Mummie dell’Università  di Pisa in collaborazione con il Comune di Cerreto di Spoleto
2017 Contratto per prestazioni libero-professionali con il Dipartimento di Ricerca Traslazionale e delle Nuove Tecnologie in Medicina e Chirurgia dell’Università  di Pisa per didattica e laboratori nell’ambito del Corso in Studio delle mummie

2016 Organizzatrice e Docente del Corso di Perfezionamento 2016 in Studio delle Mummie dell’Università  di Pisa in collaborazione con il Comune di Cerreto di Spoleto
2016 Contratto per prestazioni libero-professionali con il Dipartimento di Ricerca Traslazionale e delle Nuove Tecnologie in Medicina e Chirurgia dell’Università  di Pisa per didattica e laboratori nell’ambito del Corso in Studio delle mummie
2011 Museo d’Arte Orientale “Giuseppe Tucci” di Roma. Contratto per prestazioni libero-professionali, missione archeologica iraniana.
2008-2010 Comune di Cerreto di Spoleto (PG). Contratto per prestazioni libero-professionali per schedatura antropologica e paleopatologica dei reperti anatomici e delle mummie di Borgo Cerreto.
2008 Comune di Cerreto di Spoleto (PG). Contratto per prestazioni libero-professionali per la pulitura e l’allestimento museale di due individui mummificati d Borgo Cerreto.
2002 Comune di Pontassieve (FI). Contratto per prestazioni libero-professionali per lo scavo di due individui scheletrizzati, presso il cimitero di Monte di Croce (XI secolo).
2001-2002: Seminario per il corso di Paleopatologia dal titolo: “Marcatori isotopici e fondamentali di dieta e nutrizione”.
2001 Soprintendenza Archeologica di Roma. Contratto per prestazioni libero-professionali per restauro e studio antropologico del materiale scheletrico umano della necropoli di età  imperiale (I-II sec. d.C.) della Serenissima.

Incarichi e collaborazioni nell’allestimento di mostre ed esposizioni
2016 Comune di Cerreto di Spoleto (PG). Contratto per prestazioni libero-professionali per ampliamento dell’allestimento museale del Centro di Documentazione Baronio Vincenzi.
2016 Collaborazione per l’organizzazione, studio dei materiali, catalogazione e schede per l’esposizione e per il Catalogo per la Mostra “Il corpo e le arti. Accademie, disegno, anatomia.” Accademia di Belle Arti di Carrara, 20 Maggio – 10 Settembre 2016.
2015 Comune di Cerreto di Spoleto (PG). Contratto per prestazioni libero-professionali per ampliamento dell’allestimento museale del Centro di Documentazione Baronio Vincenzi.
2011 Ideatore e collaboratore dell’allestimento del Centro di Documentazione “Baronio Vincenzi e della mostra permanente “Le mummie di Borgo Cerreto”.
2010 Comune di Cerreto di Spoleto (PG). Contratto per prestazioni libero-professionali per l’allestimento museale del Centro di Documentazione Baronio Vincenzi.

Partecipazione a congressi internazionali
21-25/05/2018 Extraordinary World Congress on Mummy Studies, Santa Cruz de Tenerife, Canarie.
8-10/09/2017 19th Annual Conference of the British Association for Biological Anthropology and Osteoarchaeology, Liverpool John Moores University, Liverpool.

19-20/05/2017 IoA Stressed Out Conference 2017, University College of London, Londra.
22-29/08/2012 19th European Meeting of the Paleopathology Association Lille.
22- 25/11/ 2011 5th International Congress on “Science and technology for the safeguard of Cultural Heritage in the Mediterranean Basin”, Istanbul.
23-26/08/2010 18th European Meeting of the Paleopathology Association, Vienna.
27-30/08/ 2002 14th European Meeting of the Paleopathology Association, Coimbra.

Partecipazione a congressi nazionali
27 Ottobre 2018 IV Meeting Nazionale del GIPaleo (Gruppo Italiano di Paleopatologia), Convento di San Giuliano dei Frati Minori, L’Aquila.
12 Maggio 2017 III Meeting Nazionale GIPALEO 2017 (Gruppo Italiano di Paleopatologia), Aula Magna Scuola Medica dell’Università  di Pisa, Pisa.
31 Ottobre 2015 II Meeting Nazionale del GIPaleo (Gruppo Italiano di Paleopatologia), Auditorium Renzo Piano, L’Aquila.
22 Marzo 2014 I Meeting Nazionale del GIPaleo (Gruppo Italiano di Paleopatologia), Palazzo Nobili, L’Aquila.
25-26 Maggio 2012 II° Congresso La ricerca scientifica in Museo, quale la realtà  toscana, Museo di Storia Naturale e del Territorio, Calci, Pisa.
21-24/09 2011 XIX° Congresso dell’Associazione Antropologica Italiana 1961-2011: Cinquant’anni di congressi. Passato, presente e futuro dell’Antropologia, dipartimento di biologia animale e dell’uomo, Torino.
13 Maggio 2011 I° Congresso La ricerca scientifica in Museo, quale la realtà  toscana, Museo di Storia Naturale e del Territorio, Calci, Pisa.
1-4/10/2009 XVIII° Congresso dell’Associazione Antropologica Italiana, Palazzo non finito, Firenze.

Relazioni su invito a congressi internazionali
-Simona Minozzi, Agata Lunardini, Carla Caldarini, Davide Caramella, Gino Fornaciari, Paola Catalano, Valentina Giuffra. Metastatic prostate carcinoma from Imperial Rome (1st-2nd century A.D.) Paleopathology Association 22° European Meeting | Zagreb 28th August – 1st September 2018
-Lunardini Agata, Costantini Lorenzo, Costantini Biasini Loredana,Fornaciari Gino
Bioarchaeological study of the natural mummies of Borgo Cerreto, Umbria, Central Italy
5th International Congress on “Science and technology for the safeguard of Cultural Heritage in the Mediterranean Basin”, Istanbul, Turkey, 22nd- 25th November 2011
-Gino Fornaciari, Valentina Giuffra, Agata Lunardini, Simona Minozzi, Raimondo Quaresima, Lorenzo Arrizza, Luca Ventura.
Paleopathology in a venture captain of the italian reinassance:Pandolfo III Malatesta (1370-1427), Prince of Fano (Marche, Central Italy)
18th European Meeting of the Paleopathology Association, Vienna, 23rd – 26th August 2010

