Valeria Mongelli

Incarico: Cultore della materia in Archeologia funeraria.

2009-10: Scuola di Specializzazione in Archeologia, voto 110/110, indirizzo tardo antico e medievale, Università degli Studi di Pisa. Titolo Tesi: Archeologia funeraria di una Pieve della campagna senese: S. Pietro in Pava (VII-XIII secolo). Relatori: prof. Marco Milanese, prof. Gino Fornaciari.
2006-07: Laurea Specialistica in Archeologia, voto 110/110 con lode, Facoltà di Lettere e Filosofia dell’ Università degli Studi di Pisa. Titolo Tesi: Archeologia funeraria nelle Crete Senesi: studio del cimitero medievale della Pieve di Pava (XI-XII sec.). Relatore Prof. Gino Fornaciari.
2004-05: Laurea di Primo Livello, voto 110/110 con lode,in Scienze dei Beni Culturali, indirizzo archeologico (curriculum Metodologico- scientifico), Facoltà di Lettere e Filosofia, Università degli Studi di Pisa. Titolo Tesi: Nuove indagini archeologiche, Gli indicatori scheletrici. Relatore Prof. Gino Fornaciari.
2000:   Diploma di  Maturità Classica, presso il Liceo “Quinto Ennio” di Taranto.

Pubblicazioni:

  • Mongelli V., Giusiani S., Vitiello A., Fornaciari G., 2007, “Pieve di Pava”, primi dati antropologici e paleopatologici (XI-XII secolo), in Chiese e insediamenti della Toscana fra V e X secolo. Rapporto fra chiese e insediamenti nei secoli della formazione dei paesaggi medievali, editrice All’Insegna del Giglio (Firenze).
  • Fornaciari G. Mongelli V., 2008, Pieve di Pava: dal territorio al sito andata e ritorno..., un vasto cimitero. ARCHEOLOGIA VIVA, vol. 132; p. 60-64, ISSN: 0392-9485.Campana S.,
  • Felici C., Fornaciari G., Frezza B., Ghislemi M., Marasco L., Mongelli V., Pericci F., Sordini M., 2008, Progetto Pava n°1, Siena, Fondazione PAVA onlus.
  • Mongelli V., Vitiello A., Campana S., Fornaciari G., 2009, Il cimitero della pieve di Pava, Siena (XI-XIII secolo): primi dati antropologici e paleopatologici, (poster), in Atti AAI, Evoluzione e biodiversità umana: la Storia Naturale dell’Uomo 200 anni dopo Darwin, a cura di Caramelli D., Moggi Cecchi J., Stanyon R., Firenze, Chiostro del Maglio e Palazzo Nonfinito, 1-4 ottobre 2009.
  • Mongelli V., Vitiello A., Felici C., Fornaciari G., 2009, La sepoltura prona della Pieve di Pava, Siena (XII secolo), (poster), in Atti AAI, Evoluzione e biodiversità umana: la Storia Naturale dell’Uomo 200 anni dopo Darwin, a cura di Caramelli D., Moggi Cecchi J., Stanyon R., Firenze, Chiostro del Maglio e Palazzo Nonfinito, 1-4 ottobre 2009.
  • Mongelli V., Campana S., Felici C., Lubritto C., Fornaciari G., A case of acromesomelic dysplasia of the 7thcentury  AD (Pieve di Pava, Siena, Italy), (poster), 18th European Meeting of the Paleopathology Association (PPA 2010), Vienna, Austria, 23 - 26 Agosto 2010.

Attività didattica

2010-2011: Correlatrice per la tesi specialistica dal titolo: Archeologia funeraria e paleoptologia di     una Pieve della campagna senese (XII-XIII secolo), candidata Rossella Mazzarella.
2009: attività di supporto alla didattica, per l’insegnamento di Paleopatologia del Prof. Gino Fornaciari, per il corso di laurea in Scienze dei Beni Culturali, Università di Pisa.
2008: attività di supporto alla didattica, per l’insegnamento di Paleopatologia del Prof. Gino Fornaciari, per il corso di laurea in Scienze dei Beni Culturali, Università di Pisa.
2007: curatrice dell’allestimento dei reperti osteologici e dei relativi pannelli, per la mostra permanente dello scavo della Pieve di Pava, presso il Castello di S. Giovanni d’Asso (SI).
2007- : conferenze annuali sull’avanzamento delle ricerche sulle sepolture della Pieve di Pava, S. Giovanni d’Asso (SI).
2007- : attività didattica sul campo per lo scavo di contesti funerari. 

Partecipazione a congressi:

2010: partecipazione al 18th European Meeting of the Paleopathology Association (PPA 2010), Vienna, Austria, 23 - 26 Agosto 2010.
2009: partecipazione al convegno organizzato dall’ AAI, Evoluzione e biodiversità umana: la Storia Naturale dell’Uomo 200 anni dopo Darwin, Firenze, Chiostro del Maglio e Palazzo Nonfinito, 1-4 ottobre 2009.

 Attività di scavo e laboratorio:

