Francesco Coschino


Ruoli nella Divisione

  • Membro interno della Divisione
  • Responsabile per la documentazione e l’informatica
  • Dottorato in Archeologia
  • Specializzazione in Archeologia
  • Laurea Magistrale in Archeologia
  • Docente del Corso di Perfezionamento sullo Studio delle Mummie
  • Docente del Master in Antropologia Scheletrica, Forense e Paleopatologia
  • Docente della Field School Pozzeveri in Medieval Archaeology Bioarchaeology
  • Docente della Summer School in Osteoarchaeology and Paleopathology

Archives Staff


Archeologo appartenente alla 1° fascia negli elenchi nazionali dei professionisti competenti a eseguire interventi sui beni culturali con abilitazione alla verifica preventiva dell’interesse archeologico (D.M. 244 del 20 maggio 2019)

TITOLI:

  • Dottore di ricerca (PhD) in Scienze dell’Antichità e Archeologia
  • Dottore specialista (MPhil) in Archeologia tardo-antica e medievale
  • Dottore magistrale (MSc) in Archeologia

INCARICHI:

  • Archeologo, paleopatologo
  • Responsabile della documentazione e dell’informatica della Divisione di Paleopatologia – Università di Pisa

BREVE CURRICULUM STUDIORUM:

  • 2020: Dottorato di Ricerca in Scienze dell’Antichità e Archeologia, XXXII ciclo – diploma conseguito presso l’Università di Pisa, con un progetto di tesi dal titolo “Applicazioni informatiche per la gestione degli archivi archeologici e bioarcheologici. Sviluppo di standard documentativi e di una piattaforma multimediale di raccolta ed elaborazione dei dati di scavo e laboratorio.”, relatrice: prof.ssa Valentina Giufffra, controrelatori: prof. Marco Milanese, prof. Marco Valenti. Votazione: Ottimo con lode.
  • 2013: Corsi di formazione sull’utilizzo di PostGIS e WebGIS Open Source presso Faunalia (Pi)
  • 2012: Diploma di Specializzazione in Beni Archeologici – Indirizzo Tardo Antico e Medievale conseguita presso l’Università di Pisa, con un progetto di tesi dal titolo “Il castello di Benabbio. Progetto per la realizzazione di un apparato documentativo metodologico applicabile ad uno scavo archeoantropologico medievale”, relatore: prof. Marco Milanese. Votazione: 110/110 e Lode.
  • 2012: Cultore della materia in Archeologia Funeraria (BIO/08) presso l’Università di Pisa
  • 2011: Borsista di ricerca in materia di “Elaborazioni informatiche legate ad eventi espositivi in Archeologia”
  • 2010: Vincitore del premio Carla Signoretti per la sessione di Paleoantropologia e Biologia scheletrica all’interno del Congresso dell’Associazione Antropologica Italiana del 2009.
  • 2009: Laurea Magistrale in Conservazione dei Beni Culturali, indirizzo Archeologico conseguita presso l’Università degli studi di Pisa, con una tesi sull’applicazione informatica di una scheda antropologica con referenzializzazione GIS dal titolo: “La Gestione Informatica del dato Antropologico. Elaborazione di un software di archiviazione delle informazioni ricavate dai resti umani in archeologia”, relatore: prof. Gino Fornaciari, correlatore: dott.ssa Simona Minozzi. Votazione: 110/110 e Lode.
  • 2008: Master di GIS sostenuto presso l’associazione GisLand – Firenze.
  • 1999: Maturità classica.

APPARTENENZE ACCADEMICHE E ASSOCIATIVE

  • Membro attivo della Accademia di Storia dell’Arte Sanitaria – Centro interregionale per la documentazione archivistica e bibliografica in campo biomedico
  • Socio fondatore e presidente di IRLAB – Institute for Reserach and Learning in Archaeology and Bioarchaeology
  • Membro della SAMI (Società degli Archeologi Medievisti Italiani).

COMPETENZE PROFESSIONALI:

  • Attività di docenza in lingua italiana e inglese di discipline archeologiche, biarcheologiche, storico-umanistiche e informatiche applicate ai beni culturali.
  • Gestione e supervisione di uno scavo archeologico e antropologico
  • Gestione e supervisione dello studio di materiali archeologici e scheletrici in laboratorio
  • Capacità di creazione e gestione degli apparati documentari ed archivistici di scavo
  • Capacità di utilizzo della strumentazione ottica ed elettronica per il rilievo delle evidenze archeo-antropologiche

PRINCIPALI ESPERIENZE DI RICOGNIZIONI E SCAVI ARCHEOLOGICI E BIOARCHEOLOGICI:

  • 2021: Contratto di collaborazione con l’Università di Pisa – Dipartimento di Ricerca Traslazionale e delle Nuove Tecnologie in Medicina e Chirurgia in materia di “Acquisizione di modelli 3D di reperti scheletrici umani normali e patologici” – Prot.: 0014552/2021 del 16/09/2021
  • 2021: Verifica preventiva dell’interesse archeologico (VIArch) in funzione di interventi di stabilizzazione della sede viaria in tre punti dissestati della SP29 Colligiana in comune di Massa e Cozzile (ex artt. 95-96 del d. legisl. 12 apr. 2006 nr. 163).
  • 2020 – presente: responsabile antropologico degli scavi archeologici e bioarcheologici di Venturina (LI), località Caldana/Pulledraia e Mausoleo e Baratti (LI) in collaborazione con Trust Sostratos. Supervisione: dott. A. Camilli.
  • 2019: Verifica preventiva dell’interesse archeologico (VIArch) in funzione della realizzazione di un edificio Scolastico con annessi funzionali presso il Comune di Altopascio (ex artt. 95-96 del d. legisl. 12 apr. 2006 nr. 163).
  • 2018 – presente: co-direttore della scuola di alta formazione per CRM “Advanced Field Experience in Bioarchaeology”, Columbus, Ohio.
  • 2018: Verifica preventiva dell’interesse archeologico (VIArch) in funzione della realizzazione della Scuola Primaria in frazione Badia Pozzeveri su committenza del Comune di Altopascio (ex artt. 95-96 del d. legisl. 12 apr. 2006 nr. 163).
  • 2017 – presente: co-direttore dello scavo bioarcheologico presso l’Harrison Cemetery nella Contea di Pickaway, Columbus, Ohio, in collaborazione con il Department of Anthropology, The Ohio State university (USA)
  • 2011 – presente: responsabile e istruttore (Lecturer and Instructor) all’interno dello scavo archeoantropologico di Badia Pozzeveri (Lu). Direttori dello scavo: prof. Gino Fornaciari (Università di Pisa) e Clark Spencer Larsen (Ohio State Univerity, USA).
  • 2012 – 2013: attività di scavo e documentazione nel cantiere archeologico di Calenzano, zona stazione (Fi). Supervisione: dott.ssa G. Poggesi.
  • 2008 – 2013: responsabile dell’antropologia e della gestione informatica dello scavo di Benabbio, responsabile dell’Area 1000.
  • 2011 – 2012: scavo e consulenza archeologica ed antropologica presso lo scavo agli ex-laboratori Gentili (Pi). Supervisione: dott. A. Camilli.
  • 2011 – 2012: attività di supervisione archeologica ai lavori di scavo civile per lavori infrastrutturali in Piazza Aranci, Massa (Ms). Supervisione: dott.ssa E. Paribeni.
  • 2011: attività di supervisione archeologica ai lavori di scavo civile per lavori infrastrutturali presso Camaiore (Lu).
  • 2011: missione di ricerca e ricognizione etnoarcheologica a Fès (Marocco): Direttrice della ricerca: prof.ssa Maria Letizia Gualandi (università di Pisa).
  • 2010: scavo e supervisione presso la necropoli di Sant’Alessandro a Vecchiano (Pi)
  • 2010: consulenza antropologica presso lo scavo archeologico di Miranduolo (Si). Direttore dello scavo: prof. Marco Valenti.
  • 2010: consulenza antropologica e informatica presso lo scavo della Pieve di Pava (Si). Direttore dello scavo: prof. Stefano Campana.
  • 2007: responsabile della gestione informatica dello scavo di Benabbio
  • 2006: ricognizione archeologica presso la cattedrale del Comune di Verni (Lu). Direttore del progetto: prof. Gino Fornaciari.
  • 2005: campagna di scavo del sito di Poggio Imperiale – Poggibonsi (Si). Direttore dello scavo: prof. Riccardo Francovich.
  • 2005: scavo e saggio nella Piazza dei Miracoli di Pisa. Direttore dello scavo: prof. Francesco Mallegni
  • 2004/2005/2006: campagne di scavo della Pieve dei Monti di Villa (Lu). Direttore dello scavo: prof. Gino Fornaciari.
  • 2002: ricognizione archeologica presso le fornaci di Pontedera (Pi). Direttrice: prof.ssa Cristiana Torti.
  • 2001: saggio di scavo in Pisa, vicolo dei Facchini. Direttore dello scavo: prof. Marco Milanese.

COLLABORAZIONI ACCADEMICHE

  • Collaborazione interna e continuativa con la Divisione di Paleopatologia dell’Università di Pisa, direttrice: prof.ssa Valentina Giuffra
  • Collaborazione con il Department of Anthropology della Ohio State University (USA), direttore Dr. Clark Spencer Larsen
  • Collaborazione e consulenza nella gestione dei dati con il Nels Nelson North American Archaeology Laboratory – Department of Anthropology | American Museum of Natural History, Nicholas Triozzi
  • Collaborazione e consulenza nella gestione dei dati con il Department of Archaeological Anthropology Columbia University in the City of New York, Emilio Alejandro Santiago e Jane Wiegand
  • Collaborazione e consulenza nella gestione dei dati con il Dipartimento di Archeologia e Storia delle Arti dell’Università di Siena, prof. Marco Valenti
  • Collaborazione e consulenza nella gestione dei dati con il Dipartimento di Biologia Umana, Università di Roma Tor Vergata, direttrice prof.ssa Olga Rickards
  • Collaborazione e consulenza con l’EURAC – European Academy of Bozen/Bolzano, dott. Albert Zink e dott.ssa Caterina Pangrazzi
  • Collaborazione per la progettazione di un database gestionale con il Dipartimento di Economia, Ingegneria, Scienze e Tecnologie Agrarie e Forestali dell’Università di Firenze, dott. Francesco Riccioli

DIDATTICA

  • Docente a contratto all’interno dei Corsi di Perfezionamento sullo Studio delle Mummie dell’Università di Pisa (2021-presente).
  • Docente a contratto all’interno del master inter-universitario di primo livello “Antropologia scheletrica forense e paleopatologia” organizzato dalle Università di Milano, Bologna e Pisa (2020-presente).
  • Instructor e lecturer all’interno della Field Experience in Bioarchaeology (Ohio, USA), organizzata dalla Ohio State University (USA) e da IRLAB (2018-presente).
  • Instructor e lecturer all’interno della Fieldschool Pozzeveri, Badia Pozzeveri (Lu), organizzata dalla Ohio State University (USA) e dall’Università di Pisa (2011-presente).
  • Lecturer all’interno della Summer School in Osteoarchaeology and Paleopathology, organizzata dall’Università di Pisa (2013-presente).
  • Docente del corso “Rilievo archeologico e modellazione tridimensionale” organizzato dall’asociazione Volo, Università di Pisa (A.A. 2016/2017)
  • Guest lecturer del seminario “Il rilievo informatico in archeologia” all’interno dell’insegnamento di Grafica 3D per i beni culturali, titolare dott. Matteo Dellepiane, CDS in Informatica Umanistica (DM270), Università di Pisa (21 maggio 2015)
  • Docente del corso “Rilievo archeologico e modellazione tridimensionale” organizzato dall’asociazione Volo, Università di Pisa (A.A. 2015/2016)
  • Guest lecturer del seminario “Cholera epidemics in the past: an integrated archaeological approach”, Department of Anthropology della Ohio State University, dir. prof. Clark Spencer Larsen, USA (12 maggio 2015)
  • Lecturer del seminario sulle Sepolture Anomale all’interno dell’insegnamento di Archeologia Funeraria, titolare prof. Gino Fornaciari, Corso di laurea in Beni Culturali, Università di Pisa (a.a. 2014-2015).
  • Seminario “I beni archeologici” all’interno del Corso di formazione CESVOT “Il volontariato di Protezione Civile nella tutela dei Beni Culturali Mobili” (Sesto Fiorentino/Arezzo, 18-25 maggio 2014)
  • Docente del corso “Rilievo archeologico e modellazione tridimensionale” organizzato dall’asociazione Volo, Università di Pisa (A.A. 2013/2014)
  • Lecturer del seminario sulle Sepolture Longobarde e Romanze nell’Italia Tardoantica all’interno dell’insegnamento di Archeologia Funeraria, Corso di laurea in Beni Culturali, Università di Pisa (a.a. 2010-2011).
  • Responsabile della didattica sul campo nel cantiere di scavo archeologico di Badia Pozzeveri (Lu) per la Divisione di Paleopatologia dell’Università di Pisa (2007-presente).
  • Responsabile della didattica sul campo nel cantiere di scavo archeologico di Benabbio (Lu) per la Divisione di Paleopatologia dell’Università di Pisa.
  • Collaboratore della didattica sul campo nel master inter-universitario di primo livello “Bioarcheologia, Paleopatologia e Antropologia Forense” organizzato dalle Università di Milano, Bologna e Pisa (2008-2019).
  • Lecturer del seminario sulle Sepolture Longobarde e Romanze nell’Italia Tardoantica all’interno dell’insegnamento di Archeologia Funeraria, Corso di laurea in Beni Culturali, Università di Pisa (a.a. 2009-2010).