Relazioni a convegni nazionali
-Agata Lunardini, Simona Minozzi, Valentina Giuffra, Antonio Fornaciari, Davide Caramella, Gino Fornaciari
La bimba perduta: studio antropologico e paleopatologico di una mummia naturale italiana della prima metà  del 20° secolo. 27 Ottobre 2018 IV Meeting Nazionale del GIPaleo Convento di San Giuliano dei Frati Minori, L’Aquila.
-Simona Minozzi, Agata Lunardini, Carla Caldarini, Gino Fornaciari, Paola Catalano.
Un caso di carcinoma metastatico nella Roma Imperiale (I-II secolo d.C.) XXII Congresso dell’Associazione Antropologica Italiana, Frascati 6-8 Settembre 2017.
-Agata Lunardini, Lorenzo Costantini, Gino Fornaciari, Fabio Cavalli
Studio paleopatologico e riconoscimento dei tratti facciali di una mummia di Borgo Cerreto (XVII secolo). 12 Maggio 2017 III Meeting Nazionale GIPALEO 2017, Aula Magna Scuola Medica dell’Università  di Pisa, Pisa.
-Lunardini Agata, Costantini Lorenzo, Costantini Biasini Loredana, Fornaciari Gino
I reperti anatomici della cripta di Borgo Cerreto: l’attività  medica, chirurgica e autoptica di Baronio Vincenzi (secolo XVII). 31 Ottobre 2015 II Meeting Nazionale GIPALEO Auditorium Renzo Piano, L’Aquila.
-Lunardini Agata, Costantini Lorenzo, Costantini Biasini Loredana, Fornaciari Gino
Il complesso di mummie di Borgo Cerreto di Spoleto (secoli XVIII-XIX): studio antropologico e paleopatologico. 22 Marzo 2014 I° Meeting Nazionale del GIPALEO Palazzo Nobili, L’Aquila.
-Simona Minozzi, Agata Lunardini, Carla Caldarini, Paola Catalano, Gino Fornaciari
Carcinoma metastatico della prostata in Età  Imperiale (Roma I-II secolo d. C.) 22 Marzo 2014 I° Meeting Nazionale del GIPALEO Gruppo Italiano di Paleopatologia, Palazzo Nobili, L’Aquila.
-Lunardini Agata, Costantini Lorenzo, Fornaciari Gino
Centro di Documentazione “Baronio Vincenzi” e la mostra “Le mummie di Borgo Cerreto. Un giacimento culturale per la storia del territorio” 27 agosto 2011, Centro di Documentazione Baronio Vincenzi, Borgo Cerreto, Perugia.

PUBBLICAZIONI IN EXTENSO

LIBRO
Lorenzo Costantini, Loredana Costantini Biasini, Gino Fornaciari, Agata Lunardini
Baronio Vincenzi e le mummie di Borgo Cerreto in Valnerina,
Editore Speedy Print Spoleto, Perugia, Ottobre 2013.

ARTICOLI
– Simona Minozzi, Agata Lunardini, Carla Caldarini, Davide Caramella, Gino Fornaciari, Paola Catalano, Valentina Giuffra
Metastatic Prostate Carcinoma from Imperial Rome (1st to 2nd Centuries AD). In Pathobiology 2018;85(5-6):289-299. doi: 10.1159/000490798. Epub 2018 Sep 17.
– Simona Minozzi, Agata Lunardini, Paola Catalano, Davide Caramella Gino Fornaciari Dwarfism in Imperial Rome: a case of skeletal evidence in Journal of Clinical Research & Bioethics 2013, 4:155. Doi: 10.4172/2155-9627.1000154 Case Report in Bioethics Special Issue. Pubblicazione su invito dell’editore.
–  A. Lunardini, L. Costantini Biasini, L. Costantini, D. Caramella, G. Fornaciari
Evidence of congenital syphilis and tuberculosis in a XIX century mummy, Perugia, Italy
Journal of Biological Reseach, Symposium 5, 2011 vol. LXXXIV, 241-242.
– Valentina Giuffra, Luca Ventura, Simona Minozzi, Agata Lunardini, Raimondo Quaresima, Lorenzo Arrizza, Gino Fornaciari
Renal Calculosis of Pandolfo III Malatesta (1370-1427) in American Journal of Medicine: 124(12) 2011: p.1186-1187. I.F.= 5.115
– Lunardini A., Costantini L., Fornaciari G.,
A XVII century skull trepanation from Umbria (Central Italy) in Journal of Paleopathology, 22 2010: p. 51-57.
– A. Lunardini, S. Minozzi, D. Caramella, P. Catalano, G. Fornaciari
A case of ankylosing spondilitis from the Roman Imperial Age (I-II century AD) In Journal of Paleopathology, 20 (1-3) 2008: p. 29-35.
– A. Lunardini, S. Minozzi, W. Pantano, D. Caramella, P. Catalano, G. Fornaciari
A severe case of rickets in the roman imperial Age (I-II century AD) in Journal of Paleopathology, 17 (3) 2005: p.137-143.
– A. Fornaciari, A. Lunardini
Indagine paleopatologica sui resti scheletrici del vescovo di Alghero Eliseo Giordano (1820-1906) in Archeologia Postmedievale 7 2003: p. 267-271.
– A. Lunardini, F. Rollo, G. Fornaciari Bone lesions from the Ossuary of the Napoleonic battle of Marengo, Norther Italy (14th June 1800) in Journal of Paleopathology, 14 (2) 2002: p.69-75.
– A. Lunardini, D. Caramella, F. Mallegni, G. Fornaciari Frontal fracture with therapeutic trepanation in an early medieval skull from Norther Italy in Journal of Paleopathology, 12 (2) 2000: p.22-25.