2010:  responsabile dello studio tafonomico, antropologico e palepatologico delle sepolture del cimitero di Pava, VII° campagna di scavo archeologico (San Giovanni d’Asso – SI),  Dipartimento di Archeologia e Storia delle Arti dell’Università degli Studi di Siena, Laboratorio di Archeologia dei Paesaggi e Telerilevamento – LAP&T, direzione scientifica del prof. Stefano Campana.
2010: attività di pulitura, restauro, siglatura, studio antropologico e paleopatologico del materiale  osteologico, presso il laboratorio di Paleopatologia del prof. Gino Fornaciari
2009: responsabile dello studio tafonomico, antropologico e palepatologico delle sepolture del cimitero di Pava, VI° campagna di scavo archeologico (San Giovanni d’Asso – SI),  Dipartimento di Archeologia e Storia delle Arti dell’Università degli Studi di Siena, Laboratorio di Archeologia dei Paesaggi e Telerilevamento – LAP&T, direzione scientifica del prof. Stefano Campana.
2009: attività di pulitura, restauro, siglatura, studio antropologico e paleopatologico del materiale  osteologico della Pieve di Pava, presso il laboratorio di Paleopatologia del prof. Gino Fornaciari.
2008: responsabile dello studio tafonomico, antropologico e palepatologico delle sepolture del cimitero di Pava, V° campagna di scavo archeologico (San Giovanni d’Asso – SI), Dipartimento di Archeologia e Storia delle Arti dell’Università degli Studi di Siena, Laboratorio di Archeologia dei Paesaggi e Telerilevamento – LAP&T, direzione scientifica del prof. Stefano Campana.
2008: attività di pulitura, restauro, siglatura, studio antropologico e paleo patologico del materiale  osteologico della Pieve di Pava, presso il laboratorio di Paleopatologia del prof. Gino Fornaciari.
2007: responsabile dello studio tafonomico, antropologico e palepatologico delle sepolture del cimitero di Pava, IV° campagna di scavo archeologico (San Giovanni d’Asso – SI), Dipartimento di Archeologia e Storia delle Arti dell’Università degli Studi di Siena, Laboratorio di Archeologia dei Paesaggi e Telerilevamento – LAP&T, direzione scientifica del prof. Stefano Campana.
2006: attività di pulitura, restauro, siglatura, studio antropologico e paleopatologico su materiale  osteologico, presso il laboratorio di Paleopatologia del prof. Gino Fornaciari.
2006: scavo archeologico della Pieve di Pava e del cimitero medievale, attività di laboratorio sulla ceramica rinvenuta, in località San Giovanni D’Asso (SI), Università degli Studi di Siena, direzione scientifica prof. Riccardo Francovich.
2005: scavo archeologico di un Cimitero medievale, località Bagni di Lucca (LU), condotto dall’Università di Pisa, direzione scientifica dott. Antonio Fornaciari e prof. Gino Fornaciari.
2003: Scavo archeologico dell’acropoli, etrusco-romana, di Volterra (PI), attività di laboratorio       sulla ceramica, Università di Pisa, direzione scientifica prof. M. Bonamici.
2002: Scavo archeologico di un abitato del Neolitico Antico, attività di laboratorio sulla ceramica rinvenuta, in località colle Santo Stefano, conca del Fucino (AQ), Università di Pisa, direzione scientifica prof. Giovanna Radi.
2001: scavo archeologico didattico (introduzione alle tecniche dello scavo stratigrafico) di una casa-torre di età medievale a Pisa, Università di Pisa, direzione scientifica prof. Marco Milanese. 

Competenze informatiche:

2006:  ECDL, sostenuti moduli inerenti :
- Concetti di base nell’IT
- Gestione File (piattaforma Microsoft Windows XP)
- Elaborazione Testi  (Microsoft Word)
- Foglio Elettronico (Microsoft Excel)
- Data Base (Microsoft Access)
- Presentazione (Microsoft PowerPoint)
- Reti Informatiche e Internet

Lingue:

  • Italiano: madrelingua.    
    Inglese: buono.
    Tedesco: elementare.

Jasmine Bagnoli

Istruzione universitaria 

Specializzanda presso la Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici di Pisa
Laurea Specialistica in Archeologia (indirizzo preistorico-protostorico) presso l’Università degli Studi di Pisa. Diploma di Laurea conseguito in data 04/03/2009, con punti 108/110.
Titolo della tesi: “La necropoli villanoviana di Porta a Lucca (IX-VIII secolo a.C.;): l’applicazione della Tomografia Computerizzata (TC), al microscavo archeologico delle urne”, (progetto “Antiche genti di Pisa”), studio antropologico e paleopatologico degli incinerati provenienti da 35 urne villanoviane. Relatore: prof. re Gino Fornaciari, Dipartimento di Oncologia, dei Trapianti e delle Nuove Tecnologie in Medicina.
Corso di Laurea in Scienze dei Beni Culturali (indirizzo metodologico-scientifico). Diploma di laurea (Museologia Applicata all’Archeologia). Titolo della tesi di laurea: “Sistemazioni museali di archeologia urbana nell’antica Mediolanum: il nuovo parco archeologico dell’Anfiteatro romano”. Relatore: Prof.ssa F. Donati.
Maturità artistica

Esperienze di scavo archeologico:

09/2008  Scavo dell’area cimiteriale della chiesa di S.Michele a Benabbio (Lucca)
08/2007  Scavo dell’area cimiteriale della chiesa di S.Michele a Benabbio (Lucca)
07/2006  Scavo dell’area residenziale della villa romana di S.Vincenzino (Cecina)
07/2005  Scavo dell’area residenziale della villa romana di S.Vincenzino (Cecina)
09/2004  Scavo dell’area termale romana di Vada (Volterra, Vada)
09/2003  Scavo dell’area termale romana di Vada (Volterra, Vada)
08/2003 Scavo dell’area medievale della piazza del Duomo di Pietrasanta (Lucca)
09/2001 Scavo dell’area insediativa del villaggio preistorico (neolitico) di Catignano (Pescara)
04/2000 Scavo della domus medievale presso la chiesa di S.Cristina (Pisa)

Attività di ricerca

22-26/08/2010  Partecipazione al 18th European meeting of the Paleopathology Association, Vienna, August 23-26
1-4/10/2009  Partecipazione al VXIII Congresso dell’Associazione Antropologica Italiana, Firenze 1-4 ottobre 2009
12-14/09/2008 Partecipazione al IX Incontro di Studi di Preistoria e Protostoria in Etruria “L’Alba dell’Etruria-fenomeni di continuità e trasformazione nei secoli XII-VIII a.C.”, Valentano (VE) e Pitigliano (Gr).