ASSISTENZA TESI DI LAUREA

  • “Acque morte? La vitalità socioeconomica sulle sponde delle aree umide di Bientina e Fucecchio ” Tesi di laurea triennale di Rossella Megaro – Relatore: prof. Federico Cantini. Correlatori: dott. Francesco Coschino e dott. Antonio Fornaciari. Università di Pisa A.A. 2021/2022
  • “GIS applicato alla bioarcheologia. Analisi geostatistiche su un campione scheletrico bassomedievale (XI-XIII sec.) dal sito di Badia Pozzeveri ” Tesi di laurea triennale di Virginia Bartelloni- Relatore: prof. Gino Fornaciari. Correlatori: dott. Francesco Coschino e dott. Antonio Fornaciari. Università di Pisa A.A. 2017/2018
  • La traumatologia bellica in età medievale” Tesi di laurea magistrale di Mario Oliverio – Relatore: prof.ssa Valentina Giuffra. Correlatore: dott. Antonio Fornaciari. Università di Pisa A.A. 2016/2017
  • Tesi di laurea magistrale di Giulia Giovannetti – Relatore: prof. Gino Fornciari. In Fieri.
  • Riti e sepolture in Liguria tra IV e XIX secolo. Una base di dati per l’archeologia funeraria.” Laurea specialistica della dott.ssa Silvia Testi – Relatore: prof. Gino Fornciari. Correlatore: prof. Federico Cantini. Università di Pisa A.A. 2011/2012
  • Archeologia funeraria nella Val di Lima: il cimitero del colera di Benabbio (agosto-ottobre 1855).” Laurea specialistica della dott.ssa Barbara Baldino – Relatore: prof. Gino Fornciari. Correlatori: prof. Marco Milanese e dott. Antonio Fornaciari. Università di Pisa A.A. 2010/2011
  • Le sepolture anomale in Italia: dalla lettura tafonomica all’interpretazione del gesto funerario.” Laurea triennale di Letizia Cavallini – Relatore: prof. Gino Fornciari. Università di Pisa A.A. 2009/2010
  • Ritualità funeraria e tipologie sepolcrali dal tardo-antico all’età moderna in Toscana: la fonte archeologica.” Laurea specialistica della dott.ssa Francesca De Gottardo – Relatore: prof. Gino Fornciari. Università di Pisa A.A. 2009/2010

CONFERENZE:

  • 27 novembre 2020 (conferenza online), “Badia Pozzeveri. Mille anni di storia di un monastero lungo la Francigena.”, all’interno degli incontri dell’Accademia di Storia dell’Arte Sanitaria.
  • 24-25 ottobre 2019 (Pisa), “Il GIS come mezzo di analisi e divulgazione di contesti archeologici e bioarcheologici su scala variabile”, all’interno del Convegno “Landscape. Una sintesi di Elementi diacronici”.
  • 14 giugno 2019 (The Ohio State University – Columbus, OH – USA), “Principles of Stratigraphic Archaeology”, all’interno del Dipartimento di Antropologia della Ohio State University.
  • 18 maggio 2019 (Bertinoro) “Cisti da Echinococco del XIII secolo dall’Abbazia di Badia Pozzeveri, Lucca”. Antonio Fornaciari, Francesco Coschino et al. – V Meeting Nazionale di Paleopatologia.
  • 15 febbraio 2019 (Firenze), “L’archeologia nell’era dell’informatica: il caso-studio di Badia Pozzeveri”, all’interno del convegno dottorale annuale “Giochi di Memoria tra Spazio e Tempo”.
  • 13 dicembre 2018 (University of Amsterdam): Coschino F., “Preserving the Past in 3D. Application of GIS and Photogrammetry to Human Burials”, all’interno del Dipartimento di Storia, Oudemanhuispoort 5, 1012 CN Amsterdam.
  • 14 maggio 2018 (The Ohio State University – Columbus, OH – USA): Coschino F., “Principles of Stratigraphic Archaeology”, all’interno del Dipartimento di Antropologia della Ohio State University.
  • 14 marzo 2018 (Altopascio) Coschino F., “Badia Pozzeveri: Archeologia di un Monastero sulla Francigena”, all’nterno del Ciclo di Convegni sulla “Giornata nazionale del paesaggio” indetto dalla Soprintendenza per i beni architettonici, paesaggistici, storici, artistici ed etnoantropologici di Lucca e Massa Carrara.
  • 8-9 febbraio 2018 (Pisa): Coschino F., “L’archeologia nell’era dell’informatica: il caso-studio di Badia Pozzeveri”, all’interno del convegno dottorale annuale “Giochi di Memoria tra Spazio e Tempo”.
  • 14-16 ottobre 2016 (Albenga):
    • Coschino F., Cavallini L., Fornaciari A., Giuffra V. “Sepolture Anomale. Elaborazione di un Database Multimediale ad accesso libero“. Abstract e Poster. Sit tibi terra gravis. Sepolture anomale tra Età Medievale e Epoca Moderna. Convegno Internazionale di studi.
    • Cavallini L., Coschino F., Fornaciari A., Giuffra V. “Sepolture Anomale. Un censimento tra Italia, Francia e Isole Britanniche“. Abstract e Poster. Sit tibi terra gravis. Sepolture anomale tra Età Medievale e Epoca Moderna. Convegno Internazionale di studi.
    • Carrera F.P., Coschino F., Cavallini L., D’Andretta M., “Un fabbro del XII secolo? La sepoltura anomala degli Ex Laboratori Gentili di Pisa“. Contributo. Sit tibi terra gravis. Sepolture anomale tra Età Medievale e Epoca Moderna. Convegno Internazionale di studi.
  • 6-10 aprile 2016 (Orlando, FL – USA): Stewart MC, Coschino F., Fornaciari A., Vercellotti G. “Advanced GIS applications for bioarchaeology: methods and case studies“. Abstract e Poster. Society for American Archaeology.
  • 5 giugno 2015 (Calci): “Badia Pozzeveri (Altopascio): lo scavo bioarcheologico di un’abbazia medievale (X-XIX secolo)” relatore all’interno del ciclo di convegni “Tra Principi e Monaci: Paleopatologia e Storia” – Museo di Storia Naturale di Calci (PI)
  • 29 ottobre 2014 (Pisa): “3Di Pisa: acquisire e visualiizare i beni culturali” Moderatore del workshop e intervento conclusivo “Il 3D applicato all’archeologia: metodologie e risultati”.
  • 17 aprile 2014 (La Spezia): Convegno “Archeologica 2014” “Tecniche di rilievo digitale a basso costo per i beni culturali – Alcuni esempi dalle collezioni del Museo Archeologico della Spezia” Intervento presentato con: Alessandro Cariboni e Fabio Stratta.
  • 8-10 novembre 2013 (The Ohio State University – Columbus, OH – USA): “Investigating the “Blue Death” in the Past: Preliminary Results of Multidisciplinary Research on the 1855 Cholera Cemetery at Badia Pozzeveri, Italy” Intervento presentato con Giuseppe Vercellotti, Antonio Fornaciari, Marissa C. Stewart, Alison M. Devault, Hendrik N. Poinar, Gino Fornaciari, Clark Spencer Larsen all’interno del “Midwest Bioarcheology and Forensic Anthropology Association 20th Annual Meeting”.
  • 8-10 novembre 2013 (The Ohio State University – Columbus, OH – USA): “GIS Applications at Medieval Monastery in Tuscany (Italy)” Intervento presentato con Chelsea Nicole Stewart all’interno del “Midwest Bioarcheology and Forensic Anthropology Association 20th Annual Meeting”.
  • 3 maggio 2013 (Pisa): “Archeologia 2.0: nuove frontiere a Pisa” Titolo dell’intervento “Il rilievo di base: acquisizione e utilizzo dei dati spaziali. La gestione di uno scavo in ambiente 2D”.
  • 12-14 settembre 2012 (L’Aquila): “VI Congresso Nazionale di Archeologia Medievale” Titolo dell’articolo “Il castello di Benabbio in Val di Lima (LU): le trasformazioni insediative tra XII e XIV secolo”.
  • 1-4 Ottobre 2009 (Firenze): XVIII Congresso dell’Associazione Antropologica Italiana, Firenze.Evoluzione e Biodiversità umana: la storia naturale dell’uomo 200 anni dopo Darwin. Poster di F. Coschino, A. Fornaciari, S. Minozzi, A. Vitiello e G. Fornaciari ” La gestione informatica del dato antropologico: dallo scavo al laboratorio. Archiviazione, gestione ed elaborazione dei dati“, che è risultato vincitore del premio “Carla Signoretti”, assegnato al miglior poster per la sessione di Paleoantropologia e Biologia Scheletrica.
  • 21-23 settembre 2010 (Asti): I Incontro del Gruppo di Biologia dello Scheletro (AAI), Collezioni scheletriche umane: catalogazione, gestione, valorizzazione e prospettive, Asti. Intervento con Simona Minozzi e Antonio Fornaciari dal titolo “Database per l’archiviazioni dei dati tafonomici e scheletrici“.
  • 4 maggio 2010 (Bagni di Lucca): Convegno sull’archeologia Medievale in Val di Lima e sui risultati degli ultimi scavi della Divisione di Paleopatologia, Titolo dell’intervento: “Lo scavo del Castello di Benabbio e l’archeologia medievale nell’Appennino Lucchese.”
  • 27 giugno 2011 (Pisa): Seminario “Le attività produttive della Medina di Fez tra passato e presente“, moderazione ed intervento dal titolo “Gli impianti produttivi oleari di Volubilis“.
  • 16 ottobre 2011 (Firenze): International conference “ICT for language learning” Titolo della presentazione virtuale “Step-By-Step Organisation of a University CLIL Course”.
  • 7-8 settembre 2012 (Stintino): “Mummies, bones, and ancient pathogens. A convergent Meeting of ancient DNA, Microbiology, History of Medicine, Paleopathology, Biotechnology, and Archeology” Titolo del poster “L’epidemia di colera del 1855 in Toscana: il cimitero di Benabbio”.

ESPERIENZE PROFESSIONALI

  • 2014 – presente: libera professione in ambito archeologico con abilitazione alle attività di Archeologia preventiva ex D.L.163/2006.
  • 2016 – presente: libera professione in ambito di web-developement, graphic e web-design.
  • 2015: contratto di collaborazione professionale presso l’Università di Pisa per il progetto “Rilievo e acquisizione dei dati di scavo, in ambito geospaziale, alfanumerico e fotografico-fotogrammetrico; elaborazione di una piattaforma GIS multimediale e divulgazione dei dati online. Ricostruzioni grafiche in due e tre dimensioni; supervisione nei processi di rilievo e acquisizione di dati
  • 2015: incarico di coordinamento didattico e organizzativo all’interno del Master di Primo Livello in “Bioarcheologia, Paleopatologia e Antropologia Forense”, presso la Fondazione Alma Mater, Bologna
  • 2014: assistenza archeologia al cantiere civile per lavori infrastrutturali presso la ditta Aquapur (Capannori, LU)
  • 2014: assistenza archeologia al cantiere civile per lavori infrastrutturali in piazza San Giovanni (Fi)
  • 2011- presente: attività di docenza e supervisione all’interno della Fieldschool Pozzeveri (Altopascio, Lu), in collaborazione con la Ohio University (USA)
  • 2013: rilievo bi e tridimensionale di individui scheletrizzati all’interno del cantiere archeologico di Sant’Eufrasia (PI)
  • 2012: raccolta, elaborazione dati e consulenza GIS all’interno del progetto “analisi sulla filiera foresta legno in Toscana” con Agriland Consulting srl
  • 2012: rilievo bi e tridimensionale di individui scheletrizzati all’interno del cantiere archeologico di Luni (SP) in collaborazione con la Cooperativa Archeologia
  • 2011-2012: attività di scavo e supervisione archeologica al cantiere civile per lavori infrastrutturali in Piazza Aranci, Massa (Ms)
  • 2011-2012: attività di scavo e supervisione archeologica al cantiere civile per lavori infrastrutturali in Piazza Mazzini, Massa (Ms)
  • 2011: recupero e studio di resti scheletrici nel cantiere archeologico dei laboratori Ex-Gentili di Pisa
  • 2011: attività di supervisione archeologica ai lavori di scavo civile per lavori infrastrutturali presso Camaiore (Lu)
  • 2010: borsista di ricerca in materia di “Elaborazioni informatiche legate ad eventi espositivi in Archeologia”
  • dal 2007: collaborazione con la divisione di Paleopatologia dell’Università di Pisa per l’informatica e la documentazione e nella gestione del portale web www.paleopatologia.it.
  • dal 2001: attività di segreteria didattica e webmastering del sito www.centropsicoanalitico.it per l’associazione senza fini di lucro “Centro di Ascolto e Orientamento Psicoanalitico” di Pistoia.
  • dal 2000: attività di insegnamento privato del Greco e del Latino agli studenti delle scuole medie superiori.