 

Poster
Lunardini Agata, Fornaciari Gino, Costantini Lorenzo, Cavalli Fabio
Borgo Cerreto Project: paleapathological study and facial traits reconstruction and superimposition of a natural Italian mummy of XVII century
2018 Extraordinary World Congress on Mummy Studies, Santa Cruz de Tenerife, Canarie.
– Lunardini Agata, Minozzi Simona, Giuffra Valentina, Fornaciari Antonio, Caramella Davide, Fornaciari Gino
The lost little girl: anthropological and paleopathological study of an Italian natural mummy of early XX century
2018 Extraordinary World Congress on Mummy Studies, Santa Cruz de Tenerife, Canarie.
-Lunardini Agata, Fornaciari Gino, Costantini Lorenzo, Cavalli Fabio
Borgo Cerreto Project: paleapathological study and facial reconstruction of a mummified individual of XVII century
19th Annual Conference of the British Association for Biological Anthropology and Osteoarchaeology, Liverpool John Moores University, Liverpool.
-Lunardini Agata, Costantini Lorenzo, Costantini Biasini Loredana, Caramella Davide, Giuffra Valentina Fornaciari Gino.
Evidences of congenital syphilis and tuberculosis in a 19thcentury natural mummy from Umbria, central Italy
21th European Meeting of the Paleopathology Association Moscow, Russia, August 15th- 18th 2016.
– Lunardini Agata, Costantini Lorenzo, Costantini Biasini Loredana,Fornaciari Gino
“Documentation Center Baronio Vincenzi”: a small museum focused on 17-19th century anthropology and paleopathology, (Umbria, central Italy)
19th European Meeting of the Paleopathology Association Lille, France, August 27th- 29th 2012.

– Simona Minozzi, Agata Lunardini, Valentina Benassi, Carla Caldarini, Paola Catalano, Gino Fornaciari. 2012. Severe and diffuse periosteal reaction in a child from the Imperial Rome (1st-2nd century AD). Proceedings of the 19th European Meeting of the Paleopathology Association, 27 – 29 Agosto 2012, Lille, France
– A. Lunardini, L. Costantini Biasini, L. Costantini, D. Caramella, G. Fornaciari
Evidenze di sifilide congenita e di tubercolosi in una mummia del XIX secolo, Borgo Cerreto di Spoleto (Perugia)
II Congresso La ricerca scientifica in Museo, quale la realtà  toscana, Museo di Storia Naturale e del Territorio, Calci, Pisa, 25-26 Maggio 2012.
– Lunardini Agata, Costantini Lorenzo, Costantini Biasini Loredana,Fornaciari Gino.
Bioarchaeological study of the natural mummies of Borgo Cerreto, Umbria, Central Italy
5th International Congress on “Science and technology for the safeguard of Cultural Heritage in the Mediterranean Basin”, Istanbul, Turkey, 22nd- 25th November 2011
– Ventura L., Giuffra V., Lunardini A., Minozzi S., Quaresima R., Arrizza L., Fornaciari G.,
The renal stone of Pandolfo III Malatesta (1370-1427), Lord of Fano (Marche, Central Italy).
5° Congresso Triennale SIAPEC, Bologna, 21-25 settembre 2010, Pathologica 102, 2010, pp.375-376.
– Lunardini A., Costantini Biasini L., Costantini L., Fornaciari G.,
The natural mummies of Borgo Cerreto (Umbria, Central Italy): anthropology and paleopathology.
18th European Meeting of the Paleopathology Association, Vienna August 23rd – 26th 2010.
– Costantini Biasini L., Lunardini A., Costantini L., Fornaciari G.,
Skulls from Borgo Cerreto (Umbria, Central Italy): evidence of surgical and anatomical activity in the 17th century.
18th European Meeting of the Paleopathology Association, Vienna August 23rd – 26th 2010.
– Costantini Biasini L., Lunardini A., Costantini L., Fornaciari G.,
L’attività  medica, chirurgica ed autoptica di Baronio Vincenzi (?- 1659) e i reperti anatomici della cripta di famiglia di Borgo Cerreto (Spoleto, Perugia).
XVIII Congresso dell’Associazione Antropologica Italiana, Firenze 1-4 ottobre 2009.
– Lunardini A., Costantini Biasini L., Costantini L., Fornaciari G.,
Le mummie naturali di Borgo Cerreto (Spoleto, Perugia).
XVIII Congresso dell’Associazione Antropologica Italiana, Firenze 1-4 ottobre 2009.
– Lunardini A., Minozzi S., Pantano W., D. Caramella, P. Catalano, G. Fornaciari Un inconsueto caso di Rachitismo nella Roma Imperiale (I-II sec. d.C.). XV° Congresso degli Antropologi Italiani, Chieti, 28-30 settembre 2003.
– A. Lunardini, S. Minozzi, A. Vitiello, D. Caramella, P. Catalano, G. Fornaciari
Un caso di spondilite anchilosante in una necropoli romana di epoca imperiale (I-II sec. d.C.). XV° Congresso degli Antropologi Italiani, Chieti, 28-30 settembre 2003.
– A. Lunardini, S. Minozzi, A. Vitiello, D. Caramella, P. Catalano, G. Fornaciari A case of ankylosing spondilitis from the Roman Imperial Age (I-II century AD). XIVth European Meeting of Paleopathology Association, Coimbra, Portugal, 28-31 August 2002.
– A. Lunardini, S. Minozzi, W. Pantano, D. Caramella, P. Catalano, G. Fornaciari A severe case of rickets in the roman imperial Age (I-II century AD). XIVth European Meeting of Paleopathology Association, Coimbra, Portugal, 28-31 August 2002.


Francesco Coschino


Ruoli nella Divisione

  • Docente della Field School Pozzeveri in Medieval Archaeology Bioarchaeology
  • Responsabile per la documentazione e l'informatica
  • Specializzazione in Archeologia
  • Laurea Magistrale in Archeologia
  • Responsabile Master Paleopatologia
  • Dottorato in Archeologia (Curriculum paleopatologico)

Francesco Coschino


TITOLI:

  • Dottore di ricerca in Scienze dell’Antichità e Archeologia
  • Dottore specialista in Archeologia tardo-antica e medievale
  • Dottore magistrale in Archeologia

INCARICHI:

  • Archeologo, paleopatologo
  • Responsabile della documentazione e dell’informatica della Divisione di Paleopatologia – Università di Pisa

BREVE CURRICULUM STUDIORUM:

  • 2019: Dottorato di Ricerca in Scienze dell’Antichità e Archeologia, XXXII ciclo – diploma conseguito presso l’Università di Pisa, con un progetto di tesi dal titolo “Applicazioni informatiche per la gestione degli archivi archeologici e bioarcheologici. Sviluppo di standard documentativi e di una piattaforma multimediale di raccolta ed elaborazione dei dati di scavo e laboratorio.”, relatrice: prof.ssa Valentina Giufffra, controrelatori: prof. Marco Milanese, prof. Marco Valenti. Votazione Magna cum laude.
  • 2013: Corsi di formazione sull’utilizzo di PostGIS e WebGIS Open Source presso Faunalia (Pi)
  • 2012: Diploma di Specializzazione in Beni Archeologici – Indirizzo Tardo Antico e Medievale conseguita presso l’Università di Pisa, con un progetto di tesi dal titolo “Il castello di Benabbio. Progetto per la realizzazione di un apparato documentativo metodologico applicabile ad uno scavo archeoantropologico medievale”, relatore: prof. Marco Milanese. Votazione 110/110 e Lode.
  • 2012: Cultore della materia in Archeologia Funeraria (BIO/08) presso l’Università di Pisa
  • 2011: Borsista di ricerca in materia di “Elaborazioni informatiche legate ad eventi espositivi in Archeologia”
  • 2010: Vincitore del premio Carla Signoretti per la sessione di Paleoantropologia e Biologia scheletrica all’interno del Congresso dell’Associazione Antropologica Italiana del 2009.
  • 2009: Laurea Magistrale in Conservazione dei Beni Culturali, indirizzo Archeologico conseguita presso l’Università degli studi di Pisa, con una tesi sull’applicazione informatica di una scheda antropologica con referenzializzazione GIS dal titolo: “La Gestione Informatica del dato Antropologico. Elaborazione di un software di archiviazione delle informazioni ricavate dai resti umani in archeologia”, relatore: prof. Gino Fornaciari, correlatore: dott.ssa Simona Minozzi. Votazione 110/110 e Lode.
  • 2008: Master di GIS sostenuto presso l’associazione GisLand – Firenze.
  • 1999: Maturità classica.

APPARTENENZE ACCADEMICHE E ASSOCIATIVE

  • Membro attivo della Accademia di Storia dell’Arte Sanitaria – Centro interregionale per la documentazione archivistica e bibliografica in campo biomedico
  • Socio fondatore e presidente di IRLAB – Institute for Reserach and Learning in Archaeology and Bioarchaeology
  • Membro della SAMI (Società degli Archeologi Medievisti Italiani).

COMPETENZE PROFESSIONALI:

  • Gestione e supervisione di uno scavo archeologico
  • Gestione e supervisione di uno scavo antropologico
  • Gestione e supervisione dello studio di materiali archeologici e scheletrici in laboratorio
  • Capacità di creazione e gestione degli apparati documentari ed archivistici di scavo
  • Capacità di utilizzo della strumentazione ottica ed elettronica per il rilievo delle evidenze archeo-antropologiche

PRINCIPALI ESPERIENZE DI RICOGNIZIONI E SCAVI ARCHEOLOGICI E BIOARCHEOLOGICI:

  • 2019: Verifica preventiva dell’interesse archeologico (VIArch) in funzione della realizzazione di un edificio Scolastico con annessi funzionali presso il Comune di Altopascio (ex artt. 95-96 del d. legisl. 12 apr. 2006 nr. 163).
  • 2018-presente: co-direttore della scuola di alta formazione per CRM “Advanced Field Experience in Bioarchaeology”, Columbus, Ohio.
  • 2018: Verifica preventiva dell’interesse archeologico (VIArch) in funzione della realizzazione della Scuola Primaria in frazione Badia Pozzeveri su committenza del Comune di Altopascio (ex artt. 95-96 del d. legisl. 12 apr. 2006 nr. 163).
  • 2017-presente: co-direttore dello scavo bioarcheologico presso l’Harrison Cemetery nella Contea di Pickaway, Columbus, Ohio, in collaborazione con il Department of Anthropology, The Ohio State university (USA)
  • 2011-presente: responsabile e istruttore (Lecturer and Instructor) all’interno dello scavo archeoantropologico di Badia Pozzeveri (Lu). Direttori dello scavo: prof. Gino Fornaciari (Università di Pisa) e Clark Spencer Larsen (Ohio State Univerity, USA).
  • 2012 – 2013: attività di scavo e documentazione nel cantiere archeologico di Calenzano, zona stazione (Fi). Supervisione: dott.ssa G. Poggesi.
  • 2008-2013: responsabile dell’antropologia e della gestione informatica dello scavo di Benabbio, responsabile dell’Area 1000.
  • 2011-2012: scavo e consulenza archeologica ed antropologica presso lo scavo agli ex-laboratori Gentili (Pi). Supervisione: dott. A. Camilli.
  • 2011-2012: attività di supervisione archeologica ai lavori di scavo civile per lavori infrastrutturali in Piazza Aranci, Massa (Ms). Supervisione: dott.ssa E. Paribeni.
  • 2011: attività di supervisione archeologica ai lavori di scavo civile per lavori infrastrutturali presso Camaiore (Lu).
  • 2011: missione di ricerca e ricognizione etnoarcheologica a Fès (Marocco): Direttrice della ricerca: prof.ssa Maria Letizia Gualandi (università di Pisa).
  • 2010: scavo e supervisione presso la necropoli di Sant’Alessandro a Vecchiano (Pi)
  • 2010: consulenza antropologica presso lo scavo archeologico di Miranduolo (Si). Direttore dello scavo: prof. Marco Valenti.
  • 2010: consulenza antropologica e informatica presso lo scavo della Pieve di Pava (Si). Direttore dello scavo: prof. Stefano Campana.
  • 2007: responsabile della gestione informatica dello scavo di Benabbio
  • 2006: ricognizione archeologica presso la cattedrale del Comune di Verni (Lu). Direttore del progetto: prof. Gino Fornaciari.
  • 2005: campagna di scavo del sito di Poggio Imperiale – Poggibonsi (Si). Direttore dello scavo: prof. Riccardo Francovich.
  • 2005: scavo e saggio nella Piazza dei Miracoli di Pisa. Direttore dello scavo: prof. Francesco Mallegni
  • 2004/2005/2006: campagne di scavo della Pieve dei Monti di Villa (Lu). Direttore dello scavo: prof. Gino Fornaciari.
  • 2002: ricognizione archeologica presso le fornaci di Pontedera (Pi). Direttrice: prof.ssa Cristiana Torti.
  • 2001: saggio di scavo in Pisa, vicolo dei Facchini. Direttore dello scavo: prof. Marco Milanese.