Pubblicazioni:

  • BAGNOLI J., MINOZZI S., GIUFFRA V., PARIBENI E., CARAMELLA D., GIUSTINI D., FORNACIARI G., Use of Computer Tomography (CT) in the study of cremation urns: a new methodology of investigation, 18th European Meeting of the Paleopathology Association, Vienna August 23rd – 26th 2010 (poster)
  • BAGNOLI J, MINOZZI S, PARIBENI E, BOCCOLONI P, POGGESI G, NERI D., Cavalieri etruschi dalle valli al Po. Tra Reno e Panaro, la valle del Samoggia nell’VIII e VII a.C, mostra archeologica, Museo Civico Archeologico “Arsenio Crespellani”, Bazzano (BO), Rocca dei Bentigliano 12 dicembre-5 aprile 2010
  • BAGNOLI J., GIUFFRA V., MINOZZI S., PARIBENI E., FORNACIARI G., Esame antropologico preliminare delle cremazioni provenienti dalla necropoli villanoviana di Porta a Lucca (Pisa), XVIII Congresso dell’Associazione Antropologica Italiana, Firenze 1-4 ottobre 2009, poster
  • MINOZZI S., GIUFFRA V., BAGNOLI J., PARIBENI E., GIUSTINI D., CARAMELLA D., FORNACIARI G., Technical Note: the Application of Spiral Computer Tomography (CT) to Etruscan Funerary Urns as a New Methodology of Investigation, Antiquity 84, 2010, pp.195-210 (ISSN 0003-598X)
  • GIUFFRA V., BAGNOLI J., MINOZZI S., PARIBENI E., GIUSTINI D., CARAMELLA D., FORNACIARI G., Dalla Tomografia Computerizzata (TC) al microscavo archeologico: proposta metodologica per lo studio delle urne cinerarie, XVIII Congresso dell’Associazione Antropologica Italiana, Firenze 1-4 ottobre 2009, poster
  • E. PARIBENI – J. BAGNOLI – V. GIUFFRA – D. GIUSTINI – S. MINOZZI – D. CARAMELLA – G. FORNACIARI, L’applicazione della TAC al microscavo archeologico dei cnerari: il caso della necropoli villanoviana di Pisa, IX Incontro di Studi di Preistoria e Protostoria in Etruria, Valentano (Vt) e Pitigliano (Gr), 12-14 settembre 2008, poster, in press

Esperienze professionali
 

11/2009-05/ 2010: Collaborazione presso l’associazione Cultur@lmente, per svolgere attività didattiche per le scuole elementari, medie e superiori (museo archeologico “A.C. Blanc” – Viareggio)
10-11/2008: Collaborazione presso l’associazione Cultur@lmente, per svolgere attività didattiche per le scuole elementari, medie e superiori (museo archeologico “A.C. Blanc” – Viareggio)
07/2008: Collaborazione nell’evento culturale “le Notti dell’Archeologia”, presso l’associazione Cultur@lmente, (museo archeologico “A.C. Blanc” – Viareggio)
02/2008: Collaborazione all’iniziativa culturale “Darwin week” presso i civici musei (Viareggio).
Da Novembre 2007 a Maggio 2008: Collaborazione presso l’associazione Cultur@lmente, per svolgere attività didattiche per le scuole elementari, medie e superiori (museo archeologico “A.C. Blanc” – Viareggio)
11/2006-05/2007: Collaborazione presso la cooperativa “Matrrix”, per svolgere attività didattiche per le scuole elementari, medie e superiori (museo archeologico “A.C. Blanc” – Viareggio)
11/2005 -05/ 2006: Collaborazione presso la cooperativa “Matrix”, per svolgere attività didattiche per le scuole elementari, medie e superiori (museo archeologico “A.C. Blanc” – Viareggio)
07-08/2006: Mansione di vigilanza alla mostra artistica “Puccini e Chini” presso Villa Borbone, Viareggio.
11/2005-05/ 2006: Collaborazione presso la cooperativa “Matrix”, per svolgere attività didattiche per le scuole elementari, medie e superiori (museo archeologico “A.C. Blanc” – Viareggio)
07-08/2005: Collaborazione, visite guidate alla mostra artistica “Il rifugio di Venere”, presso i civici musei di Viareggio.

Conoscenze linguistiche

INGLESE
Buona conoscenza della lingua inglese acquisita attraverso l’insegnamento scolastico durante la Scuola Superiore e Universitaria.
FRANCESE
Buona conoscenza della lingua francese acquisita attraverso l’insegnamento scolastico durante la Scuola Superiore e Universitaria

Conoscenze Informatiche

SISTEMI OPERATIVI
Windows Vista, XP, Windows 2000 e precedenti versioni: buona conoscenza

SOFTWARE APPLICATIVI
MS Word: ottima conoscenza
Photoshop:buona conoscenza
Powerpoint.:buona conoscenza
MS Excel:buona conoscenza
Acrobat: conversione dei file in formato pdf
Outlook e Outlook Express: uso quotidiano della posta elettronica
Morzilla firefox. Uso quotidiano delle reti internet


Francesco Coschino


Ruoli nella Divisione

  • Docente della Field School Pozzeveri in Medieval Archaeology Bioarchaeology
  • Responsabile per la documentazione e l'informatica
  • Specializzazione in Archeologia
  • Laurea Magistrale in Archeologia
  • Responsabile Master Paleopatologia
  • Dottorando in Archeologia (Curriculum paleopatologico)

Francesco Coschino


TITOLI:

  • Cultore della materia in Archeologia Funeraria (BIO/08) presso l’Università di Pisa
  • Dottore specialista in Archeologia tardo-antica e medievale
  • Dottore magistrale in Archeologia

INCARICHI:

  • Archeologo, paleopatologo
  • Responsabile della documentazione e dell’informatica della Divisione di Paleopatologia – Università di Pisa

BREVE CURRICULUM STUDIORUM:

  • 2016-2019: Dottorato di Ricerca in Scienze dell’Antichità e Archeologia – XXXI ciclo
  • 2013: Corsi di formazione sull’utilizzo di PostGIS e WebGIS Open Source presso Faunalia (Pi)
  • 2012: Diploma di Specializzazione in Beni Archeologici – Indirizzo Tardo Antico e Medievale conseguita presso l’Università di Pisa, con un progetto di tesi dal titolo “Il castello di Benabbio. Progetto per la realizzazione di un apparato documentativo metodologico applicabile ad uno scavo archeoantropologico medievale”, relatore: prof. Marco Milanese. Votazione 110/110 e Lode.
  • 2011: Borsista di ricerca in materia di “Elaborazioni informatiche legate ad eventi espositivi in Archeologia”
  • 2010: Vincitore del premio Carla Signoretti per la sessione di Paleoantropologia e Biologia scheletrica all’interno del Congresso dell’Associazione Antropologica Italiana del 2009.
  • 2009: Laurea Magistrale in Conservazione dei Beni Culturali, indirizzo Archeologico conseguita presso l’Università degli studi di Pisa, con una tesi sull’applicazione informatica di una scheda antropologica con referenzializzazione GIS dal titolo: “La Gestione Informatica del dato Antropologico. Elaborazione di un software di archiviazione delle informazioni ricavate dai resti umani in archeologia”, relatore: prof. Gino Fornaciari, correlatore: dott.ssa Simona Minozzi. Votazione 110/110 e Lode.
  • 2008: Master di GIS sostenuto presso l’associazione GisLand – Firenze.
  • 1999: Maturità classica.