PUBBLICAZIONI:

  • FORNACIARI A., COSCHINO F., et al. (2022) “The cemetery of San Pietro di Pozzeveri, Lucca. Bioarchaeology and funerary archaeology of a medieval monastic churchyard (XI-XIII centuries)“, c.s.
  • COSCHINO, F. “Il GIS come mezzo di analisi e divulgazione di contesti archeologici e bioarcheologici su scala variabile.”, in “Landscape una sintesi di elementi diacronici. Metodologie a confronto per l’analisi del territorio”, BAR Publishing, Oxford 2021.
  • COSCHINO F., CARIBONI A., VERCELLOTTI, G. “Preserving the Past in 3D. Application of Photogrammetry to Human Burials” Institute for Research and Learning in Archaeology and Bioarchaeology Press (2018);
  • AA.VV. “Sit tibi terra gravis: sepolture anomale tra età medievale e postmedievale”, contributi, Atti del Convegno, c.s. (2017);
  • FORNACIARI A., COSCHINO F., “Le fasi postmedievali del sito di Badia Pozzeveri”, Ed. All’Insegna del Giglio (2017);
  • BINI M., RIBOLINI A., COSCHINO F. Et Al. (2016), “GPR vs Geoarcheological Findings in a Complex Archeological Site (Badia Pozzeveri, Italy). Visibility of Targets and Potential Misleading Intepretations”, c.s.
  • Paribeni E., Fabiani F. (A cura di) (2016) “All’ombra del Mercurio. Archeologia a Massa”, contributi, (C.S.)
  • Fornaciari A., COSCHINO F. (2016) “Badia Pozzeveri (lu). Lo scavo bioarchologico di un monastero lungo la via Francigena” in Saggi NSBAT 2015 (Notiziario della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana), Ed. All’Insegna del Giglio (2016)
  • COSCHINO F., IACOPINI E. (2015) Porcari (LU). “Casa del Lupo: nuove attestazioni di opere idrauliche di epoca tardo imperiale.”, in Notiziario della Soprintendenza ai Beni Archeologici della Toscana, Volume 10/2014.
  • FORNACIARI A., COSCHINO F., et al. (2015) “Altopascio (Lu). Badia Pozzeveri: terza campagna di scavo presso l’abbazia camaldolese di San Pietro“, in Notiziario della Soprintendenza ai Beni Archeologici della Toscana, Volume 10/2014.
  • FORNACIARI A., COSCHINO F., et al. (2014) “Altopascio (Lu). Badia Pozzeveri: terza campagna di scavo presso l’abbazia camaldolese di San Pietro“, in Notiziario della Soprintendenza ai Beni Archeologici della Toscana, Volume 9/2013.
  • FORNACIARI A., COSCHINO F., et al. (2014) “Bagni di Lucca (Lu). Benabbio, località Castello: sesta campagna di scavo“, in Notiziario della Soprintendenza ai Beni Archeologici della Toscana, Volume 9/2013
  • FORNACIARI A., COSCHINO F., “Altopascio. Badia Pozzeveri 2011-2012”, in ‘Archeologia Postmedievale’, n. 16, pp. 212-214.
  • In GIBBONS A. (2013) “The Thousand-year Graveyard” SCIENCE Magazine n.342, contributi fotografici e di consulenza storico-archeologica
  • FORNACIARI A., COSCHINO F. (2013) “Bagni di Lucca (LU). Benabbio, località Castello: relazione preliminare della quinta campagna di scavo“, in Notiziario della Soprintendenza ai Beni Archeologici della Toscana, Volume 8/2012.
  • FORNACIARI A., COSCHINO F., SPARAVELLI M., FARNOCCHIA A. (2013), “Bagni di Lucca (LU). Benabbio, località Castello: relazione preliminare della quarta campagna di scavo (luglio-agosto 2009)“, in AGOGHè, Atti della Scuola di Specializzazione in Archeologia dell’Università di Pisa, Volume VI-VII 2009/2010.
  • PARIBENI E., COSCHINO F., et al. (2013) “Massa (MS). Piazza Aranci: indagini nell’area della Collegiata di San Pietro”, in Notiziario della Soprintendenza ai Beni Archeologici della Toscana, Volume 8/2012.
  • PARIBENI E., COSCHINO F., et al. (2013) “Massa (MS). Scavi in piazza Mazzini (detta piazza Mercurio)”, in Notiziario della Soprintendenza ai Beni Archeologici della Toscana, Volume 8/2012.
  • In FABIANI F., PARIBENI E. (2012) “Il frantoio romano dell’Acquarella”, due contributi: “Il ciclio dell’olio in epoca romana” e “Un censimento dei frantoi romani”, Felici editore, Pisa, 2012
  • FORNACIARI A., COSCHINO F (2012), “Il castello di Benabbio in Val di Lima (LU): le trasformazioni insediative tra XII e XIV secolo”, in Atti del VI Congresso Nazionale di Archeologia Medievale (a cura di Redi Fabio, Forgione Alfonso) All’Insegna del Giglio, 2012.
  • FABIANI F., COSCHINO F., et al. (2011), “Archeologia della produzione: i frantoi nell’Italia Romana“, in Agoge. Atti della Scuola di specializzazione in archeologia dell’Università di Pisa (C.S)
  • CIGNONI L., FORNACIARI A.,COSCHINO F., FORNACIARI G. (2011), “Step-By-Step Organisation of a University CLIL Course” (C.S).
  • COSCHINO F., FORNACIARI A., MINOZZI S. (2010), “Computer models and applications for the management of anthropological data” in Journal of anthropological sciences (JASs): Istituto italiano di antropologia n. 88, 2010.
  • FORNACIARI A., COSCHINO F., SPARAVELLI M., FARNOCCHIA A. (2010), “Bagni di Lucca (LU). Benabbio, località Castello: relazione preliminare della quarta campagna di scavo (agosto-settembre 2009)“, in Notiziario della Soprintendenza ai Beni Archeologici della Toscana, Volume 5/2009.
  • FORNACIARI A., COSCHINO F., SPARAVELLI M., FARNOCCHIA A. (2009), “Bagni di Lucca (LU). Benabbio, località Castello: relazione preliminare della terza campagna di scavo (luglio-agosto 2008)“, in Notiziario della Soprintendenza ai Beni Archeologici della Toscana, Volume 4/2008.
  • BINI M., RIBOLINI A., FRANCESCO COSCHINO Et Al. (2010), “Medieval Phases Of Settlements In The Benabbio Castle, Apennine Mountains, Italy: Evidences By Ground Penetrating Radar Survey“, in Journal of Archaeological Science.
  • COSCHINO F., FORNACIARI A., MINOZZI S., VITIELLO A., FORNACIARI G. (2009), “La gestione informatica del dato antropologico: dallo scavo al laboratorio. Archiviazione, gestione ed elaborazione dei dati“, in Evoluzione e Biodiversità umana: la Storia Naturale dell’uomo 200 anni dopo Darwin, Aracne ed.

CONOSCENZA LINGUE STRANIERE:

  • Elevata conoscenza della lingua inglese (livello A attestato dalla EF-education first e B2 attestato dalla CLI secondo le normative europee)
  • Conoscenza base della lingua francese
  • Elevata conoscenza del Greco classico e del Latino

CONOSCENZE INFORMATICHE:

  • Conoscenza avanzata del pacchetto Office
  • Conoscenza avanzata e specialistica della suite Adobe (Photoshop, Illustrator, Dreamweaver, Indesign, Animate CC)
  • Conoscenza avanzata e specialistica delle piattaforme GIS (ArcGis, Qgis)
  • Conoscenza avanzata e specialistica delle piattaforme Autocad, Autocad 3D, AutodeskMap
  • Conoscenza avanzata e specialistica dei programmi Google Sketchup, VRay, Cinema 4D, 3DS Max
  • Competenza avanzata nel disegno vetoriale e nel rendering bi- e tridimensionale
  • Conoscenza avanzata e specialistica dei software per la presa fotogrammetrica 3D (Photomodeler Scanner, Photosynth Toolkit, MeshLab, 123D Catch, Agisoft Metashape, 3DF Zephyr, Autodesk Recap)
  • Conoscenza avanzata e specialistica dei software per la manipolazione degli oggetti e delle mesh 3D (MeshLab, Meshmixer, CloudCompare)
  • Conoscenza del programma di progettazione VisualBasic
  • Competenza avanzata nella gestione dei dati vettoriali geografici
  • Competenza avanzata nella georeferenziazione e nel fotoraddrizzamento di dati raster
  • Competenza avanzata nella gestione delle banche di dati (SQL, MS Access)
  • Competenza avanzata nella progettazione web (Html e PHP, CMS)
  • Competenza avanzata nella progettazione GIS e PostGIS
  • Competenza nella programmazione in VisualBasic


Raffaele Gaeta


Ruoli nella Divisione

  • Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia
  • Docente del Corso di Perfezionamento sullo Studio delle Mummie
  • Dottorando in Scienze Cliniche e Traslazionali

Archives Staff


Formazione ed istruzione
– Nel 2004 ha conseguito la ‘Maturità classica con inglese quinquiennale e P.N.I’ presso il Liceo Classico ‘G. B. Bodoni’ di Saluzzo (CN) con votazione 100/100.
– Nel 2011 si è laureato a pieni voti nella Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Torino con una Tesi dal titolo “Studio istopatologico di un campione di mummie rinascimentali italiane (XV-XVI sec.)”, che ha ottenuto la dignità di stampa.

Esperienze in campo medico
ottobre – novembre – dicembre 2007 attività di tirocinio nel:
‘Reparto di Oncologia Medica’ del Prof. M. Aglietta  presso l’Ospedale IRCC di Candiolo (TO);
‘Reparto di Chirurgia Generale 2′ del Prof. M. Morino presso l’Ospedale ‘San Giovanni Battista’ di Torino;
da gennaio a dicembre 2008 attività di tirocinio nel:
‘Centro Traumatologico Ospedaliero’ di Torino;
‘Reparto di Neurologia’ del Prof. P. Mutani presso l’Ospedale ‘San Giovanni Battista’ di Torino;
‘Reparto di Anatomia Patologica’ del Prof. G. Bussolati presso l’Ospedale ‘San Giovanni Battista’ di Torino;
‘Reparto di Cardiochirurgia Infantile’ del Prof. P. Abbruzzese presso l’Ospedale ‘Regina Margherita’ di Torino;
‘Reparto di Ginecologia’ del Prof. M. Massobrio presso l’Ospedale ‘Sant’Anna’ di Torino;
da gennaio a dicembre 2009 attività di tirocinio nel:
‘Reparto di Medicina Interna 6’ del Dott. M. Torchio presso l’Ospedale ‘San Giovanni Battista’ di Torino;
‘Reparto di Anatomia Patologica’ del Prof. R. Coda presso l’Ospedale Gradenigo di Torino;
‘Reparto di Anestesia e Rianimazione 1’ del Prof. M. Ranieri presso l’Ospedale ‘San Giovanni Battista’ di Torino;
‘Reparto di Psichiatria – Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura 2’ del Prof. V. Villari presso l’Ospedale ‘San Giovanni Battista’ di Torino;
da gennaio 2010 a giugno 2011 attività di tirocinio nel:
‘Reparto di Geriatria e Malattie Metaboliche dell’Osso’ del Prof. G. Isaia presso l’Ospedale ‘San Giovanni Battista’ di Torino;
‘Reparto di Anatomia Patologica’ del Prof. R. Coda presso l’Ospedale Gradenigo di Torino;
Ambulatorio del Dott. A. Mozzone in Torino;
– aprile 2011: tirocinio post laurea nel ‘Reparto di Chirurgia Generale 8 – Trapianto di Fegato’ del Prof. P. Salizzoni
maggio 2011: tirocinio post laurea nell’ambulatorio del Dott. C. Cecchini in Revello (ASL 17 di Savigliano, CN)
– giugno 2011: tirocinio post laurea nel ‘Reparto di Nefrologia e Dialisi’ del Prof. G. Segoloni

Esperienze in campo archeo/paleopatologico
– Dal 2005 frequenta il laboratorio della Divisione di Paleopatologia dell’Università di Pisa sotto la direzione del Prof. G. Fornaciari.
– Nell’estate 2008, 2009 e 2010 ha partecipato all’attività di scavo presso il sito di Benabbio (Lucca).