COLLABORAZIONI ACCADEMICHE

  • Collaborazione interna e continuativa con la Divisione di Paleopatologia dell’Università di Pisa, direttore: prof. Gino Fornaciari
  • Collaborazione con il Department of Anthropology della Ohio State University (USA), direttore Dr. Clark Spencer Larsen
  • Collaborazione e consulenza nella gestione dei dati con il Nels Nelson North American Archaeology Laboratory – Department of Anthropology | American Museum of Natural History, Nicholas Triozzi
  • Collaborazione e consulenza nella gestione dei dati con il Department of Archaeological Anthropology Columbia University in the City of New York, Emilio Alejandro Santiago e Jane Wiegand
  • Collaborazione e consulenza nella gestione dei dati con il Dipartimento di Archeologia e Storia delle Arti dell’Università di Siena, prof. Marco Valenti
  • Collaborazione e consulenza nella gestione dei dati con il Dipartimento di Biologia Umana, Università di Roma Tor Vergata, direttrice prof.ssa Olga Rickards
  • Collaborazione e consulenza con l’EURAC – European Academy of Bozen/Bolzano, dott. Albert Zink e dott.ssa Caterina Pangrazzi
  • Collaborazione per la progettazione di un database gestionale con il Dipartimento di Economia, Ingegneria, Scienze e Tecnologie Agrarie e Forestali dell’Università di Firenze, dott. Francesco Riccioli

DIDATTICA

  • Instructor e lecturer all’interno della Field Experience in Bioarchaeology (Ohio, USA), organizzata dalla Ohio State University (USA) e da IRLAB (2018-presente).
  • Instructor e lecturer all’interno della Fieldschool Pozzeveri, Badia Pozzeveri (Lu), organizzata dalla Ohio State University (USA) e dall’Università di Pisa (2011-presente).
  • Lecturer all’interno della Summer School in Osteoarchaeology and Paleopathology, organizzata dall’Università di Pisa (2013-presente).
  • Docente del corso “Rilievo archeologico e modellazione tridimensionale” organizzato dall’asociazione Volo, Università di Pisa (A.A. 2016/2017)
  • Guest lecturer del seminario “Il rilievo informatico in archeologia” all’interno dell’insegnamento di Grafica 3D per i beni culturali, titolare dott. Matteo Dellepiane, CDS in Informatica Umanistica (DM270), Università di Pisa (21 maggio 2015)
  • Docente del corso “Rilievo archeologico e modellazione tridimensionale” organizzato dall’asociazione Volo, Università di Pisa (A.A. 2015/2016)
  • Guest lecturer del seminario “Cholera epidemics in the past: an integrated archaeological approach”, Department of Anthropology della Ohio State University, dir. prof. Clark Spencer Larsen, USA (12 maggio 2015)
  • Lecturer del seminario sulle Sepolture Anomale all’interno dell’insegnamento di Archeologia Funeraria, titolare prof. Gino Fornaciari, Corso di laurea in Beni Culturali, Università di Pisa (a.a. 2014-2015).
  • Seminario “I beni archeologici” all’interno del Corso di formazione CESVOT “Il volontariato di Protezione Civile nella tutela dei Beni Culturali Mobili” (Sesto Fiorentino/Arezzo, 18-25 maggio 2014)
  • Docente del corso “Rilievo archeologico e modellazione tridimensionale” organizzato dall’asociazione Volo, Università di Pisa (A.A. 2013/2014)
  • Lecturer del seminario sulle Sepolture Longobarde e Romanze nell’Italia Tardoantica all’interno dell’insegnamento di Archeologia Funeraria, Corso di laurea in Beni Culturali, Università di Pisa (a.a. 2010-2011).
  • Responsabile della didattica sul campo nel cantiere di scavo archeologico di Badia Pozzeveri (Lu) per la Divisione di Paleopatologia dell’Università di Pisa (2007-presente).
  • Responsabile della didattica sul campo nel cantiere di scavo archeologico di Benabbio (Lu) per la Divisione di Paleopatologia dell’Università di Pisa.
  • Collaboratore della didattica sul campo nel master inter-universitario di primo livello “Bioarcheologia, Paleopatologia e Antropologia Forense” organizzato dalle Università di Milano, Bologna e Pisa (2008-presente).
  • Lecturer del seminario sulle Sepolture Longobarde e Romanze nell’Italia Tardoantica all’interno dell’insegnamento di Archeologia Funeraria, Corso di laurea in Beni Culturali, Università di Pisa (a.a. 2009-2010).

ASSISTENZA TESI DI LAUREA

  • “GIS applicato alla bioarcheologia.Analisi geostatistiche su un campione scheletrico bassomedievale (XI-XIII sec.) dal sito di Badia Pozzeveri ” Tesi di laurea triennale di Virginia Bartelloni- Relatore: prof. Gino Fornaciari. Correlatori: dott. Francesco Coschino e dott. Antonio Fornaciari. Università di Pisa A.A. 2017/2018
  • La traumatologia bellica in età medievale” Tesi di laurea magistrale di Mario Oliverio – Relatore: prof.ssa Valentina Giuffra. Correlatore: dott. Antonio Fornaciari. Università di Pisa A.A. 2016/2017
  • Tesi di laurea magistrale di Giulia Giovannetti – Relatore: prof. Gino Fornciari. In Fieri.
  • Riti e sepolture in Liguria tra IV e XIX secolo. Una base di dati per l’archeologia funeraria.” Laurea specialistica della dott.ssa Silvia Testi – Relatore: prof. Gino Fornciari. Correlatore: prof. Federico Cantini. Università di Pisa A.A. 2011/2012
  • Archeologia funeraria nella Val di Lima: il cimitero del colera di Benabbio (agosto-ottobre 1855).” Laurea specialistica della dott.ssa Barbara Baldino – Relatore: prof. Gino Fornciari. Correlatori: prof. Marco Milanese e dott. Antonio Fornaciari. Università di Pisa A.A. 2010/2011
  • Le sepolture anomale in Italia: dalla lettura tafonomica all’interpretazione del gesto funerario.” Laurea triennale di Letizia Cavallini – Relatore: prof. Gino Fornciari. Università di Pisa A.A. 2009/2010
  • Ritualità funeraria e tipologie sepolcrali dal tardo-antico all’età moderna in Toscana: la fonte archeologica.” Laurea specialistica della dott.ssa Francesca De Gottardo – Relatore: prof. Gino Fornciari. Università di Pisa A.A. 2009/2010