APPARTENENZE ACCADEMICHE E ASSOCIATIVE

  • Membro attivo della Accademia di Storia dell’Arte Sanitaria – Centro interregionale per la documentazione archivistica e bibliografica in campo biomedico
  • Socio fondatore e presidente di IRLAB – Institute for Reserach and Learning in Archaeology and Bioarchaeology
  • Membro della SAMI (Società degli Archeologi Medievisti Italiani).

COMPETENZE PROFESSIONALI:

  • Gestione e supervisione di uno scavo archeologico
  • Gestione e supervisione di uno scavo antropologico
  • Gestione e supervisione dello studio di materiali archeologici e scheletrici in laboratorio
  • Capacità di creazione e gestione degli apparati documentari ed archivistici di scavo
  • Capacità di utilizzo della strumentazione ottica ed elettronica per il rilievo delle evidenze archeo-antropologiche

PRINCIPALI ESPERIENZE DI RICOGNIZIONI E SCAVI ARCHEOLOGICI E BIOARCHEOLOGICI:

  • 2019: Verifica preventiva dell’interesse archeologico (VIArch) in funzione della realizzazione di un edificio Scolastico con annessi funzionali presso il Comune di Altopascio (ex artt. 95-96 del d. legisl. 12 apr. 2006 nr. 163).
  • 2018-presente: co-direttore della scuola di alta formazione per CRM “Advanced Field Experience in Bioarchaeology”, Columbus, Ohio.
  • 2018: Verifica preventiva dell’interesse archeologico (VIArch) in funzione della realizzazione della Scuola Primaria in frazione Badia Pozzeveri su committenza del Comune di Altopascio (ex artt. 95-96 del d. legisl. 12 apr. 2006 nr. 163).
  • 2017-presente: co-direttore dello scavo bioarcheologico presso l’Harrison Cemetery nella Contea di Pickaway, Columbus, Ohio, in collaborazione con il Department of Anthropology, The Ohio State university (USA)
  • 2011-presente: responsabile e istruttore (Lecturer and Instructor) all’interno dello scavo archeoantropologico di Badia Pozzeveri (Lu). Direttori dello scavo: prof. Gino Fornaciari (Università di Pisa) e Clark Spencer Larsen (Ohio State Univerity, USA).
  • 2012 – 2013: attività di scavo e documentazione nel cantiere archeologico di Calenzano, zona stazione (Fi). Supervisione: dott.ssa G. Poggesi.
  • 2008-2013: responsabile dell’antropologia e della gestione informatica dello scavo di Benabbio, responsabile dell’Area 1000.
  • 2011-2012: scavo e consulenza archeologica ed antropologica presso lo scavo agli ex-laboratori Gentili (Pi). Supervisione: dott. A. Camilli.
  • 2011-2012: attività di supervisione archeologica ai lavori di scavo civile per lavori infrastrutturali in Piazza Aranci, Massa (Ms). Supervisione: dott.ssa E. Paribeni.
  • 2011: attività di supervisione archeologica ai lavori di scavo civile per lavori infrastrutturali presso Camaiore (Lu).
  • 2011: missione di ricerca e ricognizione etnoarcheologica a Fès (Marocco): Direttrice della ricerca: prof.ssa Maria Letizia Gualandi (università di Pisa).
  • 2010: scavo e supervisione presso la necropoli di Sant’Alessandro a Vecchiano (Pi)
  • 2010: consulenza antropologica presso lo scavo archeologico di Miranduolo (Si). Direttore dello scavo: prof. Marco Valenti.
  • 2010: consulenza antropologica e informatica presso lo scavo della Pieve di Pava (Si). Direttore dello scavo: prof. Stefano Campana.
  • 2007: responsabile della gestione informatica dello scavo di Benabbio
  • 2006: ricognizione archeologica presso la cattedrale del Comune di Verni (Lu). Direttore del progetto: prof. Gino Fornaciari.
  • 2005: campagna di scavo del sito di Poggio Imperiale – Poggibonsi (Si). Direttore dello scavo: prof. Riccardo Francovich.
  • 2005: scavo e saggio nella Piazza dei Miracoli di Pisa. Direttore dello scavo: prof. Francesco Mallegni
  • 2004/2005/2006: campagne di scavo della Pieve dei Monti di Villa (Lu). Direttore dello scavo: prof. Gino Fornaciari.
  • 2002: ricognizione archeologica presso le fornaci di Pontedera (Pi). Direttrice: prof.ssa Cristiana Torti.
  • 2001: saggio di scavo in Pisa, vicolo dei Facchini. Direttore dello scavo: prof. Marco Milanese.