Esperienza extra lavorative
– Da luglio 2009 è eletto Consigliere Comunale di maggioranza per il Comune di Saluzzo, membro della IV commissione ‘Cultura e Servizi alla Persona’.

Conoscenze linguistiche
– Lingua italiana : madrelingua
– Lingua inglese : livello avanzato, con conseguimento dell’attestato ‘PET’ con giudizio A
– Lingua francese : livello intermedio

Conoscenze informatiche
– Buona conoscenza dei programmi Office (Word, Excel, Power Point)


Gino Fornaciari


Ruoli nella Divisione

  • Fondatore della Divisione di Paleopatologia
  • Responsabile scientifico
  • Docente del Corso di Perfezionamento sullo Studio delle Mummie
  • Docente del Master in Antropologia Scheletrica, Forense e Paleopatologia
  • Docente del Master in Antropologia Scheletrica, Forense e Paleopatologia,
  • Docente della Field School Pozzeveri in Medieval Archaeology Bioarchaeology
  • Docente della Summer School in Osteoarchaeology and Paleopathology

Archives Staff


Biografia

Gino Fornaciari si è laureato nel 1971 in Medicina e Chirurgia all’Università di Pisa. Entra nell’Istituto di anatomia patologica dell’università di Pisa nel 1969 come studente ed allievo di Francesco Squartini, oltre che di Antonio Mario Radmilli e di Raffaello Parenti dell’istituto di antropologia e paleontologia umana, e qui completa la sua carriera accademica sino a Professore ordinario di Storia della Medicina e Paleopatologia, ruolo che ricopre fino al pensionamento avvenuto nell’ottobre 2015, continuando tuttavia a tenere gli insegnamenti di Paleopatologia e di Archeologia funeraria fino al 2021.

Attualmente continua a tenere il corso di Archeologia Funeraria nella scuola di Specializzazione in Beni Archeologici, presso il Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere dell’università di Pisa.

Nel dicembre 2021 il Prof. Fornaciari ha assunto la Presidenza dell’Accademia Maria Luisa di Borbone, un Ente culturale che organizza Master di I e II livello in discipline storiche, riconosciuti dal MIUR (Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica), con sede nella splendida Villa Borbone di Viareggio.

Il Prof. Fornaciari iniziò i propri studi negli anni ’70 seguendo gli indirizzi dell’antropologo americano John Lawrence Angel (1915-1986), uno dei massimi esponenti dell’antropologia biologica, la disciplina che univa i dati culturali e quelli biologici nell’interpretazione dei resti umani del passato. Negli anni ’80, seguendo la teoria della Patocenosi formulata da Mirko Drazen Grmek (1924-2000), secondo la quale le malattie costituiscono parte integrante e fondamentale dell’ecosistema umano, diede inizio ad innovative ricerche di paleopatologia.

Nel 1994 istituì a Pisa il primo Corso di Perfezionamento in Paleopatologia in Italia e nel 2004 ha fondato e diretto la Divisione di Paleopatologia dell’Università di Pisa, di cui è ancora il responsabile scientifico. All’interno dell’ateneo pisano ha ricoperto anche le cariche di direttore del Museo di Anatomia Patologica e di coordinatore del Polo Museale storico del Sistema Museale d’Ateneo. Dal 2004 al 2008, Gino Fornaciari è stato direttore scientifico del Progetto Medici, nel corso quale sono state esplorate le tombe granducali nelle Cappelle medicee della Basilica di San Lorenzo a Firenze per uno studio paleopatologico completo della famiglia dei Medici nel periodo del Principato.

L’11 novembre 2006 ha tenuto, presso il Cosmos Club di Washington DC, la prestigiosa Stowell Lecture, su invito dell’Armed Forces Institute of Pathology (AFIP). Nel luglio 2013 le rivista Smithsonian Magazine dell’omonimo istituto di Washington, gli ha dedicato un lungo editoriale dal titolo “CSI: Italian Renaissance – Inside a lab in Pisa, forensics pathologist Gino Fornaciari and his team investigate 500-year-old cold cases”, mentre nello stesso anno la rivista Science ha dedicato la copertina e un editoriale, dal titolo “Reading the Bones” (Leggendo le Ossa), alle attività di ricerca condotte dal professore e dal suo gruppo presso il cimitero medievale dell’abbazia di Badia Pozzeveri.

Dal 2009 insieme alle Università di Bologna e di Milano, ha organizzato il primo master italiano in Bioarcheologia, Paleopatologia e Antropologia forense. Dal 2011 al 2015 è stato co-direttore, insieme all’antropologo Clark Spencer Larsen della Ohio State University, della Field School Pozzeveri in Medieval Archaeology and Bioarchaeology e, dal 2014 al 2015, Direttore della Summer School in Osteoarchaeology and Paleopathology, due scuole internazionali per studenti e dottorandi italiani e stranieri.

Nel 2014 è stato fra i fondatori, ed è attualmente membro della Giunta direttiva, del Centro Studi Antropologici, Paleopatologici e Storici dei Popoli della Sardegna e del Bacino del Mediterraneo, presso il Dipartimento di Scienze Biomediche dell’Università di Sassari.

Gino Fornaciari è stato associate editor dell”International Journal of Paleopathology, rivista ufficiale della Paleopathology Association, oltre a essere tuttora nel comitato editoriale di Genes, rivista di genetica molecolare, Acta Medico-Historica Adriatica, rivista Croata, Romanian Journal of Legal Medicine, rivista Romena, Medicina nei Secoli, rivista di Storia della Medicina, Studia Borbonica, rivista di Storia, Archivio per l’Antropologia e la Etnologia, Journal of Paleopathology, Archeologia Postmedievale, Archeologia Viva, Paralleli e Meridiani e Rivista di Storia della Tanatologia.

Attività scientifica

Le attività scientifiche di Gino Fornaciari si sono focalizzate, oltre alla paleopatologia classica, allo studio e alla ricerca di agenti batterici e virali antichi, in molti casi provenienti da reperti mummificati.

Negli anni ’80 ha diretto l’esplorazione delle tombe e lo studio paleopatologico dei corpi dei sovrani e dei nobili della Dinastia aragonese di Napoli (secoli XV e XVI), nella Sacrestia di San Domenico Maggiore della Basilica omonima.

Nel 1998- 2000 Gino Fornaciari è stato responsabile dell’’Unità di Paleopatologia dell’università di Pisa del Progetto Anubis, Il progetto, dal significativo titolo “Illness, health and socioeconomic conditions in the ancient Egypt. A multidisciplinary project”, fu diretto dalla grande egittologa Edda Bresciani e comportò lo studio radiologico e paleopatologico delle mummie egizie conservate nei musei italiani.

Nel 1996 dimostrò la mutazione dell’oncogene K-RAS nel tumore che nel 1494 uccise Ferdinando I di Napoli, scoperta che costituisce tuttora un vero e proprio unicum in paleopatologia; nel 1999, individuò per primo in una mummia Inca del XIV secolo, il protozoo parassita Trypanosoma cruzi, agente eziologico della malattia di Chagas. Nel 2003 ha amplificato e sequenziato, per la prima volta in una mummia, quella di Maria d’Aragona, figlia di Ferdinando d’Aragona, duca di Montalto, il virus del papilloma umano (HPV). Nel 2015, in collaborazione con il Center for Applications in Biotechnology della California Polytechnic State University, ha dimostrato la presenza di resistenza agli antibiotici in una mummia precolombiana dell’XI secolo. Nel 2018, in collaborazione con l’Ancient DNA Centre della McMaster University di Hamilton in Canada, ha sequenziato completamente il virus dell’epatite B in una mummia del XVI secolo. Nel 2019 ha diagnosticato un adenocarcinoma invasivo, trattato con zucchero di Saturno (acetato di piombo), nella mummia di Luigi Carafa della Stadera, II principe di Stigliano (1511-1576), aprendo una nuova strada allo studio dei tumori antichi e, in collaborazione con il gruppo di Silvia Pellegrini dell’Università di Pisa, ha scoperto la presenza di una mutazione del gene della monoamino ossidasi A (MAOA), nota come “gene dell’aggressività”, nel condottiero rinascimentale Giovanni dalle Bande Nere (1498–1526). Nel 2020, in collaborazione con il gruppo di Generoso Bevilacqua, ha identificato un virus umano sconosciuto, un betaretrovirus molto simile all’MMTV (Mouse Mammary Tumor Virus) legato al cancro della mammella umana, in resti umani dell’Età del Rame di 4.500 anni fa e del Rinascimento. Nel 2022, sempre in collaborazione con l’Ancient DNA Centre della McMaster University di Hamilton in Canada diretto da Hendrik Poinar, è stato sequenziato per la prima volta al mondo un antico ceppo di Escherichia coli in una mummia del XVI secolo, apprendo la strada allo studio dell’evoluzione dei cosiddetti germi opportunisti che, in particolari condizioni di deficit immunologico, purtroppo comuni nelle popolazioni del passato, potevano trasformarsi in veri e propri agenti patogeni.

Premi e riconoscimenti

Viareggino dell’Anno 1987: nomina del Comune di Viareggio su proposta dell’Associazione culturale “Salmaso Pipa Club”, per le importanti scoperte scientifiche di quegli anni

Citation of Excellence in Design for Scientific Exhibit: “CT virtual endoscopy of a Renaissance mummy from central Italy”, Radiological Society of North America, 84th Scientific Assembly, Chicago: November 29 – December 4, 1998

Primer Premio Sobre Investigation: “La Dama de los Encajes”, Sociedad Iberoamericana de Endoscopia Ginecologica e Imagenes, Siviglia (Espana), VI Congreso, 11-16 Ottobre 1999

Onorificenze

Ufficiale dell’Ordine al merito della Repubblica italiana
«Per l’originale ed innovativa attività di ricerca scientifica sul campo e in laboratorio, che ha portato ad importanti scoperte.»
— Roma, 5 gennaio 1982

Ordine del Cherubino
«[…] Il professor Fornaciari è stato fra i fondatori della moderna Paleopatologia, insieme ai paleopatologi americani Arthur C. Aufderheide, Marvin Allison ed Enrique Gerstzen e allo storico della medicina Mirko D. Grmek, dell’École des Hautes Études di Parigi. Oltre alla Paleopatologia in generale, si è dedicato allo studio delle mummie e alla ricerca di antichi agenti batterici e virali. […] Ha condotto numerose missioni scientifiche in Italia e all’estero, tra cui in Egitto e Messico, ed è autore di oltre 500 lavori, prevalentemente su riviste internazionali. Per queste motivazioni il Senato accademico ha conferito l’Ordine del Cherubino al professor Gino Fornaciari.»
— Pisa, 25 aprile 2015

Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio
«Il professor Fornaciari ha effettuato lo studio paleopatologico del corpo di Carlo III di Borbone, duca di Parma (1823-1854), sepolto nella cappella della Villa Borbone di Viareggio.»
— Amsterdam, 15 settembre 2019


Giuseppina Pisana

Studi:
In corso: Laurea Specialistica in Archeologia del Territorio e della Produzione.
2009: Diploma di Laurea in Scienze dei Beni Culturali, indirizzo di Archeologia Metodologico-Scientifica.
2004: Diploma di Liceo Scientifico-Linguistico.

Conoscenze linguistiche:
Inglese, Francese, Portoghese

Esperienze formative:
Dal 2011 collaboro con Legambiente per la realizzazione di percorsi di Educazione Ambientale rivolti alle scuole primarie, medie inferiori  e superiori nella provincia di Pisa e a Firenze dal 2013; a tale scopo ho frequentato diversi corsi di formazione aventi come obiettivi l’approfondimento delle metodologie dell’educazione non formale e la disamina degli strumenti della partecipazione ai processi di cittadinanza attiva.
Nel 2011 ho svolto il Servizio Civile presso il Circolo Legambiente di Pisa.
Dal 2011 curo la Segreteria del Centro di Ascolto e Orientamento Psicoanalitico.
Nel 2007 ho partecipato al progetto Socrates/Erasmus presso l’Universidade Nova di Lisbona.
Dal 2006 partecipo a diverse campagne di scavo e ricognizione archeologica, organizzate dall’Università di Pisa, di Sassari, di Montpellier e di Lisbona.