CONFERENZE:

  • 24-25 ottobre 2019 (Pisa), “Il GIS come mezzo di analisi e divulgazione di contesti archeologici e bioarcheologici su scala variabile”, all’interno del Convegno “Landscape. Una sintesi di Elementi diacronici”.
  • 14 giugno 2019 (The Ohio State University – Columbus, OH – USA), “Principles of Stratigraphic Archaeology”, all’interno del Dipartimento di Antropologia della Ohio State University.
  • 18 maggio 2019 (Bertinoro) “Cisti da Echinococco del XIII secolo dall’Abbazia di Badia Pozzeveri, Lucca”. Antonio Fornaciari, Francesco Coschino et al. – V Meeting Nazionale di Paleopatologia.
  • 15 febbraio 2019 (Firenze), “L’archeologia nell’era dell’informatica: il caso-studio di Badia Pozzeveri”, all’interno del convegno dottorale annuale “Giochi di Memoria tra Spazio e Tempo”.
  • 13 dicembre 2018 (University of Amsterdam): Coschino F., “Preserving the Past in 3D. Application of GIS and Photogrammetry to Human Burials”, all’interno del Dipartimento di Storia, Oudemanhuispoort 5, 1012 CN Amsterdam.
  • 14 maggio 2018 (The Ohio State University – Columbus, OH – USA): Coschino F., “Principles of Stratigraphic Archaeology”, all’interno del Dipartimento di Antropologia della Ohio State University.
  • 14 marzo 2018 (Altopascio) Coschino F., “Badia Pozzeveri: Archeologia di un Monastero sulla Francigena”, all’nterno del Ciclo di Convegni sulla “Giornata nazionale del paesaggio” indetto dalla Soprintendenza per i beni architettonici, paesaggistici, storici, artistici ed etnoantropologici di Lucca e Massa Carrara.
  • 8-9 febbraio 2018 (Pisa): Coschino F., “L’archeologia nell’era dell’informatica: il caso-studio di Badia Pozzeveri”, all’interno del convegno dottorale annuale “Giochi di Memoria tra Spazio e Tempo”.
  • 14-16 ottobre 2016 (Albenga):
    • Coschino F., Cavallini L., Fornaciari A., Giuffra V. “Sepolture Anomale. Elaborazione di un Database Multimediale ad accesso libero“. Abstract e Poster. Sit tibi terra gravis. Sepolture anomale tra Età Medievale e Epoca Moderna. Convegno Internazionale di studi.
    • Cavallini L., Coschino F., Fornaciari A., Giuffra V. “Sepolture Anomale. Un censimento tra Italia, Francia e Isole Britanniche“. Abstract e Poster. Sit tibi terra gravis. Sepolture anomale tra Età Medievale e Epoca Moderna. Convegno Internazionale di studi.
    • Carrera F.P., Coschino F., Cavallini L., D’Andretta M., “Un fabbro del XII secolo? La sepoltura anomala degli Ex Laboratori Gentili di Pisa“. Contributo. Sit tibi terra gravis. Sepolture anomale tra Età Medievale e Epoca Moderna. Convegno Internazionale di studi.
  • 6-10 aprile 2016 (Orlando, FL – USA): Stewart MC, Coschino F., Fornaciari A., Vercellotti G. “Advanced GIS applications for bioarchaeology: methods and case studies“. Abstract e Poster. Society for American Archaeology.
  • 5 giugno 2015 (Calci): “Badia Pozzeveri (Altopascio): lo scavo bioarcheologico di un’abbazia medievale (X-XIX secolo)” relatore all’interno del ciclo di convegni “Tra Principi e Monaci: Paleopatologia e Storia” – Museo di Storia Naturale di Calci (PI)
  • 29 ottobre 2014 (Pisa): “3Di Pisa: acquisire e visualiizare i beni culturali” Moderatore del workshop e intervento conclusivo “Il 3D applicato all’archeologia: metodologie e risultati”.
  • 17 aprile 2014 (La Spezia): Convegno “Archeologica 2014” “Tecniche di rilievo digitale a basso costo per i beni culturali – Alcuni esempi dalle collezioni del Museo Archeologico della Spezia” Intervento presentato con: Alessandro Cariboni e Fabio Stratta.
  • 8-10 novembre 2013 (The Ohio State University – Columbus, OH – USA): “Investigating the “Blue Death” in the Past: Preliminary Results of Multidisciplinary Research on the 1855 Cholera Cemetery at Badia Pozzeveri, Italy” Intervento presentato con Giuseppe Vercellotti, Antonio Fornaciari, Marissa C. Stewart, Alison M. Devault, Hendrik N. Poinar, Gino Fornaciari, Clark Spencer Larsen all’interno del “Midwest Bioarcheology and Forensic Anthropology Association 20th Annual Meeting”.
  • 8-10 novembre 2013 (The Ohio State University – Columbus, OH – USA): “GIS Applications at Medieval Monastery in Tuscany (Italy)” Intervento presentato con Chelsea Nicole Stewart all’interno del “Midwest Bioarcheology and Forensic Anthropology Association 20th Annual Meeting”.
  • 3 maggio 2013 (Pisa): “Archeologia 2.0: nuove frontiere a Pisa” Titolo dell’intervento “Il rilievo di base: acquisizione e utilizzo dei dati spaziali. La gestione di uno scavo in ambiente 2D”.
  • 12-14 settembre 2012 (L’Aquila): “VI Congresso Nazionale di Archeologia Medievale” Titolo dell’articolo “Il castello di Benabbio in Val di Lima (LU): le trasformazioni insediative tra XII e XIV secolo”.
  • 1-4 Ottobre 2009 (Firenze): XVIII Congresso dell’Associazione Antropologica Italiana, Firenze.Evoluzione e Biodiversità umana: la storia naturale dell’uomo 200 anni dopo Darwin. Poster di F. Coschino, A. Fornaciari, S. Minozzi, A. Vitiello e G. Fornaciari ” La gestione informatica del dato antropologico: dallo scavo al laboratorio. Archiviazione, gestione ed elaborazione dei dati“, che è risultato vincitore del premio “Carla Signoretti”, assegnato al miglior poster per la sessione di Paleoantropologia e Biologia Scheletrica.
  • 21-23 settembre 2010 (Asti): I Incontro del Gruppo di Biologia dello Scheletro (AAI), Collezioni scheletriche umane: catalogazione, gestione, valorizzazione e prospettive, Asti. Intervento con Simona Minozzi e Antonio Fornaciari dal titolo “Database per l’archiviazioni dei dati tafonomici e scheletrici“.
  • 4 maggio 2010 (Bagni di Lucca): Convegno sull’archeologia Medievale in Val di Lima e sui risultati degli ultimi scavi della Divisione di Paleopatologia, Titolo dell’intervento: “Lo scavo del Castello di Benabbio e l’archeologia medievale nell’Appennino Lucchese.”
  • 27 giugno 2011 (Pisa): Seminario “Le attività produttive della Medina di Fez tra passato e presente“, moderazione ed intervento dal titolo “Gli impianti produttivi oleari di Volubilis“.
  • 16 ottobre 2011 (Firenze): International conference “ICT for language learning” Titolo della presentazione virtuale “Step-By-Step Organisation of a University CLIL Course”.
  • 7-8 settembre 2012 (Stintino): “Mummies, bones, and ancient pathogens. A convergent Meeting of ancient DNA, Microbiology, History of Medicine, Paleopathology, Biotechnology, and Archeology” Titolo del poster “L’epidemia di colera del 1855 in Toscana: il cimitero di Benabbio”.