COLLABORAZIONI ACCADEMICHE

  • Collaborazione interna e continuativa con la Divisione di Paleopatologia dell’Università di Pisa, direttore: prof. Gino Fornaciari
  • Collaborazione con il Department of Anthropology della Ohio State University (USA), direttore Dr. Clark Spencer Larsen
  • Collaborazione e consulenza nella gestione dei dati con il Nels Nelson North American Archaeology Laboratory – Department of Anthropology | American Museum of Natural History, Nicholas Triozzi
  • Collaborazione e consulenza nella gestione dei dati con il Department of Archaeological Anthropology Columbia University in the City of New York, Emilio Alejandro Santiago e Jane Wiegand
  • Collaborazione e consulenza nella gestione dei dati con il Dipartimento di Archeologia e Storia delle Arti dell’Università di Siena, prof. Marco Valenti
  • Collaborazione e consulenza nella gestione dei dati con il Dipartimento di Biologia Umana, Università di Roma Tor Vergata, direttrice prof.ssa Olga Rickards
  • Collaborazione e consulenza con l’EURAC – European Academy of Bozen/Bolzano, dott. Albert Zink e dott.ssa Caterina Pangrazzi
  • Collaborazione per la progettazione di un database gestionale con il Dipartimento di Economia, Ingegneria, Scienze e Tecnologie Agrarie e Forestali dell’Università di Firenze, dott. Francesco Riccioli

DIDATTICA

  • Instructor e lecturer all’interno della Field Experience in Bioarchaeology (Ohio, USA), organizzata dalla Ohio State University (USA) e da IRLAB (2018-presente).
  • Instructor e lecturer all’interno della Fieldschool Pozzeveri, Badia Pozzeveri (Lu), organizzata dalla Ohio State University (USA) e dall’Università di Pisa (2011-presente).
  • Lecturer all’interno della Summer School in Osteoarchaeology and Paleopathology, organizzata dall’Università di Pisa (2013-presente).
  • Docente del corso “Rilievo archeologico e modellazione tridimensionale” organizzato dall’asociazione Volo, Università di Pisa (A.A. 2016/2017)
  • Guest lecturer del seminario “Il rilievo informatico in archeologia” all’interno dell’insegnamento di Grafica 3D per i beni culturali, titolare dott. Matteo Dellepiane, CDS in Informatica Umanistica (DM270), Università di Pisa (21 maggio 2015)
  • Docente del corso “Rilievo archeologico e modellazione tridimensionale” organizzato dall’asociazione Volo, Università di Pisa (A.A. 2015/2016)
  • Guest lecturer del seminario “Cholera epidemics in the past: an integrated archaeological approach”, Department of Anthropology della Ohio State University, dir. prof. Clark Spencer Larsen, USA (12 maggio 2015)
  • Lecturer del seminario sulle Sepolture Anomale all’interno dell’insegnamento di Archeologia Funeraria, titolare prof. Gino Fornaciari, Corso di laurea in Beni Culturali, Università di Pisa (a.a. 2014-2015).
  • Seminario “I beni archeologici” all’interno del Corso di formazione CESVOT “Il volontariato di Protezione Civile nella tutela dei Beni Culturali Mobili” (Sesto Fiorentino/Arezzo, 18-25 maggio 2014)
  • Docente del corso “Rilievo archeologico e modellazione tridimensionale” organizzato dall’asociazione Volo, Università di Pisa (A.A. 2013/2014)
  • Lecturer del seminario sulle Sepolture Longobarde e Romanze nell’Italia Tardoantica all’interno dell’insegnamento di Archeologia Funeraria, Corso di laurea in Beni Culturali, Università di Pisa (a.a. 2010-2011).
  • Responsabile della didattica sul campo nel cantiere di scavo archeologico di Badia Pozzeveri (Lu) per la Divisione di Paleopatologia dell’Università di Pisa (2007-presente).
  • Responsabile della didattica sul campo nel cantiere di scavo archeologico di Benabbio (Lu) per la Divisione di Paleopatologia dell’Università di Pisa.
  • Collaboratore della didattica sul campo nel master inter-universitario di primo livello “Bioarcheologia, Paleopatologia e Antropologia Forense” organizzato dalle Università di Milano, Bologna e Pisa (2008-presente).
  • Lecturer del seminario sulle Sepolture Longobarde e Romanze nell’Italia Tardoantica all’interno dell’insegnamento di Archeologia Funeraria, Corso di laurea in Beni Culturali, Università di Pisa (a.a. 2009-2010).

ASSISTENZA TESI DI LAUREA

  • “GIS applicato alla bioarcheologia.Analisi geostatistiche su un campione scheletrico bassomedievale (XI-XIII sec.) dal sito di Badia Pozzeveri ” Tesi di laurea triennale di Virginia Bartelloni- Relatore: prof. Gino Fornaciari. Correlatori: dott. Francesco Coschino e dott. Antonio Fornaciari. Università di Pisa A.A. 2017/2018
  • La traumatologia bellica in età medievale” Tesi di laurea magistrale di Mario Oliverio – Relatore: prof.ssa Valentina Giuffra. Correlatore: dott. Antonio Fornaciari. Università di Pisa A.A. 2016/2017
  • Tesi di laurea magistrale di Giulia Giovannetti – Relatore: prof. Gino Fornciari. In Fieri.
  • Riti e sepolture in Liguria tra IV e XIX secolo. Una base di dati per l’archeologia funeraria.” Laurea specialistica della dott.ssa Silvia Testi – Relatore: prof. Gino Fornciari. Correlatore: prof. Federico Cantini. Università di Pisa A.A. 2011/2012
  • Archeologia funeraria nella Val di Lima: il cimitero del colera di Benabbio (agosto-ottobre 1855).” Laurea specialistica della dott.ssa Barbara Baldino – Relatore: prof. Gino Fornciari. Correlatori: prof. Marco Milanese e dott. Antonio Fornaciari. Università di Pisa A.A. 2010/2011
  • Le sepolture anomale in Italia: dalla lettura tafonomica all’interpretazione del gesto funerario.” Laurea triennale di Letizia Cavallini – Relatore: prof. Gino Fornciari. Università di Pisa A.A. 2009/2010
  • Ritualità funeraria e tipologie sepolcrali dal tardo-antico all’età moderna in Toscana: la fonte archeologica.” Laurea specialistica della dott.ssa Francesca De Gottardo – Relatore: prof. Gino Fornciari. Università di Pisa A.A. 2009/2010

CONFERENZE:

  • 24-25 ottobre 2019 (Pisa), “Il GIS come mezzo di analisi e divulgazione di contesti archeologici e bioarcheologici su scala variabile”, all’interno del Convegno “Landscape. Una sintesi di Elementi diacronici”.
  • 14 giugno 2019 (The Ohio State University – Columbus, OH – USA), “Principles of Stratigraphic Archaeology”, all’interno del Dipartimento di Antropologia della Ohio State University.
  • 18 maggio 2019 (Bertinoro) “Cisti da Echinococco del XIII secolo dall’Abbazia di Badia Pozzeveri, Lucca”. Antonio Fornaciari, Francesco Coschino et al. – V Meeting Nazionale di Paleopatologia.
  • 15 febbraio 2019 (Firenze), “L’archeologia nell’era dell’informatica: il caso-studio di Badia Pozzeveri”, all’interno del convegno dottorale annuale “Giochi di Memoria tra Spazio e Tempo”.
  • 13 dicembre 2018 (University of Amsterdam): Coschino F., “Preserving the Past in 3D. Application of GIS and Photogrammetry to Human Burials”, all’interno del Dipartimento di Storia, Oudemanhuispoort 5, 1012 CN Amsterdam.
  • 14 maggio 2018 (The Ohio State University – Columbus, OH – USA): Coschino F., “Principles of Stratigraphic Archaeology”, all’interno del Dipartimento di Antropologia della Ohio State University.
  • 14 marzo 2018 (Altopascio) Coschino F., “Badia Pozzeveri: Archeologia di un Monastero sulla Francigena”, all’nterno del Ciclo di Convegni sulla “Giornata nazionale del paesaggio” indetto dalla Soprintendenza per i beni architettonici, paesaggistici, storici, artistici ed etnoantropologici di Lucca e Massa Carrara.
  • 8-9 febbraio 2018 (Pisa): Coschino F., “L’archeologia nell’era dell’informatica: il caso-studio di Badia Pozzeveri”, all’interno del convegno dottorale annuale “Giochi di Memoria tra Spazio e Tempo”.
  • 14-16 ottobre 2016 (Albenga):
    • Coschino F., Cavallini L., Fornaciari A., Giuffra V. “Sepolture Anomale. Elaborazione di un Database Multimediale ad accesso libero“. Abstract e Poster. Sit tibi terra gravis. Sepolture anomale tra Età Medievale e Epoca Moderna. Convegno Internazionale di studi.
    • Cavallini L., Coschino F., Fornaciari A., Giuffra V. “Sepolture Anomale. Un censimento tra Italia, Francia e Isole Britanniche“. Abstract e Poster. Sit tibi terra gravis. Sepolture anomale tra Età Medievale e Epoca Moderna. Convegno Internazionale di studi.
    • Carrera F.P., Coschino F., Cavallini L., D’Andretta M., “Un fabbro del XII secolo? La sepoltura anomala degli Ex Laboratori Gentili di Pisa“. Contributo. Sit tibi terra gravis. Sepolture anomale tra Età Medievale e Epoca Moderna. Convegno Internazionale di studi.
  • 6-10 aprile 2016 (Orlando, FL – USA): Stewart MC, Coschino F., Fornaciari A., Vercellotti G. “Advanced GIS applications for bioarchaeology: methods and case studies“. Abstract e Poster. Society for American Archaeology.
  • 5 giugno 2015 (Calci): “Badia Pozzeveri (Altopascio): lo scavo bioarcheologico di un’abbazia medievale (X-XIX secolo)” relatore all’interno del ciclo di convegni “Tra Principi e Monaci: Paleopatologia e Storia” – Museo di Storia Naturale di Calci (PI)
  • 29 ottobre 2014 (Pisa): “3Di Pisa: acquisire e visualiizare i beni culturali” Moderatore del workshop e intervento conclusivo “Il 3D applicato all’archeologia: metodologie e risultati”.
  • 17 aprile 2014 (La Spezia): Convegno “Archeologica 2014” “Tecniche di rilievo digitale a basso costo per i beni culturali – Alcuni esempi dalle collezioni del Museo Archeologico della Spezia” Intervento presentato con: Alessandro Cariboni e Fabio Stratta.
  • 8-10 novembre 2013 (The Ohio State University – Columbus, OH – USA): “Investigating the “Blue Death” in the Past: Preliminary Results of Multidisciplinary Research on the 1855 Cholera Cemetery at Badia Pozzeveri, Italy” Intervento presentato con Giuseppe Vercellotti, Antonio Fornaciari, Marissa C. Stewart, Alison M. Devault, Hendrik N. Poinar, Gino Fornaciari, Clark Spencer Larsen all’interno del “Midwest Bioarcheology and Forensic Anthropology Association 20th Annual Meeting”.
  • 8-10 novembre 2013 (The Ohio State University – Columbus, OH – USA): “GIS Applications at Medieval Monastery in Tuscany (Italy)” Intervento presentato con Chelsea Nicole Stewart all’interno del “Midwest Bioarcheology and Forensic Anthropology Association 20th Annual Meeting”.
  • 3 maggio 2013 (Pisa): “Archeologia 2.0: nuove frontiere a Pisa” Titolo dell’intervento “Il rilievo di base: acquisizione e utilizzo dei dati spaziali. La gestione di uno scavo in ambiente 2D”.
  • 12-14 settembre 2012 (L’Aquila): “VI Congresso Nazionale di Archeologia Medievale” Titolo dell’articolo “Il castello di Benabbio in Val di Lima (LU): le trasformazioni insediative tra XII e XIV secolo”.
  • 1-4 Ottobre 2009 (Firenze): XVIII Congresso dell’Associazione Antropologica Italiana, Firenze.Evoluzione e Biodiversità umana: la storia naturale dell’uomo 200 anni dopo Darwin. Poster di F. Coschino, A. Fornaciari, S. Minozzi, A. Vitiello e G. Fornaciari ” La gestione informatica del dato antropologico: dallo scavo al laboratorio. Archiviazione, gestione ed elaborazione dei dati“, che è risultato vincitore del premio “Carla Signoretti”, assegnato al miglior poster per la sessione di Paleoantropologia e Biologia Scheletrica.
  • 21-23 settembre 2010 (Asti): I Incontro del Gruppo di Biologia dello Scheletro (AAI), Collezioni scheletriche umane: catalogazione, gestione, valorizzazione e prospettive, Asti. Intervento con Simona Minozzi e Antonio Fornaciari dal titolo “Database per l’archiviazioni dei dati tafonomici e scheletrici“.
  • 4 maggio 2010 (Bagni di Lucca): Convegno sull’archeologia Medievale in Val di Lima e sui risultati degli ultimi scavi della Divisione di Paleopatologia, Titolo dell’intervento: “Lo scavo del Castello di Benabbio e l’archeologia medievale nell’Appennino Lucchese.”
  • 27 giugno 2011 (Pisa): Seminario “Le attività produttive della Medina di Fez tra passato e presente“, moderazione ed intervento dal titolo “Gli impianti produttivi oleari di Volubilis“.
  • 16 ottobre 2011 (Firenze): International conference “ICT for language learning” Titolo della presentazione virtuale “Step-By-Step Organisation of a University CLIL Course”.
  • 7-8 settembre 2012 (Stintino): “Mummies, bones, and ancient pathogens. A convergent Meeting of ancient DNA, Microbiology, History of Medicine, Paleopathology, Biotechnology, and Archeology” Titolo del poster “L’epidemia di colera del 1855 in Toscana: il cimitero di Benabbio”.