Giulia Riccomi


Ruoli nella Divisione

  • Cultore della Materia
  • Laurea Magistrale in Archeologia
  • Tutor della Summer School in Osteoarchaeology and Paleopathology
  • Dottorato in Archeologia (Curriculum paleopatologico)

Archives Staff


Researcher unique identifier(s):ORCID 0000-0002-3048-0493
URL for web site: https://www.paleopatologia.it; https://www.map.sma.unipi.it
For all the publications see the research archive of UNIPI: IRIS-ARPI https://arpi.unipi.it/cris/rp/rp43952

CURRENT POSITION: Post-doctoral Fellow

RESEARCH TOPICS
Bioarchaeology, palaeopathology, stable isotope analysis, archaeological science, history of medicine, conservation and musealisation of ancient human skeletal specimens, funerary archaeology.

CURRENT POSITIONS
Dec. 2020-Dec. 2021   Post-doctoral Fellow (contract n°109078). Division of Paleopathology, Department of Translational Research and New Technologies in Medicine and Surgery, University of Pisa, Italy
Nov. 2019-present: “Cultore della Materia” (Subject Expert and Examiner) in History of Medicine (S.S.D. MED-02), Division of Paleopathology, University of Pisa, Italy

PREVIOUS POSITION
Nov. 2019-Ott. 2020: Post-doctoral Fellow (contract n°16651). Division of Paleopathology, Department of Translational Research and New Technologies in Medicine and Surgery University of Pisa, Italy

EDUCATION
Oct. 2016-Oct. 2019: PhD in Classical Studies and Archaeology summa cum laude and Doctor Europaeus certification, University of Pisa (Italy).
Advisor: Prof. Valentina Giuffra
Feb. 2015-May 2016: Post Graduate Specialisation in “Bioarchaeology, Paleopathology and Forensic Anthropology” University of Bologna, Pisa and Milano (Italy).
Oct. 2010-Nov. 2013: MSc in Archaeology summa cum laude, University of Pisa (Italy) –
Supervisor: Prof. Gino Fornaciari,
Co-supervisor: Dr. Simona Minozzi
Sep. 2005-Sep. 2010: BA in History summa cum laude, University of Pisa (Italy) –
Supervisor: Prof. Marco Milanese,
Co-supervisor: Dr. Federico Cantini

TRAININGSHIP
Sep. 2019: Visiting Scholar for training in stable isotope analysis –
Dept. of Anthropology,
University of California, Berkeley (CA, USA)
Sep. 2018-Nov. 2018: Visiting Scholar for training in stable isotope analysis –
Dept. of Archaeology, Max Planck Institute for the Science of Human History, Jena (Germany)
Dec. 2013-Jan. 2015: Conservation and musealization of Medieval and post-Medieval osteoarchaeological specimens, Division of Paleopathology (University of Pisa)

FELLOWSHIP AND AWARDS
Jun. 2018-Jun. 2020    Team Member of the Progetto di Ricerca di Ateneo (PRA) 2018-2019 (PI Prof. Valentina Giuffra) entitled ”On the antiquity of cancer: the contribution of paleopathology to the study of ancient tumours” (University of Pisa, Italy), € 48.500
Oct. 2016-Oct. 2019    PhD Scholarship from the University of Pisa (Italy) for 3-years Doctoral program in Classical Studies and Archaeology: € 46.000 (gross amount)
Mar. 2016     Award of the Degree “Luigi Brian” for MSc Thesis, Accademia Ligure di Scienze e Lettere (Genova, Italy), € 1000

SUPERVISION OF GRADUATE STUDENTS
Sep. 2017-present   Five (5) Master students in Archaeology, Division of Paleopathology, University of Pisa (Italy).
TEACHING ACTIVITIES
Sep. 2016-present   Lecturer, Summer School in Osteoarchaeology and Paleopathology, University of Pisa (Italy);
May 2019 Lecturer, Master I Livello Antropologia scheletrica, forense e paleopatologia, University of Bologna, Pisa and Milano (Italy).

ORGANISATION OF SCIENTIFIC MEETING
May 2017     Organizing Committee Member, III Meeting GiPaleo, Pisa (Italy)

PUBLICATIONS

Books
2020 Bioarchaeology and dietary reconstruction across Late Antiquity and the Middle Ages in central Italy: the contribution of ancient Tuscany. Oxford, UK: Archaeopress (under contract)

Peer reviewed journals

2020 Tulumello G., Falduto M., Verboso IG., Genga A., Mastronuzzi G., Riccomi G. 2020. A possible case of paleopathology of leukaemia from Late Antique southern Italy. The Lancet Oncology 21(12), pp. 1561-1562

Gaeta R., Minozzi S., Fornaciari A., Giuffra V., Riccomi G., Lubritto C., Fornaciari G. 2020. Exhumation and anthropological study of the skeletal remains attributed to Liutprand, King of the Longobards (690 ca AD-744 AD). Medicina Historica 4(2)e2020008;

Riccomi G., Minozzi S., Cantini F., Zech J., Giuffra V., Roberts P. 2020. Stable Isotope reconstruction of dietary changes across Late Antiquity and the Middle Ages in central Italy 33 102546. DOI:10.1016/j.jasrep.2020.102546.

2019   Giuffra V., Minozzi S., Riccomi G., Naccarato G., Castagna M., Lencioni R., Chericoni S., Mongelli V., Felici C. 2019. Multiple osteomata from medieval Tuscany (ca. 10th-12th AD). International Journal of Paleopathology 25: 56–61

Riccomi G., Fornaciari G, Giuffra V. 2019. Multiple Myeloma in Antiquity: a Critical Review. International Journal of Paleopathology 24: 201-212
2018 Tulumello G., Riccomi G., Minozzi S, Longo S., Longo M., Giuffra V. 2018. Linear cutting trepanation in Italy: a unique case from Hellenistic Sicily. World Neurosurgery 116:116-120
Cameriere R., Bestetti F., Velandia L., Riccomi G., Skrami E., Parente V., Ferrante L. 2018. Carpals and epiphyses of radius and ulna as age indicators using longitudinal data: a Bayesian approach. International Journal of Legal Medicine; https://doi.org/10.1007/s00414-018-1807-7
Riccomi G. and Giuffra V. 2018. First portrait of a syphilitic patient: Ulrich von Hutten. The American Journal of Medicine; https://doi.org/10.1016/j.amjmed.2017.12.047

Riccomi G., Fornaciari G., Minozzi S., Aringhieri G., Giuffra V. 2018. On the antiquity of bone tumours: a rare case of osteoblastoma from Medieval Tuscany. The Lancet Oncology 19(1):26

2017 Riccomi G., Minozzi S., Pantano W., Catalano P., Aringhieri G., Giuffra V. 2017. Paleopathological evidence of paranasal lesions: Two cases of frontal sinus osteoma from Imperial Rome, International Journal of Paleopathology (20), 60-64

Riccomi G., Fornaciari G., Angelica V., Bini A., Caramella D., Giuffra V. 2017. Trepanation to treat a head wound: a case of neurosurgery from 13th century Tuscany. World Neurosurgery 104:9-13

Riccomi G., Fornaciari G., Vitiello A., Caramella D., Giuffra V. 2017. A case of therapeutic trepanation from 13th century Tuscany. Pathologica, 109, pp. 435

2016 De Luca S., Aguilar L., Rivera M., Palacio LA., Riccomi G., Bestetti F., Cameriere R. 2016. Accuracy of cut-off value by measurement of third molar index: Study of a Colombian sample, Forensic Science International, 261, 160.e1-160.e5.

2015 Minozzi S., Riccomi G., Lubritto C., Ricci P., Fornaciari G. 2015. Dentoalveolar diseases and dietary habits in the social upper classes of the Italian Renaissance: the Guinigi family from Lucca. Pathologica, 107, pp. 212-213

International Peer-Reviewed Conference Proceedings (with oral or poster presentations)

2020   Monaco M., Riccomi G., Tripodi P., Aringhieri G., Bombardieri L. 2020. Skeletal trauma or post-mortem damage? Exploring the role of taphonomy in a prehistoric skull from Erimi Laonin tou Porakou (Cyprus) 26th European Association of Archaeologists (EAA)- Virtual edition, Budapest (Hungary), 26-30/08/2020;

2019   Gaeta R., Minozi S., Fornaciari A., Giuffra V., Riccomi G., Fornaciari G. 2019. Exhumation and anthropological study of the skeletal remains attributed to Liutprand, King of the Longobards (690 ca AD-744 AD). Virchows Archiv 475(1), 31st European Society of Pathology, Nice (France), 7-11/09/2019;

2018   Tulumello G., Riccomi G., Minozzi S., Giuffra V. Linear cutting trepanation in Italy: A unique case from Hellenistic Sicily (3rd century BC), Proceedings of the 22nd PPA European Congress, Zagreb (Croatia), 28/08-1/09/2018
Giuffra V., Riccomi G., Fornaciari G. Trepanation in Italy: A review of the literature and a new case, Proceedings of the 22nd PPA European Congress, Zagreb (Croatia), 28/08-1/09/2018

2017 Riccomi G., Fornaciari G., Minozzi S., Aringhieri G., Giuffra V. On the antiquity of bone tumours: a rare case of osteoblastoma from Medieval Tuscany, Proceedings of the 14th Congreso Nacional and International de Paleopatologia, University of Alicante (Spain); 8/11-11/11/2017

Minozzi S., Riccomi G. 2017. Porotic Hyperostosis as stress indicator: the state of the art, StressedOut Conference, UCL Institute of Archaeology, London (UK), 19-20/05/2017

National Peer-Reviewed Conference Proceedings (with oral or poster presentations)

2019   Fornaciari A., Minozzi S., Riccomi G., Giuffra V. Il Museo di Anatomia Patologica dell’Università di Pisa: i preparati otorinolaringoiatrici. Proceedings of the 8th Giornata di Museologia Medica 2019, Società Italiana di Storia della Medicina, Varese (Italy)
Giuffra V., Riccomi G., Minozzi S., Saviano G., Caramella D., Felici C. Un caso di osteoartropatia ipertrofica secondaria dalla Toscana medievale, Proceedings of the 52nd meeting SISM, Monza (Italy), 12-14/06/2019
Riccomi G., Fornaciari G., Giuffra V. Il mieloma multiplo in paleopatologia, Proceedings of the 52nd meeting SISM, Monza (Italy), 12-14/06/2019
Gaeta R., Minozzi S., Fornaciari A., Giuffra V., Riccomi G., Fornaciari G. Riesumazione e studio antropologico dei resti scheletrici attribuiti a Liutprando, Re dei Longobardi (690-744), Proceedings of the 5th Meeting GIPaleo, Forlì (Italy), 18/05/2019

2018 Giuffra V., Naccarato G., Castagna M., Lencioni R., Chericoni S., Mongelli V., Riccomi G., Campana S. Multiple osteomas in a skeleton from the Medieval necropolis of Pava (Tuscany, 10th-12th centuries), Proceedings of the 4th Meeting GIPaleo, L’Aquila (Italy), 27/10/2018

2017 Riccomi G., Minozzi S., Catalano P., Caramella D., Giuffra V. Due casi di osteoma del seno frontale dalla necropoli romana di Collatina di età imperiale (I-III d.C.), Proceedings of the 22th AAI Congress, Roma, 7/09/2017

Riccomi G., Fornaciari G., Angelica V., Bini A., Caramella D., Giuffra V. Trapanazione a scopo terapeutico: un caso medievale dalla Toscana, Proceedings of the 22th AAI Congress, Roma, 6/09/2017

Minozzi S., Riccomi G., Fornaciari G. Affezioni dentoalveolari e abitudini alimentari dei nobili del Rinascimento italiano: la famiglia Guinigi di Lucca, Proceedings of the 22th AAI Congress, Roma, 6/09/2017

Riccomi G., Fornaciari G., Angelica V., Bini A., Caramella D., Giuffra V. A case of therapeutic trepanation from 13th century Tuscany,. Proceedings of the 3rd Meeting GIPaleo, Pisa, 12/05/2017.
2015 Minozzi S., Riccomi G., Lubritto C., Ricci P., Fornaciari G. 2015. Dentoalveolar diseases and dietary habits in the social upper classes of the Italian Renaissance: the Guinigi family from Lucca, Proceedings of the 2nd National Meeting of GIPaleo, L’Aquila, 31/10/2015.
Newsletter

2020 Riccomi G., Minozzi S., Giuffra V. 2020. A Report from the 2020 Online Edition of the “Summer School in Osteoarchaeology and Paleopathology” – University of Pisa (Italy). Paleopathology Newsletter, 19, pp. 5-6;
Riccomi G. 2020. Life conditions between Late Antiquity and the Middle Ages in Tuscany (central Italy) through the analysis of skeletal and dental stress markers: a bioarchaeological approach. Summary of PhD project listed in BABAO 2019 Annual Review.