ESPERIENZE PROFESSIONALI

  • 2014 – presente: libera professione in ambito archeologico con ?abilitazione alle attività di Archeologia preventiva ex D.L.163/2006.
  • 2016 – presente: libera professione in ambito di web-developement, graphic e web-design.
  • 2015: contratto di collaborazione professionale presso l’Università di Pisa per il progetto “Rilievo e acquisizione dei dati di scavo, in ambito geospaziale, alfanumerico e fotografico-fotogrammetrico; elaborazione di una piattaforma GIS multimediale e divulgazione dei dati online. Ricostruzioni grafiche in due e tre dimensioni; supervisione nei processi di rilievo e acquisizione di dati
  • 2015: incarico di coordinamento didattico e organizzativo all’interno del Master di Primo Livello in “Bioarcheologia, Paleopatologia e Antropologia Forense”, presso la Fondazione Alma Mater, Bologna
  • 2014: assistenza archeologia al cantiere civile per lavori infrastrutturali presso la ditta Aquapur (Capannori, LU)
  • 2014: assistenza archeologia al cantiere civile per lavori infrastrutturali in piazza San Giovanni (Fi)
  • 2011- presente: attività di docenza e supervisione all’interno della Fieldschool Pozzeveri (Altopascio, Lu), in collaborazione con la Ohio University (USA)
  • 2013: rilievo bi e tridimensionale di individui scheletrizzati all’interno del cantiere archeologico di Sant’Eufrasia (PI)
  • 2012: raccolta, elaborazione dati e consulenza GIS all’interno del progetto “analisi sulla filiera foresta legno in Toscana” con Agriland Consulting srl
  • 2012: rilievo bi e tridimensionale di individui scheletrizzati all’interno del cantiere archeologico di Luni (SP) in collaborazione con la Cooperativa Archeologia
  • 2011-2012: attività di scavo e supervisione archeologica al cantiere civile per lavori infrastrutturali in Piazza Aranci, Massa (Ms)
  • 2011-2012: attività di scavo e supervisione archeologica al cantiere civile per lavori infrastrutturali in Piazza Mazzini, Massa (Ms)
  • 2011: recupero e studio di resti scheletrici nel cantiere archeologico dei laboratori Ex-Gentili di Pisa
  • 2011: attività di supervisione archeologica ai lavori di scavo civile per lavori infrastrutturali presso Camaiore (Lu)
  • 2010: borsista di ricerca in materia di “Elaborazioni informatiche legate ad eventi espositivi in Archeologia”
  • dal 2007: collaborazione con la divisione di Paleopatologia dell’Università di Pisa per l’informatica e la documentazione e nella gestione del portale web www.paleopatologia.it.
  • dal 2001: attività di segreteria didattica e webmastering del sito www.centropsicoanalitico.it per l’associazione senza fini di lucro “Centro di Ascolto e Orientamento Psicoanalitico” di Pistoia.
  • dal 2000: attività di insegnamento privato del Greco e del Latino agli studenti delle scuole medie superiori.

PUBBLICAZIONI:

  • COSCHINO F., CARIBONI A., VERCELLOTTI, G. “Preserving the Past in 3D. Application of Photogrammetry to Human Burials” Institute for Research and Learning in Archaeology and Bioarchaeology Press (2018);
  • AA.VV. “Sit tibi terra gravis: sepolture anomale tra età medievale e postmedievale”, contributi, Atti del Convegno, c.s. (2017);
  • FORNACIARI A., COSCHINO F., “Le fasi postmedievali del sito di Badia Pozzeveri”, Ed. All’Insegna del Giglio (2017);
  • BINI M., RIBOLINI A., COSCHINO F. Et Al. (2016), “GPR vs Geoarcheological Findings in a Complex Archeological Site (Badia Pozzeveri, Italy). Visibility of Targets and Potential Misleading Intepretations”, c.s.
  • Paribeni E., Fabiani F. (A cura di) (2016) “All’ombra del Mercurio. Archeologia a Massa”, contributi, (C.S.)
  • Fornaciari A., COSCHINO F. (2016) “Badia Pozzeveri (lu). Lo scavo bioarchologico di un monastero lungo la via Francigena” in Saggi NSBAT 2015 (Notiziario della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana), Ed. All’Insegna del Giglio (2016)
  • COSCHINO F., IACOPINI E. (2015) Porcari (LU). “Casa del Lupo: nuove attestazioni di opere idrauliche di epoca tardo imperiale.”, in Notiziario della Soprintendenza ai Beni Archeologici della Toscana, Volume 10/2014.
  • FORNACIARI A., COSCHINO F., et al. (2015) “Altopascio (Lu). Badia Pozzeveri: terza campagna di scavo presso l’abbazia camaldolese di San Pietro“, in Notiziario della Soprintendenza ai Beni Archeologici della Toscana, Volume 10/2014.
  • FORNACIARI A., COSCHINO F., et al. (2014) “Altopascio (Lu). Badia Pozzeveri: terza campagna di scavo presso l’abbazia camaldolese di San Pietro“, in Notiziario della Soprintendenza ai Beni Archeologici della Toscana, Volume 9/2013.
  • FORNACIARI A., COSCHINO F., et al. (2014) “Bagni di Lucca (Lu). Benabbio, località Castello: sesta campagna di scavo“, in Notiziario della Soprintendenza ai Beni Archeologici della Toscana, Volume 9/2013
  • FORNACIARI A., COSCHINO F., “Altopascio. Badia Pozzeveri 2011-2012”, in ‘Archeologia Postmedievale’, n. 16, pp. 212-214.
  • In GIBBONS A. (2013) “The Thousand-year Graveyard” SCIENCE Magazine n.342, contributi fotografici e di consulenza storico-archeologica
  • FORNACIARI A., COSCHINO F. (2013) “Bagni di Lucca (LU). Benabbio, località Castello: relazione preliminare della quinta campagna di scavo“, in Notiziario della Soprintendenza ai Beni Archeologici della Toscana, Volume 8/2012.
  • FORNACIARI A., COSCHINO F., SPARAVELLI M., FARNOCCHIA A. (2013), “Bagni di Lucca (LU). Benabbio, località Castello: relazione preliminare della quarta campagna di scavo (luglio-agosto 2009)“, in AGOGHè, Atti della Scuola di Specializzazione in Archeologia dell’Università di Pisa, Volume VI-VII 2009/2010.
  • PARIBENI E., COSCHINO F., et al. (2013) “Massa (MS). Piazza Aranci: indagini nell’area della Collegiata di San Pietro”, in Notiziario della Soprintendenza ai Beni Archeologici della Toscana, Volume 8/2012.
  • PARIBENI E., COSCHINO F., et al. (2013) “Massa (MS). Scavi in piazza Mazzini (detta piazza Mercurio)”, in Notiziario della Soprintendenza ai Beni Archeologici della Toscana, Volume 8/2012.
  • In FABIANI F., PARIBENI E. (2012) “Il frantoio romano dell’Acquarella”, due contributi: “Il ciclio dell’olio in epoca romana” e “Un censimento dei frantoi romani”, Felici editore, Pisa, 2012
  • FORNACIARI A., COSCHINO F (2012), “Il castello di Benabbio in Val di Lima (LU): le trasformazioni insediative tra XII e XIV secolo”, in Atti del VI Congresso Nazionale di Archeologia Medievale (a cura di Redi Fabio, Forgione Alfonso) All’Insegna del Giglio, 2012.
  • FABIANI F., COSCHINO F., et al. (2011), “Archeologia della produzione: i frantoi nell’Italia Romana“, in Agoge. Atti della Scuola di specializzazione in archeologia dell’Università di Pisa (C.S)
  • CIGNONI L., FORNACIARI A.,COSCHINO F., FORNACIARI G. (2011), “Step-By-Step Organisation of a University CLIL Course” (C.S).
  • COSCHINO F., FORNACIARI A., MINOZZI S. (2010), “Computer models and applications for the management of anthropological data” in Journal of anthropological sciences (JASs): Istituto italiano di antropologia n. 88, 2010.
  • FORNACIARI A., COSCHINO F., SPARAVELLI M., FARNOCCHIA A. (2010), “Bagni di Lucca (LU). Benabbio, località Castello: relazione preliminare della quarta campagna di scavo (agosto-settembre 2009)“, in Notiziario della Soprintendenza ai Beni Archeologici della Toscana, Volume 5/2009.
  • FORNACIARI A., COSCHINO F., SPARAVELLI M., FARNOCCHIA A. (2009), “Bagni di Lucca (LU). Benabbio, località Castello: relazione preliminare della terza campagna di scavo (luglio-agosto 2008)“, in Notiziario della Soprintendenza ai Beni Archeologici della Toscana, Volume 4/2008.
  • BINI M., RIBOLINI A., FRANCESCO COSCHINO Et Al. (2010), “Medieval Phases Of Settlements In The Benabbio Castle, Apennine Mountains, Italy: Evidences By Ground Penetrating Radar Survey“, in Journal of Archaeological Science.
  • COSCHINO F., FORNACIARI A., MINOZZI S., VITIELLO A., FORNACIARI G. (2009), “La gestione informatica del dato antropologico: dallo scavo al laboratorio. Archiviazione, gestione ed elaborazione dei dati“, in Evoluzione e Biodiversità umana: la Storia Naturale dell’uomo 200 anni dopo Darwin, Aracne ed.

CONOSCENZA LINGUE STRANIERE:

  • Elevata conoscenza della lingua inglese (livello A attestato dalla EF-education first e B2 attestato dalla CLI secondo le normative europee)
  • Conoscenza base della lingua francese
  • Elevata conoscenza del Greco classico e del Latino

CONOSCENZE INFORMATICHE:

  • Conoscenza avanzata del pacchetto Office
  • Conoscenza avanzata e specialistica della suite Adobe (Photoshop, Illustrator, Dreamweaver, Indesign, Animate CC)
  • Conoscenza avanzata e specialistica delle piattaforme GIS (ArcGis, Qgis)
  • Conoscenza avanzata e specialistica delle piattaforme Autocad, Autocad 3D, AutodeskMap
  • Conoscenza avanzata e specialistica dei programmi Google Sketchup, VRay, Cinema 4D, 3DS Max
  • Competenza avanzata nel disegno vetoriale e nel rendering bi- e tridimensionale
  • Conoscenza avanzata e specialistica dei software per la presa fotogrammetrica 3D (Photomodeler Scanner, Photosynth Toolkit, MeshLab, 123D Catch, PhotoScan, Recap)
  • Conoscenza avanzata e specialistica dei software per la manipolazione degli oggetti e delle mesh 3D (MeshLab, Meshmixer, CloudCompare)
  • Conoscenza del programma di progettazione VisualBasic
  • Competenza avanzata nella gestione dei dati vettoriali geografici
  • Competenza avanzata nella georeferenziazione e nel fotoraddrizzamento di dati raster
  • Competenza avanzata nella gestione delle banche di dati (SQL, MS Access)
  • Competenza avanzata nella progettazione web (Html e PHP)
  • Competenza avanzata nella progettazione GIS e PostGIS
  • Competenza nella programmazione in VisualBasic