ESPERIENZE PROFESSIONALI

  • 2014 – presente: libera professione in ambito archeologico con ?abilitazione alle attività di Archeologia preventiva ex D.L.163/2006.
  • 2016 – presente: libera professione in ambito di web-developement, graphic e web-design.
  • 2015: contratto di collaborazione professionale presso l’Università di Pisa per il progetto “Rilievo e acquisizione dei dati di scavo, in ambito geospaziale, alfanumerico e fotografico-fotogrammetrico; elaborazione di una piattaforma GIS multimediale e divulgazione dei dati online. Ricostruzioni grafiche in due e tre dimensioni; supervisione nei processi di rilievo e acquisizione di dati
  • 2015: incarico di coordinamento didattico e organizzativo all’interno del Master di Primo Livello in “Bioarcheologia, Paleopatologia e Antropologia Forense”, presso la Fondazione Alma Mater, Bologna
  • 2014: assistenza archeologia al cantiere civile per lavori infrastrutturali presso la ditta Aquapur (Capannori, LU)
  • 2014: assistenza archeologia al cantiere civile per lavori infrastrutturali in piazza San Giovanni (Fi)
  • 2011- presente: attività di docenza e supervisione all’interno della Fieldschool Pozzeveri (Altopascio, Lu), in collaborazione con la Ohio University (USA)
  • 2013: rilievo bi e tridimensionale di individui scheletrizzati all’interno del cantiere archeologico di Sant’Eufrasia (PI)
  • 2012: raccolta, elaborazione dati e consulenza GIS all’interno del progetto “analisi sulla filiera foresta legno in Toscana” con Agriland Consulting srl
  • 2012: rilievo bi e tridimensionale di individui scheletrizzati all’interno del cantiere archeologico di Luni (SP) in collaborazione con la Cooperativa Archeologia
  • 2011-2012: attività di scavo e supervisione archeologica al cantiere civile per lavori infrastrutturali in Piazza Aranci, Massa (Ms)
  • 2011-2012: attività di scavo e supervisione archeologica al cantiere civile per lavori infrastrutturali in Piazza Mazzini, Massa (Ms)
  • 2011: recupero e studio di resti scheletrici nel cantiere archeologico dei laboratori Ex-Gentili di Pisa
  • 2011: attività di supervisione archeologica ai lavori di scavo civile per lavori infrastrutturali presso Camaiore (Lu)
  • 2010: borsista di ricerca in materia di “Elaborazioni informatiche legate ad eventi espositivi in Archeologia”
  • dal 2007: collaborazione con la divisione di Paleopatologia dell’Università di Pisa per l’informatica e la documentazione e nella gestione del portale web www.paleopatologia.it.
  • dal 2001: attività di segreteria didattica e webmastering del sito www.centropsicoanalitico.it per l’associazione senza fini di lucro “Centro di Ascolto e Orientamento Psicoanalitico” di Pistoia.
  • dal 2000: attività di insegnamento privato del Greco e del Latino agli studenti delle scuole medie superiori.

PUBBLICAZIONI:

  • COSCHINO F., CARIBONI A., VERCELLOTTI, G. “Preserving the Past in 3D. Application of Photogrammetry to Human Burials” Institute for Research and Learning in Archaeology and Bioarchaeology Press (2018);
  • AA.VV. “Sit tibi terra gravis: sepolture anomale tra età medievale e postmedievale”, contributi, Atti del Convegno, c.s. (2017);
  • FORNACIARI A., COSCHINO F., “Le fasi postmedievali del sito di Badia Pozzeveri”, Ed. All’Insegna del Giglio (2017);
  • BINI M., RIBOLINI A., COSCHINO F. Et Al. (2016), “GPR vs Geoarcheological Findings in a Complex Archeological Site (Badia Pozzeveri, Italy). Visibility of Targets and Potential Misleading Intepretations”, c.s.
  • Paribeni E., Fabiani F. (A cura di) (2016) “All’ombra del Mercurio. Archeologia a Massa”, contributi, (C.S.)
  • Fornaciari A., COSCHINO F. (2016) “Badia Pozzeveri (lu). Lo scavo bioarchologico di un monastero lungo la via Francigena” in Saggi NSBAT 2015 (Notiziario della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana), Ed. All’Insegna del Giglio (2016)
  • COSCHINO F., IACOPINI E. (2015) Porcari (LU). “Casa del Lupo: nuove attestazioni di opere idrauliche di epoca tardo imperiale.”, in Notiziario della Soprintendenza ai Beni Archeologici della Toscana, Volume 10/2014.
  • FORNACIARI A., COSCHINO F., et al. (2015) “Altopascio (Lu). Badia Pozzeveri: terza campagna di scavo presso l’abbazia camaldolese di San Pietro“, in Notiziario della Soprintendenza ai Beni Archeologici della Toscana, Volume 10/2014.
  • FORNACIARI A., COSCHINO F., et al. (2014) “Altopascio (Lu). Badia Pozzeveri: terza campagna di scavo presso l’abbazia camaldolese di San Pietro“, in Notiziario della Soprintendenza ai Beni Archeologici della Toscana, Volume 9/2013.
  • FORNACIARI A., COSCHINO F., et al. (2014) “Bagni di Lucca (Lu). Benabbio, località Castello: sesta campagna di scavo“, in Notiziario della Soprintendenza ai Beni Archeologici della Toscana, Volume 9/2013
  • FORNACIARI A., COSCHINO F., “Altopascio. Badia Pozzeveri 2011-2012”, in ‘Archeologia Postmedievale’, n. 16, pp. 212-214.
  • In GIBBONS A. (2013) “The Thousand-year Graveyard” SCIENCE Magazine n.342, contributi fotografici e di consulenza storico-archeologica
  • FORNACIARI A., COSCHINO F. (2013) “Bagni di Lucca (LU). Benabbio, località Castello: relazione preliminare della quinta campagna di scavo“, in Notiziario della Soprintendenza ai Beni Archeologici della Toscana, Volume 8/2012.
  • FORNACIARI A., COSCHINO F., SPARAVELLI M., FARNOCCHIA A. (2013), “Bagni di Lucca (LU). Benabbio, località Castello: relazione preliminare della quarta campagna di scavo (luglio-agosto 2009)“, in AGOGHè, Atti della Scuola di Specializzazione in Archeologia dell’Università di Pisa, Volume VI-VII 2009/2010.
  • PARIBENI E., COSCHINO F., et al. (2013) “Massa (MS). Piazza Aranci: indagini nell’area della Collegiata di San Pietro”, in Notiziario della Soprintendenza ai Beni Archeologici della Toscana, Volume 8/2012.
  • PARIBENI E., COSCHINO F., et al. (2013) “Massa (MS). Scavi in piazza Mazzini (detta piazza Mercurio)”, in Notiziario della Soprintendenza ai Beni Archeologici della Toscana, Volume 8/2012.
  • In FABIANI F., PARIBENI E. (2012) “Il frantoio romano dell’Acquarella”, due contributi: “Il ciclio dell’olio in epoca romana” e “Un censimento dei frantoi romani”, Felici editore, Pisa, 2012
  • FORNACIARI A., COSCHINO F (2012), “Il castello di Benabbio in Val di Lima (LU): le trasformazioni insediative tra XII e XIV secolo”, in Atti del VI Congresso Nazionale di Archeologia Medievale (a cura di Redi Fabio, Forgione Alfonso) All’Insegna del Giglio, 2012.
  • FABIANI F., COSCHINO F., et al. (2011), “Archeologia della produzione: i frantoi nell’Italia Romana“, in Agoge. Atti della Scuola di specializzazione in archeologia dell’Università di Pisa (C.S)
  • CIGNONI L., FORNACIARI A.,COSCHINO F., FORNACIARI G. (2011), “Step-By-Step Organisation of a University CLIL Course” (C.S).
  • COSCHINO F., FORNACIARI A., MINOZZI S. (2010), “Computer models and applications for the management of anthropological data” in Journal of anthropological sciences (JASs): Istituto italiano di antropologia n. 88, 2010.
  • FORNACIARI A., COSCHINO F., SPARAVELLI M., FARNOCCHIA A. (2010), “Bagni di Lucca (LU). Benabbio, località Castello: relazione preliminare della quarta campagna di scavo (agosto-settembre 2009)“, in Notiziario della Soprintendenza ai Beni Archeologici della Toscana, Volume 5/2009.
  • FORNACIARI A., COSCHINO F., SPARAVELLI M., FARNOCCHIA A. (2009), “Bagni di Lucca (LU). Benabbio, località Castello: relazione preliminare della terza campagna di scavo (luglio-agosto 2008)“, in Notiziario della Soprintendenza ai Beni Archeologici della Toscana, Volume 4/2008.
  • BINI M., RIBOLINI A., FRANCESCO COSCHINO Et Al. (2010), “Medieval Phases Of Settlements In The Benabbio Castle, Apennine Mountains, Italy: Evidences By Ground Penetrating Radar Survey“, in Journal of Archaeological Science.
  • COSCHINO F., FORNACIARI A., MINOZZI S., VITIELLO A., FORNACIARI G. (2009), “La gestione informatica del dato antropologico: dallo scavo al laboratorio. Archiviazione, gestione ed elaborazione dei dati“, in Evoluzione e Biodiversità umana: la Storia Naturale dell’uomo 200 anni dopo Darwin, Aracne ed.

CONOSCENZA LINGUE STRANIERE:

  • Elevata conoscenza della lingua inglese (livello A attestato dalla EF-education first e B2 attestato dalla CLI secondo le normative europee)
  • Conoscenza base della lingua francese
  • Elevata conoscenza del Greco classico e del Latino

CONOSCENZE INFORMATICHE:

  • Conoscenza avanzata del pacchetto Office
  • Conoscenza avanzata e specialistica della suite Adobe (Photoshop, Illustrator, Dreamweaver, Indesign, Animate CC)
  • Conoscenza avanzata e specialistica delle piattaforme GIS (ArcGis, Qgis)
  • Conoscenza avanzata e specialistica delle piattaforme Autocad, Autocad 3D, AutodeskMap
  • Conoscenza avanzata e specialistica dei programmi Google Sketchup, VRay, Cinema 4D, 3DS Max
  • Competenza avanzata nel disegno vetoriale e nel rendering bi- e tridimensionale
  • Conoscenza avanzata e specialistica dei software per la presa fotogrammetrica 3D (Photomodeler Scanner, Photosynth Toolkit, MeshLab, 123D Catch, PhotoScan, Recap)
  • Conoscenza avanzata e specialistica dei software per la manipolazione degli oggetti e delle mesh 3D (MeshLab, Meshmixer, CloudCompare)
  • Conoscenza del programma di progettazione VisualBasic
  • Competenza avanzata nella gestione dei dati vettoriali geografici
  • Competenza avanzata nella georeferenziazione e nel fotoraddrizzamento di dati raster
  • Competenza avanzata nella gestione delle banche di dati (SQL, MS Access)
  • Competenza avanzata nella progettazione web (Html e PHP)
  • Competenza avanzata nella progettazione GIS e PostGIS
  • Competenza nella programmazione in VisualBasic