Workshop and Courses

2020   Virtual Workshop “Puberty and adolescence in bioarchaeology”, University of Reading (UK), 14/07-17/07/2020;
Winter School “R for archaeologists”, Dept. of Civilisations and Forms of Knowledge, University of Pisa (Italy), 27/01-7/02/2020;
2019   Statistics Intermediate Course (STATA programme), Dept. of Economy and Management, University of Pisa (Italy), 7/05-2/7/2019;
2018 Workshop Isotope Research in Archaeology,
Max Planck Institute for the Science of Human History, Jena (Germany), 17-18/09/2018.
IRMS User Meeting ThermoFisher Scientific
Institute of Geosciences and Earth Resources (IGG-CNR), Pisa (Italy), 19-20/04/2018.
2017 Short Course in Statistical Analysis in Bioarchaelogy BioStat (Scuola Alta Formazione Statistica), Uni Astiss (Polo Universitario Asti Studi Superiori), Division of Paleopathology (University of Pisa, Italy) 29-31/05/2017.
2015   Workshop AgEstimation Project
Amamel and University of Macerata, Macerata (Italy), 5-6/06/2015.

RESEARCH EXPERIENCE

Bioarchaeology Studies

2020   Human skeletal remains from the Etruscan necropolis of Le Colombaie (Volterra, Italy)
2019- present Human skeletal remains from the Protohistoric necropolises of Pontecagnano (Salerno, Italy)

2016-present Human osteological collections from Late Antique and Medieval Tuscany (Italy)

2014-2016    Human skeletal remains of the Guinigi Chapel (14th -17th centuries AD)   (Lucca, Italy)

2014   Cremated human remains from the Bronze Age necropolis of Gennicciola (Massa, Italy)

2011-2013    Human skeletal remains from the ossuary of the Guinigi Chapel (14th-17th centuries AD) (Lucca, Italy)

Field experience

2019 Participation to the exhumation and study of Saint Atto’s mummy (Pistoia, Italy)

Participation to the anthropological and paleopathological investigation on human skeletal remains of Carlo III Borbone (Viareggio, Italy)

2018   Participation to the anthropological and paleopathological investigation on human skeletal remains of Liutprando (Pavia, Italy)

2015 5th Bioarchaelogical excavation campaign at the Medieval monastery’s cemetery of Badia Pozzeveri (Lucca, Italy)

2014   4th Archaeological excavation campaign at Bronze Age incineration necropolis of Parrana San Martino (Livorno, Italy)

2nd Bioarchaelogical excavation campaign at Ex-Salesiani Convent (Pisa, Italy)

2013 Participation to the “Medici Project” investigating the burials of Gianfrancesco Maria de’ Medici (1619-1689) and Antonfrancesco Maria de’ Medici (1618-1659) (Florence, Italy)

2012 1st Bioarchaelogical excavation campaign at Ex-Salesiani Convent (Pisa, Italy)

2011 2nd Archaelogical survey at San Miniato (Pisa, Italy)

11th Archaeological excavation campaign at the Medieval site of San Genesio (Pisa, Italy)

5th Archaeological excavation campaign at the Medieval castle of Benabbio (Lucca, Italy)

DEPARTMENTAL TALKS
2020   Convegno online di chiusura del Progetto PRA 2018-2019 “Sull’antichità del cancro: il contributo della paleopatologia allo studio dei tumori antichi”, “Il mieloma multiplo in paleopatologia” 4/12/2020
2019   Annual Doctoral Meeting “La città fra realtà e rappresentazione”, Condizioni di vita e di salute tra Tarda Antichità e Medioevo in Toscana: indicatori di stress e analisi paleonutrizionale, 14/02/2019, Firenze (Italy)
2018   Departmental talk, Dept. of Archaeology, Max Planck Institute for the Science of Human History, Life and health conditions between Late Antiquity and the Middle Ages in Tuscany (Italy), 26/11/2018, Jena (Germany)

2017   Annual Doctoral Meeting, “Giochi di Memoria fra spazio e tempo”, Condizioni di vita e di salute tra Tarda Antichità e Medioevo in Toscana attraverso lo studio degli indicatori scheletrici di stress nutrizionale e di malattia nei resti scheletrici umani: profilo paleodemografico, 8-9/02/2018, Pisa (Italy)

Conference Series La patologia odontostomatologica dei Guinigi ed una rara protesi dentaria lucchese del XVI-XVII secolo, 10/05/2017 Museo di Storia Naturale, Calci (Italy)

PUBLIC OUTREACH
2017-present   Staff Member of the Pathological Anatomy Museum, University of Pisa (Italy) https://www.map.sma.unipi.it

MEDIA COVERAGE
2018   Il più antico tumore osseo trovato in uno scheletro di mille anni, La Repubblica, 9/04/2018, retrieved from https://www.repubblica.it/scienze/2018/04/09/news/in_uno_scheletro_di_mille_anni_il_piu_antico_tumore_osseo-193394517/

Bioarcheologia. Superquark, aired on 25/07/2018, retrieved from https://www.raiplay.it/video/2018/07/Bioarcheologia-25072018-e1a1a0a6-9e18-4c3b-9cbe-979b402bcdec.html

MEMBERSHIP
2016-present PPA (Paleopathology Association)

2016-present BABAO (British Association for Bioarchaelogy and Osteoarchaeology)

2015-present   GIPaleo (Italian Group of Paleopathology)

2015-present AAI (Italian Anthropological Association)

2015-present AgEstimation Project Research Group (University of Macerata)


Laura Landini

TITOLI:

  • archeozoologo
  • preparatore e restauratore reperti organici
  • dottore magistrale in conservazione dei beni culturali, indirizzo archeologico

INCARICHI :

  • collaboratore e preparatore del Museo di Anatomia Patologica dell’Università di Pisa

BREVE CURRICULUM STUDIORUM :

  • ( 2017-2018) Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici, Università di Pisa
  • (2000- 2005) Corso di Laurea in Conservazione dei Beni Culturali, Indirizzo Archeologico

 Area metodologica : Tesi sperimentale in Archeozoologia/Bioarcheologia
dal titolo “Studio della macrofauna del secondo saggio di scavo della Caverna degli Orsi, San Dorligo della Valle-Dolina Trieste” relatori : Prof. Claudio Sorrentino e Prof. Giovanni Boschian

  • (1999) Diploma di Maturità Scientifica

APPARTENENZE ACCADEMICHE ED ASSOCIATIVE:

  • University of Liverpool, Dept. of Veterinary Pathology, School of Veterinary Sciences, Faculty of Health and Life Sciences, Henry Edwards Learning Centre
  • Membro AIAZ (Associazione Italiana Archeozoologia)

COMPETENZE PROFESSIONALI:
Attività di preparazione di reperti scheletrici a partire da carcassa animale mediante scarnificazione, bollitura, preparazione a terra ed altre metodologie
Studio archeozoologico : Determinazione specifica, restauro ed elaborazione dati relativi a materiale osteologico animale
Scavo archeologico
Progettazione e allestimento delle mostre
Organizzazione della comunicazione delle attività museali
Revisione di testi per le mostre temporanee e permanenti, per convegni e altre attività
Gestione Archivi di Museo

ESPERIENZE PROFESSIONALI

  • 2017-2018 : Dipartimento di ricerca traslazionale e delle nuove tecnologie in medicina e chirurgia , Contratto di collaborazione autonoma professionale per restauro e messa in sicurezza dei preparati anatomici del museo, ripristino e sostituzione dei liquidi di mantenimento dei preparati e catalogazione
  • 15/05/2014 -15/10/2014: Museo Anatomico Veterinario- Polo 3, Sistema Museale di Ateneo, Università di Pisa, Contratto di collaborazione autonoma coordinata e continuativa per supporto alla didattica nell’ambito delle attività di Laboratorio didattico (di archeozoologia) del Museo Anatomico Veterinario, rivolte agli studenti di ogni ordine e grado e a studenti universitari (CdL in MV, STPA e TAAEC del Dip. di Scienze Veterinarie e CdL in Archeologia del Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere).
  • 01/10/2013- 31/12/2013: Museo Anatomico Veterinario- Polo 3, Sistema Museale di Ateneo, Università di Pisa, Contratto di collaborazione autonoma coordinata e continuativa per supporto alla didattica nell’ambito delle attività di Laboratorio didattico (di archeozoologia) del Museo Anatomico Veterinario,rivolte agli studenti di ogni ordine e grado e a studenti universitari (CdL in MV, STPA e TAAEC del Dip. di Scienze Veterinarie e CdL in Archeologia del Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere).
  • 05/11/2013: Quadrifoglio Genova S.p.a.  con autorizzazione della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana , Incarico professionale per assistenza archeologica e realizzazione della relativa documentazione grafica e fotografica da eseguirsi nel cantiere di Via Vittorio Emanuele (angolo Via del Crocefisso), Lucca
  • 28/10/2013: Roberto Giovannini, Via della Polveriera 9 - 55100 LUCCA (LU) con autorizzazione della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana, Incarico professionale per assistenza archeologica e realizzazione della relativa documentazione grafica e fotografica da eseguirsi nel cantiere di Vicolo Croce di Malta, Lucca
  • 14/01/2013- 14/07/2013: Museo Anatomico Veterinario- Polo 3, Sistema Museale di Ateneo, Università di Pisa Contratto di collaborazione autonoma coordinata e continuativa per supporto alla didattica nelle esercitazioni del modulo di “Anatomia degli animali in produzione zootecnica” e per le esercitazioni al corso integrato di “Anatomia Veterinaria I” per il corso di Laurea in Medicina Veterinaria
  • 22/10/2012: Quadrifoglio Genova S.p.a. Con Autorizzazione della Soprintendenza per i Beni archeologici della Toscana Incarico professionale per assistenza archeologica e realizzazione della relativa documentazione grafica e fotografica da eseguirsi nel cantiere del Complesso Ex Dopolavoro Manifattura Tabacchi, Lucca, Piazzale Verdi angolo Via Vittorio Emanuele
  • 20/10/2012- 20/12/2012: Museo Anatomico Veterinario- Polo 3, Sistema Museale di Ateneo, Università di Pisa e Provincia di Pisa, Servizio Istruzione Pianeta Galileo 2012, Visite guidate e laboratori presso il Museo Anatomico Veterinario rivolte a studenti di scuola secondaria di primo e secondo grado
  • 01/09/2012 – 30/11/2012: Giano S.N.C. di Pasini, Carrera, Bonaiuto Via Santa Marta 61, 56127 Pisa, Incarico professionale per scavo stratigrafico, assistenza archeologica e realizzazione della relativa documentazione grafica e fotografica, lavaggio e classificazione del materiale da eseguirsi nel cantiere di Pisa, Via S.Antonio (Ex Laboratori Gentili).
  • 05/11/2012-10/11/2012: Dott.ssa Baccichet Lucia Piazza San Pietro Somaldi 6/8 Lucca Con Autorizzazione della Soprintendenza per i Beni archeologici della Toscana , Incarico professionale assistenza archeologica all’escavazione e realizzazione della relativa documentazione grafica e fotografica Piazza San Pietro Somaldi 6/8, Lucca.
  • 01/08/2012-10/08/2012: Studio Geometra Pollastrini, Lucca Committente Sig.ra  Giorgi Laura Maria Chiara Con Autorizzazione della Soprintendenza per i Beni archeologici della Toscana , Prestazione professionale per assistenza archeologica per lavori di escavazione per la realizzazione di un ripristino di una bocca di lupo con griglia a servizio di un locale interrato a corredo di una civile abitazione in Via dei Borghi, già Via Michele Rosi n°57, Lucca
  • 23/07/2012 – 31/08/2012 Giano S.N.C. di Pasini, Carrera, Bonaiuto: Via Santa Marta 61, 56127 Pisa Incarico professionale per scavo stratigrafico, assistenza archeologica e realizzazione della relativa documentazione grafica e fotografica, lavaggio e classificazione del materiale da eseguirsi nel cantiere di Pisa, Via S.Antonio (Ex Laboratori Gentili).
  • 16/02/2012 – 16/06/2012: Facoltà di Medicina Veterinaria – Museo Anatomico Veterinario Dipartimento di Patologia Animale, Profilassi ed Igiene degli Alimenti- Università di Pisa, Incarico di lavoro autonomo presso la Facoltà di Medicina veterinaria per supporto alla didattica nell'ambito del Corso di laurea in Medicina veterinaria, corso integrato di Anatomia veterinaria I
  • 05/05/2012 – 20/05/2012: Facoltà di Medicina Veterinaria – Museo Anatomico Veterinario, Dipartimento di Patologia Animale, Profilassi ed Igiene degli Alimenti- Università di Pisa Responsabile del progetto e curatore museale per l’iniziativa Amico Museo 2012“Le origini biologiche del cane domestico”
  • 16/04/2012 – 20/04/2012: Facoltà di Medicina Veterinaria – Museo Anatomico Veterinario Dipartimento di Patologia Animale, Profilassi ed Igiene degli Alimenti- Università di Pisa, Responsabile del progetto e curatore museale per l’iniziativa  della Settimana della Cultura “Un laboratorio didattico di osteologia per lo studio degli animali domestici”
  • 16/02/2012 – 16/06/2012: Facoltà di Medicina Veterinaria – Museo Anatomico Veterinario
    Dipartimento di Patologia Animale, Profilassi ed Igiene degli Alimenti- Università di Pisa, Incarico di lavoro autonomo presso la Facoltà di Medicina veterinaria per supporto alla didattica nell'ambito del Corso di Laurea in Scienze e Tecniche delle produzioni animali, modulo "Anatomia degli animali in produzione zootecnica"
  • 14/10/2011-3/12/2011: Museo Anatomico Veterinario del Dipartimento di Patologia Animale, Profilassi ed Igiene degli Alimenti- Università di Pisa - Educazione Scientifica, Servizio Istruzione Provincia di Pisa, Lo studio dello scheletro animale- Laboratorio didattico-
  • 17/10/2011-21/10/2011: Museo Anatomico Veterinario del Dipartimento di Patologia Animale, Profilassi ed Igiene degli Alimenti- Università di Pisa, Responsabile scientifico per la XXI Settimana della Cultura Scientifica in Toscana. Iniziativa dal titolo “Lupo e cane: quali differenze?”
  • 31/08/2011-03/09/2011: Studio Geometra Pollastrini, Lucca Committente Sig.ra Ivana Parri , Con Autorizzazione della Soprintendenza per i Beni archeologici della Toscana, Prestazione professionale per consulenza/sorveglianza archeologica per lo svolgimento di lavori di escavazione per posatura tubature interne al fondo commerciale Via Fillungo 200, Lucca
  • 01/08/2011-07/08/2011: Studio Geometra Pollastrini, Lucca, Committente Sig.ra Ivana Parri Con Autorizzazione della Soprintendenza per i Beni archeologici della Toscana, Prestazione professionale per consulenza/sorveglianza archeologica per lo svolgimento di lavori di escavazione per posatura tubature esterne al fondo commerciale Via Fillungo 200, Lucca
  • 30/04/2011- 22/05/2011: Museo Anatomico Veterinario del Dipartimento di Patologia Animale, Profilassi ed Igiene degli Alimenti- Università di Pisa Responsabile del progetto e curatore museale per l’iniziativa Amico Museo 2011 “Il cane: un lupo travestito. Le origini biologiche del cane”
  • 07/02/2011- 22/02/2011: Tambellini Costruzioni S.R.L, Via di S.Alessio, 1884, S.Alessio-55100 Lucca Con Autorizzazione della Soprintendenza per i Beni archeologici della Toscana Prestazione professionale per consulenza/sorveglianza
    archeologica per lo svolgimento dei lavori di escavazione per posatura tubature interne alla galleria relativa all’Edificio sito in Via San Paolino 116,Lucca
  • 13/12/2010- 17/01/2011: Studio Associato Arch. Caturegli- Ing.Lazzari (sede legale Viale Regina Margherita 121, 55100 Lucca) con autorizzazione della Soprintendenza per i Beni archeologici della Toscana
    Prestazione professionale per consulenza archeologica durante i lavori di escavazione per allestimento vano ascensore inVia Cesare Battisti 26, Lucca
  • 30/11/2011-02/12/2010: TAMBELLINI COSTRUZIONI S.R.L., Via di S.Alessio, 1884, S.Alessio-55100 Lucca, con autorizzazione della Soprintendenza per i Beni archeologici della Toscana, Prestazione professionale Prestazione professionale per consulenza/sorveglianza archeologica per lo svolgimento dei lavori di allaccio tubature acque scure e acque chiare in zona antistante Edificio sito in Via San Paolino 116, Lucca
  • 02/11/2010- 01/01/2011: Museo Anatomico Veterinario (Dipartimento di Patologia Animale, Profilassi ed Igiene degli Alimenti) Università di Pisa, Prestazione professionale per analisi del materiale osteologico animale proveniente dallo scavo archeologico di Palazzo Poggi (Lucca) –secondo intervento-
  • 05/07/2010- 25/07/2010: Laboratorio Fauna, Dipartimento di Archeologia dell’Università di Pisa (Prof.C.Sorrentino) e Università di Ferrara (Prof.S. Bruni), responsabile di scavo Dott.ssa E. Rossi, Consulenza archeozoologica, scavo, recupero e assistenza a calco di animale (Sus scrofa L.) in contesto sacrificale etrusco presso Podere Ortaglia, Comune di Peccioli (Pi)- campagna di scavo 2010
  • 07/06/2010- 22/06/2011: TECNO SERVICE RE (sede amministrativa :Via S.Andrea 40 Pistoia) con autorizzazione della Soprintendenza per i Beni archeologici della Toscana, Conferimento di incarico professionale per consulenza archeologica durante i lavori di ristrutturazione edile del cortile interno dell’immobile Palazzo Sardi, Via Burlamacchi 21,Lucca.
  • 02/05/2010- 16/05/2010: Museo Anatomico Veterinario del Dipartimento di Patologia Animale, Profilassi ed Igiene degli Alimenti- Università di Pisa.Responsabile del progetto e curatore museale per l’iniziativa Amico Museo 2010 “Nato per correre: l’evoluzione del cavallo attraverso lo scheletro”
  • 15/11/2009- 15/03/2010: Museo Anatomico Veterinario del Dipartimento di Patologia Animale, Profilassi ed Igiene degli Alimenti- Università di Pisa. Conferimento di incarico professionale in regime di lavoro autonomo per recupero della collezione osteomiologica del Museo Anatomico Veterinario del Dipartimento di Patologia Animale, Profilassi ed Igiene degli Alimenti- Università di Pisa.
  • 01/09/2009- 30/09/2009:  Museo Anatomico Veterinario (Dipartimento di Patologia Animale, Profilassi ed Igiene degli Alimenti) Università di Pisa. Prestazione professionale per analisi del materiale osteologico animale proveniente dallo scavo archeologico di Palazzo Poggi (Lucca)
  • 01/07/2009-31/12/2009 :Opera delle Mura di Lucca e Soprintendenza per i Beni archeologici della Toscana , Prestazione professionale per Consulenza Archeologica per i lavori di manutenzione e riqualificazione del Baluardo S.Paolino (Lucca) per conto di “Opera delle Mura di Lucca”e Soprintendenza per i Beni archeologici della Toscana
  • 03/05/2009- 17/05/2009: Museo Anatomico Veterinario (Dipartimento di Patologia Animale, Profilassi ed Igiene degli Alimenti) Università di Pisa, Responsabile per l’iniziativa di Amico Museo 2009 , “Darwin: il concetto di evoluzione applicato agli animali domestici”
  • 28/04/2009: Museo Anatomico Veterinario (Dipartimento di Patologia Animale, Profilassi ed Igiene degli Alimenti) Università di Pisa “Archeozoologia ed Anatomia Veterinaria”: Visita guidata del Museo Anatomico Veterinario (Dipartimento di Anatomia Veterinaria) dell’Università di Pisa per il corso di Archeozoologia del Dipartimento di Scienze Archeologiche dell’Università di Pisa.
  • 10/09/2009-10/10/2009: Dipartimento di Anatomia Biochimica e Fisiologia veterinaria) Università di Pisa e Ludoteca Scientifica “Lalimonaia”, Pisa, Responsabile per l’iniziativa di apertura durante la XIX Settimana della Cultura Scientifica in Toscana “Gli Animali domestici nel concetto di evoluzione darwiniana” Museo Anatomico Veterinario in collaborazione con Ludoteca Scientifica “Lalimonaia”,Pisa
  • 10/09/2008-10/10/2008: Dipartimento di Anatomia Biochimica e Fisiologia Veterinaria Università di Pisa Self evaluation reports (ser1) for eave: chapter 7. Animals and teaching material of animal origin in the Veterinary Anatomy Museum Presso Università degli Studi di Pisa (dipartimento di Anatomia Biochimica e Fisiologia veterinaria)
  • 21/04/2008-21/06/2008: Museo Anatomico Veterinario, Università degli Studi di Pisa (dipartimento di Anatomia Biochimica e Fisiologia veterinaria) Regione Toscana, Conferimento di incarico per prestazione professionale per allestimento del laboratorio didattico di osteologia animale per l’iniziativa di “Amico Museo 2008” patrocinata dalla Regione Toscana.
  • 01/02/2008-31/03/2008: Museo Anatomico Veterinario, Presso Università degli Studi di Pisa (dipartimento di Anatomia Biochimica e Fisiologia veterinaria), Conferimento di incarico per prestazione professionale per allestimento del laboratorio didattico di osteologia animale per l’iniziativa della XVIII°settimana della Cultura scientifica in Toscana.
  • 10/12/2007: Museo Anatomico Veterinario, Presso Università degli Studi di Pisa (dipartimento di Anatomia Biochimica e Fisiologia veterinaria), “Archeozoologia ed Anatomia Veterinaria”: Visita guidata del Museo Anatomico Veterinario Pisa per il corso di Archeozoologia del Dipartimento di Scienze Archeologiche dell’Università di Pisa.
  • 01/10/2007- 30/11/2007: Museo Anatomico Veterinario, Presso Università degli Studi di Pisa (dipartimento di Anatomia Biochimica e Fisiologia veterinaria) Conferimento di incarico per prestazione professionale per “Creazione di un laboratorio didattico di osteologia degli animali domestici per scuole primarie e secondarie”
  • 12/04/2007-12/06/2007: Museo Anatomico Veterinario, Presso Università degli Studi di Pisa (dipartimento di Anatomia Biochimica e Fisiologia veterinaria), Conferimento di incarico per prestazione professionale come Responsabile dell’allestimento di mostre riguardanti la collezione teratologia del Museo Anatomico Veterinario dell’Università di Pisa
  • 25/03/2007: Museo Anatomico Veterinario, Presso Università degli Studi di Pisa (dipartimento di Anatomia Biochimica e Fisiologia veterinaria), Responsabile per l’iniziativa di apertura del Museo Anatomico Veterinario dell’Università di Pisa in occasione della XVII°settimana della Cultura Scientifica in Toscana
  • 15/01/2007-15/02/2007: Museo Anatomico Veterinario, Presso Università degli Studi di Pisa (dipartimento di Anatomia Biochimica e Fisiologia veterinaria), Conferimento di incarico per prestazione professionale per Restauro e catalogo dei preparati osteologici della Collezione Teratologica, Presso Università degli Studi di Pisa (dipartimento di Anatomia Biochimica e Fisiologia veterinaria)
  • 01/10/2006- 30/11/2006: Museo Anatomico Veterinario, Presso Università degli Studi di Pisa (dipartimento di Anatomia Biochimica e Fisiologia veterinaria), Conferimento di incarico per prestazione professionale per Restauro e catalogo della Collezione teratologica
  • 05/06/2006- 06/07/2006: Museo Anatomico Veterinario, Presso Università degli Studi di Pisa (dipartimento di Anatomia Biochimica e Fisiologia veterinaria) Conferimento di incarico per prestazione professionale per Creazione percorso espositivo Museo Anatomico
  • 15/04/2006- 15/05/2006: Museo Anatomico Veterinario, Presso Università degli Studi di Pisa (dipartimento di Anatomia Biochimica e Fisiologia veterinaria), Conferimento di incarico occasionale per Restauro dei preparati anatomici museali catalogati dal n°1 al n°200
  • 06/02/2006-06/03/2006: Museo Anatomico Veterinario, Presso Università degli Studi di Pisa (dipartimento di Anatomia Biochimica e Fisiologia veterinaria), Conferimento di incarico occasionale per Catalogazione e restauro di preparati anatomici del Museo Anatomico Veterinario
  • 01/12/2005- 31/01/2006: Museo Anatomico Veterinario, Presso Università degli Studi di Pisa (dipartimento di Anatomia Biochimica e Fisiologia veterinaria), Conferimento di incarico occasionale per Catalogazione e restauro di preparati anatomici del Museo Anatomico Veterinario.

PUBBLICAZIONI:

  • Coli A., Landini L., M.R. Stornelli, E. Giannessi, Wildcat and domestic cat: domestication or taming?, NATURA RERUM-4 (2015-2016): 65-70
  • Landini L., Stornelli M.R.,  Giannessi E. & Coli A.,  Archeozoological, anatomical and biomechanical analysis of one subject of the genus Equus asinus L. from Palazzo Poggi (Lucca), NATURA RERUM - 1 (2012): 45-52
  • Coli A., Stornelli M.R., Giannessi E. & Landini L., Skeletal changes in the skull of the genus Sus sp. as a result of domestication, NATURA RERUM - 1 (2012): 37-43
  • Sorrentino C., Landini L., Una deposizione in contesto sacrificale di Sus scrofa L. da Podere Ortaglia/ Peccioli (PI) – Abstract Book – Poster-Comunicazione in VII Convegno Nazionale di Archeozoologia in Annali dell’Università degli Studi di Ferrara, Museologia Scientifica e Naturalistica 8/3 (2012)
  • Sorrentino C., Landini L., Cirrone E.M., Anatomia di un rito: analisi archeozoologiche in un contesto santuariale di Pescosansonesco (PE )- Abstract book-  Poster in VII Convegno Nazionale di Archeozoologia in Annali dell’Università degli Studi di Ferrara, Museologia Scientifica e Naturalistica 8/3 (2012)
  • Landini L., Sorrentino C., in collaborazione con Museo Anatomico Veterinario, Analisi archeozoologica, anatomo-patologica e biomeccanica su un Equus asinus L.: il caso di Palazzo Poggi (Lu)-  Abstract book- Poster in VII Convegno Nazionale di Archeozoologia in Annali dell’Università degli Studi di Ferrara, Museologia Scientifica e Naturalistica 8/3 (2012)
  • Landini L., Coli A. Ricerca e divulgazione scientifica nel Museo Anatomico Veterinario,  Musei dell’Università di Pisa – n°24, giugno 2012 Pisa
  • Landini L., Coli A. Il Museo Anatomico Veterinario, in Pisa allo specchio – I musei e le collezioni pisane- a cura di Burresi M. e Zampieri A., 2012, ETS Pisa
  • Landini L. Come è fatto l’animale prosciutto? in Naturalmente, Fatti e Trame delle Scienze,(anno 25,numero 3, maggio 2012), ETS Pisa
  • Landini L., Coli A., Stornelli M.R. Variazioni scheletriche ed osteometriche a livello del cranio in Sus sp., come risultato del fenomeno di domesticazione Comunicazione - II Congresso Nazionale “La ricerca scientifica in Museo” 25-26 maggio 2012, Museo di Storia Naturale e del Territorio, Università di Pisa
  • Landini L., Coli A., Ricostruzione biomeccanica di movimento a partire dallo studio di reperti osteologici: il caso di Palazzo Poggi (Lucca) Poster - II Congresso Nazionale “La ricerca scientifica in Museo” 25-26 maggio 2012, Museo di Storia Naturale e del Territorio, Università di Pisa
  • Coli A., Landini L., Giannessi E., Lupo e cane: quali differenze?  Poster - II Congresso Nazionale “La ricerca scientifica in Museo” 25-26 maggio 2012, Museo di Storia Naturale e del Territorio, Università di Pisa
  • Coli A., Landini L.Attività di ricerca scientifica del Museo Anatomico Veterinario, Musei dell’Università di Pisa- n°21, giugno 2011, Pisa
  • Coli A., Landini L. Museo Anatomico Veterinario. Nato per correre: l’evoluzione del cavallo attraverso lo scheletro, Musei dell’Università di Pisa- n°20, giugno 2010, Pisa
  • Recensione dell’ articolo “ Gli Argonauti, la tradizione letteraria e il ferro dell’Isola d’Elba” di Michelangelo Zecchini in “Dal bronzo al ferro: sulla possibile origine anatolica degli Etruschi”, “Systema Naturae”, vol. X. Il ‘Quaderno’, a cura di Brunetto Chiarelli dell’Università di Firenze Su http://www.tenews.it/visualizzazione/articolo.asp?IdArticolo=31933 dal titolo “Argonauti, perché non cercare la prova storica?”, 5 giugno 2010
  • Coli A., Landini L. ,Nutini S.,Lo scavo archeologico di Palazzo Poggi: le ossa degli animali raccontano la Lucca Medievale, Musei dell’Università di Pisa- n°19, dicembre 2009, Pisa http://www.museiateneo.unipi.it/archivio/n19/n19-2.pdf
  • Coli A., Landini L., Un laboratorio didattico di osteologia per lo studio degli animali domestici, Atti Soc. tosc. Sci. Nat., Mem. Serie B, 115 (2008), pagg.107- 109., http://www.stsn.it/serB115/14_coli_landini.pdf
  • Coli A., Landini L. Museo Anatomico Veterinario: la domesticazione degli animali attraverso lo studio dello scheletro Musei dell’Università di Pisa- n°17, dicembre 2008, Pisa http://www.museiateneo.unipi.it/archivio/n17/n17-2.pdf
  • Coli A., Landini L. Nuove attività del Museo Anatomico Veterinario Musei dell’Università di Pisa- n°15, dicembre 2007, Pisa http://www.museiateneo.unipi.it/archivio/n15/secondpag.html
  • Coli A., Landini L. Il Museo Anatomico Veterinario presenta le sue collezioni alla città di Pisa Musei dell’Università di Pisa – n°14, Giugno 2007, Pisa http://www.museiateneo.unipi.it/archivio/n14/primapag.html

ATTIVITÀ, CONFERENZE, CONVEGNI, SEMONARI E GIORNATE STUDIO:

  • Minozzi S.,Landini L., Naccarato G., Giuffra V., Recupero e valorizzazione dei preparati anatomici del Museo di Anatomia patologica dell’Università di Pisa, Gipaleo, 12 maggio 2017, Pisa, III Convegno nazionale di Paleopatologia
  • Landini L., Seminario “Archeozoologia forense- Lo scheletro come archivio biologico: individuazione di tracce antropiche e non, identificazione di patologie” rivolto agli studenti del c.d.l. Magistrale in Medicina veterinaria a.a. 2016/2017 , modulo di Diagnostica cadaverica, docente Prof.Carlo Cantile
  • Landini L., Palagi E., Demuru E., Baragli P.,( ORGANIZZATORI DI ) Cave canem 2017 (Dog day 2017) Giornata di studio per il Museo di Storia naturale dell’Università di Pisa 20 gennaio 2017, aula magna ex facoltà scienze mfn, largo pontecorvo, pisa
  • Landini L., Stefanini M., CANIS IMAGO in Cave canem 2017 (Dog day 2017) Giornata di studio (organizzata da), Museo di Storia naturale dell’Università di Pisa 20 gennaio 2017
  • Landini L., Seminario “E l’uomo creò i suoi animali” marzo-giugno 2016 presso Gipsoteca di Arte antica dell’Università di Pisa. Seminari di archeozoologia organizzati per le scuole secondarie di primo e secondo grado della Regione Toscana

    Landini L., Conferenza dal titolo “Wild cat e House cat: quali differenze?”, data 10 dicembre 2014 presso Sala Consiliare Comune di Calci Pisa,  Museo di Storia Naturale, Comune di Calci, Amici del Museo di Storia Naturale, nell'ambito del progetto Geni al lavoro finanziato dalla Regione Toscana. http://www.unipi.it/index.php/unipieventi/event/1699-qwild-catq-e-qhouse-catq-quali-differenze

  • Cultore della Materia (Anni Accademici 2013/2014-2014/2015- 2015/2016) per l’insegnamento di Anatomia Veterinaria I, Settore Scientifico –disciplinare VET-01 Corso di Laurea in Medicina Veterinaria, presso Università di Pisa
  • Supporto alla didattica e allo svolgimento delle esercitazioni nell’ambito del modulo di Anatomia Topografica Veterinaria per l’insegnamento di Anatomia Veterinaria I, Settore Scientifico –disciplinare VET-01 Corso di Laurea in Medicina Veterinaria, presso Università di Pisa, per il triennio 2013/2016
  • Partecipazione come relatrice al VII Convegno Nazionale di Archeozoologia, 22-23,24 Novembre 2012 Ferrara
    .
    Partecipazione come relatrice al II Congresso Nazionale “La ricerca scientifica in Museo” 25-26 maggio 2012, Museo di Storia Naturale e del Territorio, Università di Pisa
  • Tutor aziendale per Master II Livello in Comunicazione Pubblica e Politica- Università di Pisa per la tirocinante Dott.ssa Daniela Corrado mat.226375, presso Museo Anatomico Veterinario, Facoltà di Medicina Veterinaria, Università di Pisa . Progetto: “La nascita di una mostra scientifico-divulgativa dalle iniziali fasi di ricerca al momento espositivo”
  • Attualmente collabora con il Laboratorio di Fauna del Dipartimento di Scienze Archeologiche dell’Università di Pisa (prof. Claudio Sorrentino)
  • Partecipazione alla giornata di studi “La ricerca scientifica in Museo” promossa dal Centro Interdipartimentale del Museo di Storia Naturale e del Territorio dell’Università di Pisa- Certosa di Calci-Pisa (13 maggio 2011)
    Cultore della Materia (Anni Accademici 2010/2011-2011/2012- 2012/2013) per l’insegnamento di Anatomia Veterinaria I, Settore Scientifico –disciplinare VET-01 Corso di Laurea in Medicina Veterinaria, presso Università di Pisa
  • Supporto alla didattica e allo svolgimento delle esercitazioni nell’ambito del modulo di Anatomia Topografica Veterinaria per l’insegnamento di Anatomia Veterinaria I, Settore Scientifico –disciplinare VET-01 Corso di Laurea in Medicina Veterinaria, presso Università di Pisa
  • Supporto alla didattica e allo svolgimento delle esercitazioni nell’ambito dell’insegnamento di Anatomia degli Animali in produzione Zootecnica  per il Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie delle Produzioni Animali
  • Partecipazione, come auditrice, al VI Convegno Nazionale di Archeozoologia promosso dall’AIAZ (Associazione Italiana Archeozoologi) tenutosi al Parco dell’Orecchiella, S. Romano di Garfagnana (21 - 24 maggio 2009).
  • Ha collaborato con il Prof. Milanese, docente di Archeologia Medievale presso l’Università di Pisa, nello Studio del materiale faunistico proveniente dallo scavo di emergenza di Borgo Stretto- Pisa 2001
  • Ha collaborato con il Laboratorio di Paleoantropologia del Dipartimento di Scienze Biologiche dell’Università di Pisa (Prof. Francesco Mallegni)

SCAVI ED ATTIVITÀ

Scavi gestiti dall’Università di Pisa:

1) Campagna di scavi Marzo/Aprile 2000: “Santa Cristina” Pisa
2) Campagna di scavi Aprile/Maggio 2001 : “Orecchiella”Castelnuovo Garfagnana Lucca
3) Campagna di Scavi Aprile/ Maggio 2002: “Orecchiella” Castelnuovo Garfagnana Lucca
4) Campagna di Scavi Giugno/ Luglio 2003: “ Isola di Pianosa” Livorno
5) Campagna di scavi Agosto 2004: “San Dorligo della Valle- Dolina”
Trieste
6) Campagna di Scavi Agosto 2006 “Montescudaio-le Badie”, Montescudaio, Pisa (16 agosto-3 settembre 2006) (già laureata)
Scavi gestiti dall’Università di Siena:
7) IV Campagna di scavo archeologico del sito di Pava (San Giovanni d’Asso - Siena), Dipartimento di Archeologia e Storia delle Arti dell’Università degli Studi di Siena, Laboratorio di Archeologia dei Paesaggi e Telerilevamento- LAP&T (dal 2 luglio 2007 al 20 luglio 2007: 120 ore di scavo e 15 ore di attività di laboratorio)

Scavi gestiti da altri enti:

8) Studente  Volontario “Eremo della Spelonca” San Giuliano Pisa ( Gruppo Archeologico Pisa)
9) Studente Volontario “Cimitero Longobardo”Pisa ( Gruppo Archeologico Pisano)
10) Studente Volontario “Navi Romane” Pisa ( Gruppo ArcheologicoPisano)